Che cosa accade quando COVID-19 e le malattie cardiovascolari si mescolano?

Il mondo è stato portato ad una fermata dalla pandemia COVID-19 che ha pregiudicato 197 paesi, aree e territori, ha infettato 467.594 ed ucciso 21.181 persona a partire da oggi. La malattia COVID-19 è causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2), un virus a RNA unico incagliato di sindrome respiratorio acuto severo, contagioso in esseri umani.

Che cosa era lo studio circa?

I ricercatori ritengono che l'infezione COVID-19 potrebbe continuare ritornare dovuto la ricombinazione genetica, come fa influenza. Le malattie cardiovascolari o le malattie di cuore sono una delle malattie non comunicative più prevalenti e c'è una possibilità di entrambe circostanze che coesistono attualmente come pure nell'immediato futuro.

Poichè il mondo e la Cina hanno combattuto i casi emergenti di COVID-19 ed hanno funzionato per combattere la diffusione della malattia, ha stato parecchi studi epidemiologici che esaminano gli effetti dell'infezione in popolazioni differenti. Questi studi epidemiologici hanno aiutato i lavoratori di sanità ed i ricercatori inventano le pianificazioni per combattere la diffusione di questa infezione.

I ricercatori dal dipartimento della cardiologia e della malattia di Macrovascular, ospedale di Pechino Tiantan, università medica capitale, Pechino, Cina hanno pubblicato i loro risultati in uno studio nominato, “un'infezione respiratoria acuta si imbatte nell'epidemia Non comunicativa più comune COVID-19 e le malattie cardiovascolari,„ nell'ultima emissione della cardiologia di JAMA del giornale.

Il gruppo ha scritto che hanno trovato parecchi pazienti con COVID-19 per avere malattie cardiovascolari concorrenti (CVDs). Hanno spiegato che questo modulo di CVDs la malattia non comunicativa o ereditaria più comune in Cina attualmente.

Credito di immagine: Ase/Shutterstock
Credito di immagine: Ase/Shutterstock

Che cosa è stato fatto?

Richiedendo la data esclusa dell'11 febbraio 2020th , il gruppo ha notato che c'erano 44.672 persone diagnosticate con COVID-19 in Cina. Di questi pazienti, 2.683 persone o 12,8 per cento hanno avuti l'ipertensione o ipertensione. Più ulteriormente, 873 persone o 4,2 per cento hanno avuti altre malattie cardiovascolari. Fra quelli ammessi con COVID-19, la circostanza di coesistenza più comune è rimanere CVDs, essi ha scritto. Per questo studio, il gruppo ha esaminato l'incidenza di CVDs ed i dettagli medici di questi pazienti influenzati da COVID-19. Alcuno del CVDs comprende “la malattia di cuore ischemica, infarto, l'aritmia cardiaca,„ oltre ad ipertensione.

Che cosa è stato trovato?

CVD e COVID-19

I ricercatori hanno notato che i pazienti con CVDs di coesistenza hanno avuti una malattia più severa con COVID-19. Il loro rischio di morte era egualmente più significativo, il gruppo celebre. Fra quelli con CVDs, il rischio di morte era 10,5 per cento, mentre fra quelli con ipertensione, il rischio di morte era 6 per cento. Fra i pazienti che non hanno avuti tutto il comorbid condiziona, il rischio di morte era 0,9 per cento. Il gruppo ha scritto, “le persone con CVDs cronico di fondo erano sia più suscettibili di COVID-19 che a condizioni critiche ed a morte più inclini.„

Imitazione dei sintomi

I ricercatori hanno spiegato che l'infezione acuta dei polmoni potrebbe “destabilizzare„ le malattie di cuore quali infarto e la coronaropatia. Hanno aggiunto che quando c'è un deterioramento delle malattie di cuore, là è solitamente un'esacerbazione di COVID-19. Le persone con infarto come pure quelle con COVID-19, possono sviluppare i sintomi quali dispnea e fatica. Hanno spiegato quello fra i pazienti con infarto che la diagnosi di COVID-19 può rivelarsi così per essere complicato. Fra i pazienti con la coronaropatia, ci può essere una rottura nelle placche coronarie nelle arterie. Ciò può essere avviata tramite l'infiammazione dell'organismo causato da COVID-19. Quelli con gli attacchi di cuore hanno una probabilità scarna della sopravvivenza del COVID-19, spiegata i ricercatori. Egualmente hanno portato per notare che c'è stato l'importanza insufficiente data a CVDs fra quelle con COVID-19. Ciò era il primo studio che ha esaminato sia le circostanze che il risultato.

