Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Molti atleti femminili dell'istituto universitario trovati per avere pressione sanguigna più superiore normale livella

Mentre molti atleti dell'istituto universitario possono sembrare come sono nella condizione fisica di punta, possono ancora affrontare i rischi cardiovascolari significativi. Quasi la metà di un gruppo degli atleti femminili a due università degli Stati Uniti è stata trovata per avere livelli più superiore normali di pressione sanguigna, secondo la ricerca presentata all'istituto universitario americano della sessione scientifica annuale della cardiologia insieme al congresso del mondo della cardiologia (ACC.20/WCC).

Ha stato molto pochi studi che descrivono il cuore ed i fattori di rischio dell'atleta femminile che potrebbero piombo alla morbosità ed alla mortalità cardiache in questo gruppo. Questo lavoro ci dà un riferimento attraverso cui possiamo studiare il cuore dell'atleta collegiale femminile rispetto al cuore dell'atleta maschio.„

Cecil Rambarat, MD, collega di cardiologia all'università di Florida e l'autore principale dello studio

Lo studio ha ricavato i dati da 329 atleti femminili che partecipano agli sport collegiali all'università di Florida o all'università di Georgia. La pressione sanguigna di ogni partecipante è stata misurata come componente di un esame medico di pre-partecipazione. I ricercatori hanno classificato la pressione sanguigna dei partecipanti secondo l'ipertensione di 2017 ACC/AHA nella linea guida degli adulti, definente la pressione sanguigna normale come meno di 120 Hg di millimetro sistolici e meno di 80 Hg di millimetro diastolici; pressione sanguigna elevata come il Hg di 120-129 millimetro sistolico e meno di 80 Hg di millimetro diastolici; fase 1 di ipertensione come il Hg di 130-139 millimetro sistolico o Hg di 80-89 millimetro diastolico; e fase 2 di ipertensione come 140 o più Hg di millimetro sistolici o 90 o più Hg di millimetro diastolici.

L'analisi ha rivelato che 47% degli atleti ha avuto pressione sanguigna superare i livelli normali, una proporzione ben superiore al 5-10% che sarebbe stato preveduto in una popolazione in genere delle donne dell'istituto-età, Rambarat ha detto. Di queste donne con i valori anormali di pressione sanguigna, 61% ha avuto valori classificati come pressione sanguigna elevata, 38% ha avuto valori nella categoria di ipertensione della fase 1 e 1% ha avuto valori nella categoria di ipertensione della fase 2.

“Che è realmente una proporzione notevole poichè questi sono giovani, presunto donne in buona salute,„ Rambarat ha detto. “È qualcosa che richieda ulteriore studio. Se questi atleti femminili stanno sviluppando l'ipertensione ad un più giovane invecchi--forse connesso con il loro addestramento, forse connesso con l'altro stile di vita misura--possiamo avere bisogno di di cominciare pensare ai migliori modi di modificazione dei tutti i fattori di rischio identificabili, o potenzialmente [consideri] di iniziare i pazienti [alcuni] sul farmaco per ipertensione ad una più giovane età.„

I ricercatori egualmente hanno trovato le differenze significative nei livelli di pressione sanguigna fra gli atleti coinvolgere negli sport differenti e fra gli sport con i vari livelli di componenti dinamiche (attivamente muoversi speso tempo) e di componenti statiche (burst di sforzo intenso contro un oggetto statico o una forza). Per esempio, donne che hanno giocato il softball--uno sport con una componente statica bassa e la componente dinamica moderata--sono stati trovati per avere un'alta prevalenza di pressione sanguigna elevata, mentre quelli in questione in ginnastica--quale ha un'alta componente statica e componente dinamica bassa--ha avuto pressione sanguigna normale.

I ricercatori hanno detto che lo studio è particolarmente importante perché gli atleti femminili non sono stati studiati tradizionalmente molto attentamente quanto le loro controparti maschii. Le decadi della ricerca sugli atleti maschii ha rivelato che molte hanno cuore un più gran del normale ed inferiore alla frequenza cardiaca di riposo normale, tra altre differenze, in un reticolo citato comunemente come “cuore dell'atleta.„ Rambarat ha detto il nuovo studio suggerisce che gli atleti femminili potessero anche avere caratteristiche cardiovascolari uniche che autorizzano ulteriore studio. Per esempio, gli studi futuri potrebbero comprendere le immagini del cuore, quali gli ecocardiogrammi, con altre misure per capire se gli atleti femminili mostrassero un reticolo globale dei cambiamenti simili a che cosa è stato trovato in maschi.

Lo studio è stato limitato dalla sua relativamente piccola dimensione del campione e dal fatto che le misure di pressione sanguigna sono state catturate soltanto ad un unico a tempo. Secondo la linea guida di 2017 ACC/AHA, le misure di pressione sanguigna dovrebbero essere catturate almeno in due occasioni per confermare una diagnosi di ipertensione. Col passare del tempo, l'ipertensione danneggia le arterie e limita il flusso sanguigno, che può indebolire il muscolo di cuore o piombo agli eventi quali un attacco di cuore o un colpo.