Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ascoltando la musica 30 minuti un il giorno fornisce i vantaggi dopo attacco di cuore

Ascoltando la musica può essere piacevole, ma è egualmente buono per il vostro cuore? Pazienti che hanno sofferto gli episodi di dolore toracico presto dopo un attacco di cuore, conosciuti come angina iniziale di post-infarto, hanno avuti significativamente livelli più bassi di ansia e di dolore se ascoltassero musica 30 minuti un il giorno, secondo uno studio presentato all'istituto universitario americano della sessione scientifica annuale della cardiologia insieme al congresso del mondo di cardiologia (ACC.20/WCC).

Quasi 700,000 persone sopravvivono ogni anno ad un attacco di cuore negli Stati Uniti ed è stimato che approssimativamente 1 in 9 superstiti di attacco di cuore avverta gli episodi successivi di dolore toracico e di ansia nelle prime 48 ore. La nuova ricerca suggerisce la musica, combinata con le terapie standard quali i farmaci, potrebbe essere una misura semplice e accessibile che i pazienti possono fare a casa potenzialmente per diminuire questi sintomi e per contribuire ad impedire gli eventi cardiaci successivi.

Ha stato molto pochi studi che analizzano gli effetti di musica sulle condizioni del cuore. Sulla base dei nostri risultati, crediamo che la musicoterapia possa aiutare tutti i pazienti dopo un attacco di cuore, non solo pazienti con angina iniziale di post-infarto. È egualmente molto facile ed economico da applicare.„

Predrag Mitrovic, MD, Ph.D., professore di cardiologia all'università di scuola di medicina di Belgrado e dell'autore principale dello studio

I ricercatori hanno reclutato 350 pazienti diagnosticati con attacco di cuore ed angina iniziale di post-infarto ad un centro medico in Serbia. La metà è stata definita a caso per ricevere il trattamento standard mentre la metà è stata definita alle sessioni regolari di musica oltre al trattamento standard. Per la maggior parte dei pazienti, il trattamento standard ha incluso vari farmaci quali i nitrati, aspirina, grumo-impedente le droghe, i betabloccanti, gli statins, gli stampi del canale del calcio, i farmaci d'abbassamento di sangue e il ranolazine didiminuzione della droga.

I pazienti che ricevono la musicoterapia in primo luogo hanno subito una prova per determinare quale genere musicale il loro organismo era probabile rispondere a positivamente. I partecipanti hanno ascoltato nove 30 secondi campioni di musica che hanno trovato lenire, mentre i ricercatori hanno valutato l'organismo di ogni partecipante per le risposte automatiche e involontarie ai campioni di musica basati sulla dilatazione o la limitazione degli allievi. I ricercatori poi hanno regolato la selezione lavorando con il paziente per determinare il tempo e la tonalità ottimali di musica.

I partecipanti sono stati chiesti di ascoltare idealmente la loro selezione musicale designata 30 minuti ogni giorno ogni volta che per loro era conveniente sedersi, mentre riposavano con i loro occhi chiusi. I pazienti sono continuato con queste sessioni d'ascolto quotidiane per sette anni, documentanti le loro sessioni in un registro. Hanno ritornato al centro medico per le valutazioni di seguito ogni tre mesi per il primo anno ed annualmente da allora in poi.

Alla fine di sette anni, la musicoterapia è stata trovata per essere più efficace del trattamento standard solo in termini di diminuzione dell'ansia, fare soffrire l'emergenza di dolore e di sensazione. I pazienti con musicoterapia, in media,

ha avuto punteggi di ansia un terzo più in basso di quelli sul trattamento standard e sui sintomi più bassi riferiti di angina da circa un quarto. Questi pazienti egualmente hanno avuti tariffe significativamente più basse di determinate condizioni del cuore, compreso un rapporto di riproduzione di 18% della tariffa di infarto; 23% più a tariffa ridotta di attacco di cuore successivo; 20% più a tariffa ridotta di bisogno necessario della chirurgia dell'innesto di esclusione di arteria coronaria; e 16% più a tariffa ridotta della morte cardiaca.

Mitrovic ha detto che la musica può lavorare contribuendo a neutralizzare l'attività del sistema nervoso simpatico, la parte del sistema nervoso che determina la risposta “di lotta-o-volo„ quando una persona affronta una situazione stressante. Poiché aumenta la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, una risposta comprensiva può mettere lo sforzo aggiunto sull'apparato cardiovascolare.

“L'ansia insanabile può produrre un aumento nell'attività di sistema nervoso simpatico, piombo ad un aumento nel carico di lavoro cardiaco,„ Mitrovic ha detto. Ha suggerito che le sessioni regolari di ascoltare la musica potrebbero interrompere quella cascata degli eventi diminuendo l'ansia connessa con angina dopo un attacco di cuore.

I ricercatori pianificazione più ulteriormente analizzare i dati per determinare se la musicoterapia può mostrare i vantaggi per i sottogruppi sicuri di pazienti, come quelli in certo intervallo di età o quelli con altri stati di salute come il diabete.