Questo studio egualmente ha indicato che la lesione cardiaca acuta è stata veduta in 10 pazienti (7,2 per cento) di COVID-19. Il danno acuto del cuore è stato individuato da una prova chiamata troponina I, che è stata trovata per essere elevata. Similmente, le aritmia sono state trovate in 16,7 per cento o 23 con quelli che hanno COVID-19. Molti dei pazienti che hanno sviluppato COVID-19 hanno avuti la tachicardia o frequenza cardiaca della rapida.

Cambiamenti cardiaci di COVID-19 post mortem dallo studio

Uno studio precedente ha esaminato le funzionalità di biopsia del cuore dopo la morte di un paziente dovuto COVID-19. I ricercatori hanno trovato che c'era “infiammatorio mononucleare si infiltra nell'interstizio del miocardio, senza danno sostanziale nel tessuto del cuore.„ Hanno spiegato che ci potrebbe essere una tempesta di infiammazione sistematica in questi pazienti causati dovuto una risposta infiammatoria iperattiva al virus ed alla sua infezione.

COVID-19 e ACE-inibitore e ARBs

I ricercatori hanno risposto ad una domanda pertinente nel loro studio ed hanno spiegato quel SARS-CoV-2 e i SAR-CoV (il virus che hanno causato il SAR nel 2003) hanno un simile ricevitore nel host in cui legano - il ACE2 o l'enzima di conversione dell'angiotensina 2. Questo ricevitore degli enzimi è protettivo in CVDs. SARS-CoV-2 ha una volta dieci più affinità per questo ricevitore confrontato al virus più in anticipo. ACE2, hanno scritto, possono proteggere “da ipertensione, da fibrosi del miocardio, dall'ipertrofia del miocardio, dall'aritmia, dall'aterosclerosi e dalla conservazione dell'sodio-acqua.„ Gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACEI) e gli stampi del ricevitore dell'angiotensina (ARB) sono droghe che sono comunemente usate curare i pazienti con ipertensione o ipertensione, infarto, ischemia cardiaca, ecc. Hanno speculato che l'uso di queste droghe potrebbe sollevare così il rischio di infezione COVID-19.

I ricercatori conclusivi, “considerando che CVDs rappresenti l'epidemia non comunicativa principale intorno al mondo ed i numerosi pazienti con CVDs stiano usando ACEI/ARB, studi clinici possono essere necessari da esplorare le associazioni potenziali di ACEI/ARB con predisposizione e la prognosi di COVID-19.„

Journal reference:

Yang C, Jin Z. An Acute Respiratory Infection Runs Into the Most Common Noncommunicable Epidemic—COVID-19 and Cardiovascular Diseases. JAMA Cardiol. Published online March 25, 2020. doi:10.1001/jamacardio.2020.0934

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2020, March 25). Che cosa accade quando COVID-19 e le malattie cardiovascolari si mescolano?. News-Medical. Retrieved on April 03, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200325/What-happens-when-COVID-19-and-cardiovascular-diseases-mix.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Che cosa accade quando COVID-19 e le malattie cardiovascolari si mescolano?". News-Medical. 03 April 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200325/What-happens-when-COVID-19-and-cardiovascular-diseases-mix.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Che cosa accade quando COVID-19 e le malattie cardiovascolari si mescolano?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200325/What-happens-when-COVID-19-and-cardiovascular-diseases-mix.aspx. (accessed April 03, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2020. Che cosa accade quando COVID-19 e le malattie cardiovascolari si mescolano?. News-Medical, viewed 03 April 2020, https://www.news-medical.net/news/20200325/What-happens-when-COVID-19-and-cardiovascular-diseases-mix.aspx.