Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le sostanze collegate al cancro di vescica hanno trovato nell'urina degli utenti della e-sigaretta

Un'analisi di prova dagli studi scientifici multipli ha trovato sei sostanze che hanno un forte collegamento al cancro di vescica nell'urina della gente che aveva utilizzato le sigarette elettroniche ed a volte altri prodotti del tabacco, ricercatori dall'università di centro completo del Cancro di North Carolina Lineberger e la salubrità di NYU Langone ha riferito.

Nello studio in oncologia europea dell'urologia del giornale, i ricercatori hanno compilato i risultati di 22 studi differenti che hanno analizzato l'urina della gente che ha utilizzato le e-sigarette o altri prodotti del tabacco, compreso le sigarette, per controllare per vedere se c'è prova dei composti Cancro-collegati o biomarcatori di quei composti. Hanno trovato sei biomarcatori o composti con un forte collegamento al cancro di vescica.

Il fumo è il fattore di rischio comportamentistico modificabile No.1 per il cancro di vescica. Ora sta evolvendo la rappresentazione della letteratura quella gente che il vape può avere simili agenti cancerogeni in loro urina come utenti combustibili della sigaretta.„

Marc Bjurlin, FA, MSc, professore associato dell'urologia nella scuola di medicina di UNC

Mentre le agenzie di salute pubblica compreso gli Stati Uniti Food and Drug Administration ed il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno avvertito che ci sono rischi sanitari di vaping, includenti per la lesione di polmone e-sigaretta-associata, il loro profilo di sicurezza “definitivo non è stato caratterizzato,„ secondo Bjurlin ed i suoi colleghi.

“In primo luogo gli effetti secondari che stiamo vedendo da uso elettronico della sigaretta siamo polmone e relativo polmonare,„ Bjurlin ha detto. “Non vederemo gli effetti secondari per questi altri generi di vie cancerogene fino a basso molto successivo la conduttura dell'esposizione.„

Per sviluppare una migliore comprensione dei rischi a lungo termine di vaping, compreso il cancro, i ricercatori ha studiato l'esposizione possibile alle sostanze che possono causare il cancro di vescica in particolare poiché gli agenti cancerogeni potrebbero essere elaborati nell'organismo e poi essere passati in urina.

Nel loro esame, Bjurlin ed i suoi colleghi hanno trovato 40 composti differenti del genitore che possono essere elaborati nell'organismo per produrre 63 prodotti chimici tossici differenti o i metaboliti cancerogeni, che sono sostanze che rimangono dopo nell'organismo dopo avere elaborato.

Sei di quei prodotti chimici hanno un forte collegamento al cancro di vescica, secondo l'analisi dei ricercatori dei database degli agenti cancerogeni dell'agenzia internazionale per la ricerca su Cancro ed il di collaborazione su salubrità e sul database del tossico e di malattia dell'ambiente.

Hanno trovato la prova in alcuni studi che gli utenti della e-sigaretta hanno avuti “significativamente„ livelli elevati di parecchi agenti cancerogeni che possono essere metabolizzati nelle sostanze collegate al cancro di vescica in loro urina confrontata alla gente che non le aveva usate mai.

“Questo che trova ci mostra quella gente che il vape sarà esposto a vari agenti cancerogeni differenti,„ Bjurlin ha detto. “La gente che ha decadi dell'esposizione a questi agenti cancerogeni dal vaping può essere a rischio delle malignità di sviluppo, particolarmente cancro di vescica.„

C'erano parecchie limitazioni allo studio, compreso che quella i ricercatori non hanno conosciuto i livelli di tutte sostanze cancerogene nell'urina degli utenti dagli studi.

Inoltre, alcuno studia la gente inclusa che era “utenti doppi,„ o la gente che sia ha fumato che vaped le e-sigarette. C'erano egualmente casi quando gli utenti hanno fumato le sigarette ed hanno passato alle e-sigarette.

“La popolazione di studio era abbastanza eterogenea, significando che spesso utenti doppi guardati studi, significanti coloro che ha usato le e-sigarette e le sigarette combustibili,„ Bjurlin ha detto. “Che lo ha reso difficile valutare se l'agente cancerogeno trovato nell'urina proveniva realmente dall'uso della e-sigaretta o dall'uso della sigaretta.„

Ulteriore ricerca è necessaria, ha detto Bjurlin, che vuole determinare la soglia dell'esposizione agli agenti cancerogeni che piombo allo sviluppo del cancro di vescica o di altri tipi del cancro. Pianificazione piombo uno studio che valuterà gli agenti cancerogeni nell'urina degli utenti, dei fumatori e dei non utenti della e-sigaretta.

“Sebbene non ci sia caso definitivo ancora collegare il cancro di vescica a vaping, può essere ragionevole sospettare che le decadi si scolano la strada dopo l'esposizione a questi sottoprodotti, la gente che il vape può essere a rischio del cancro di vescica di sviluppo,„ lui ha detto.

Source:
Journal reference:

Bjurlin, M.A., et al. (2020) Carcinogen Biomarkers in the Urine of Electronic Cigarette Users and Implications for the Development of Bladder Cancer: A Systematic Review. European Urology Oncology. doi.org/10.1016/j.euo.2020.02.004.