Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Veterani femminili con PTSD più probabile soffrire dalla malattia di cuore ischemica

I veterani femminili che soffrono dal disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) erano sostanzialmente più probabili avere malattia di cuore ischemica che quelli senza PTSD in uno studio presentato all'istituto universitario americano della sessione scientifica annuale della cardiologia insieme al congresso del mondo della cardiologia (ACC.20/WCC).

Il nuovo studio è il più grande e più completo fin qui valutando l'associazione fra PTSD e la malattia di cuore ischemica in donne. La malattia di cuore ischemica è una causa della morte principale negli Stati Uniti e comprende gli attacchi di cuore, dolore toracico ed altri problemi causati dalle arterie ostruite o indurite nel cuore (una circostanza conosciuta come la coronaropatia) o le anomalie in più piccole imbarcazioni.

L'associazione che abbiamo trovato era incredibilmente forte. Abbiamo un numero aumentante dei veterani delle donne e una grande proporzione loro--quasi 1 in 5--abbia PTSD. Queste donne sono ad ad alto rischio per la malattia di cuore e che cosa è più, sembrano ottenerla ad una più giovane età--anche nel loro 40s. Ciò non è qualcosa che possiamo trascurare.„

Ramin Ebrahimi, MD, un cardiologo affiliato con sistema sanitario di Los Angeles (VA) di affari dei veterani il maggior, professore di medicina all'università di California in Los Angeles e l'autore principale dello studio

I ricercatori hanno usato un database nazionale di VA per analizzare le cartelle mediche da più di 835.000 veterani femminili che hanno visualizzato almeno due volte tutta la funzione di VA fra 2000-2017. In media, i pazienti nel campione erano appena al disopra 50 anni alla conclusione del periodo di studio. Più di 150.000 (circa 18%) erano stati diagnosticati con PTSD.

In generale, le donne con PTSD hanno avute un rischio aumentato 20% di avere malattia di cuore ischemica che quelli senza PTSD. Questa associazione è rimanere estremamente forte e indipendente quando i ricercatori hanno rappresentato un comitato completo dei fattori di rischio--circostanze o tratti che potrebbero intensificare il rischio di malattia di cuore--compreso l'età, la pressione sanguigna elevata, il colesterolo, il diabete, l'obesità, la malattia renale cronica, i disordini neuroendocrini, i disordini psichiatrici, il fumo e la dipendenza della droga illecita e dell'alcool.

Ebrahimi ha detto che gli studi precedenti su PTSD e sulla malattia di cuore hanno rappresentato tipicamente meno fattori di rischio o stato valutato di PTSD basati sui sintomi piuttosto che una diagnosi documentata. La metodologia unica del nuovo studio rinforza la prova che PTSD è collegato indipendente con la malattia di cuore, piuttosto che una relazione mediata da altri stati di salute o fattori di stile di vita.

“Non importa come molte variabili noi hanno rappresentato, PTSD ancora è uscito essere associato indipendente con la malattia di cuore ischemica,„ Ebrahimi ha detto.

I ricercatori egualmente hanno rappresentato i fattori di rischio femminile-specifici, compreso quelli relativi alla gravidanza quali il diabete gestazionale, l'ipertensione gestazionale ed i problemi con la placenta quali la separazione di placenta dall'utero o l'infarto di placenta.

Le donne con PTSD avevano circa 47 anni, in media. Ciò era cinque anni più giovane dell'età media di quelle senza PTSD, suggerente il rischio dovrebbe essere catturata seriamente anche in più giovani donne.

“Ci possono essere le implicazioni di pratica per più presto, più routine e un più alto grado di selezione, almeno per questo gruppo di pazienti a rischio,„ Ebrahimi ha detto.

Mentre non sappiamo perché PTSD potrebbe pregiudicare o influenzare la salubrità del cuore, Ebrahimi ha spiegato parecchie possibilità è stato proposto, compreso i livelli elevati del cortisol dell'ormone di sforzo, infiammazione, i disordini di coagulazione di sangue, disordini endocrini--quale la tiroide ed adrenale--ed altri disordini che possono pregiudicare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca o altri fattori metabolici, quali glucosio o i lipidi.

PTSD è uno stato di salute mentale che può svilupparsi dopo le esperienze di una persona o testimonia un evento traumatico. Gli studi precedenti, principalmente messi a fuoco sugli uomini, hanno reso i risultati misti sulla relazione fra PTSD e la malattia di cuore. Ebrahimi ed il suo gruppo pianificazione continuare il loro studio per studiare i meccanismi attraverso cui PTSD potrebbe contribuire alla malattia di cuore come pure la sincronizzazione di quando ogni circostanza sorge.

Ebrahimi ha detto le sottolineature di studio l'esigenza di ulteriore ricerca sulla malattia di cuore in donne, un gruppo che understudied storicamente. Ulteriore ricerca potrebbe anche fare luce sopra se la relazione fra PTSD e la malattia di cuore egualmente estendere alle donne che non sono servito nelle forze armate.