Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I robot ed i fuchi possono contribuire a porre freno la pandemia di coronavirus

Possono i robot fornire un efficace metodo per combattere la pandemia COVID-19? Un gruppo delle guide robot, compreso Henrik Christensen, il Direttore dell'istituto contestuale della robotica di Uc San Diego, crede che i sistemi sanitari possano utilizzare i robot per vari scopi.

In un nuovo editoriale, pubblicato nei rapporti scientifici del giornale, un gruppo degli esperti pesa dentro su come i robot ed i commputer possono aiutare il gambo di umanità la diffusione in corso del virus.

Gente termica infrarossa di immagine che cammina le vie della città. Credito di immagine: Ivan Smuk/Shutterstock
Gente termica infrarossa di immagine che cammina le vie della città. Credito di immagine: Ivan Smuk/Shutterstock

Robot e sanità

I robot, i commputer e l'intelligenza artificiale (Ai) sono venuto un modo lungo e con gli anni, ci sono stati molti innovazioni, gente d'aiuto e salvandi vite. Un settore specializzato in cui i robot possono aiutare significativamente è sanità, che sta affrontando with l'afflusso improvviso dei pazienti infettati con il coronavirus novello.

In Italia, il sistema sanitario è sul punto del crollo, con molti medici ed infermieri che contrattano la malattia. dovuto l'alti infezione e tasso di mortalità nel paese, ospedali ora manchi dei lavoratori e delle risorse essenziali di sanità per continuare a fornire la cura ai pazienti critici.

A partire da scrittura, il tributo mondiale di caso ha raggiunto 526.044, mentre 23,709 persone sono morto. L'Italia è il più duramente colpito dopo la Cina, con 80.589 infezioni e 8.215 morti. Gli Stati Uniti ora hanno riferito i casi confermati con 82.404 e 1.178 morti, mentre la Spagna ha 56.347 casi e 4.154 morti. La Cina, in cui il virus prodotto, ha cominciato recuperare dalla pandemia, ha 81.782 casi confermati e 3.291 morte.

Come possono i robot contribuire a combattere COVID-19?

Malgrado molti paesi e territori che impongono i lockdowns e distanziare sociale, quelli alle linee di battaglia che combattono il virus non possono restare la casa. I robot, tuttavia, possono eseguire i processi che sono pericolosi per gli esseri umani, impedire la diffusione del virus e proteggere gli ufficiali sanitari da danno.

In alcuni paesi, i robot stanno utilizzandi per assistere alle mansioni specifiche, come la disinfezione e controllo delle temperature della gente.

Tuttavia, gli autori di questo editoriale suggeriscono che più potrebbero essere fatti. I robot che sono utilizzati per altri usi potrebbero essere repurposed per trattare le mansioni pericolose che comprendono un rischio di infezione. I sistemi sanitari universalmente hanno potuto usare i robot nella telemedicina, nella decontaminazione, nel video e nella conformità delle quarantene volontarie. Inoltre, la manipolazione dei residui contaminati, consegnare alimento ed i farmaci, riflettere le funzioni vitali ed assistere in controlli di frontiera.

Per prevenzione delle malattie

I robot possono aiutare nella prevenzione delle malattie disinfettando le superfici contaminate. Per esempio, alla la disinfezione di superficie ultravioletta controllata a robot può contribuire a staccare la diffusione dal gambo del virus non solo dalle superfici personali ma anche attraverso contaminate.

Il coronavirus può restare sulle superfici per ore e ore ai giorni. Le unità ultraviolette hanno indicato la promessa nella disinfezione; quindi, gli ospedali possono usare questa tecnologia per la disinfezione.

“Invece della disinfezione manuale, che richiede lo smobilizzo della mano d'opera ed aumenta il rischio dell'esposizione al personale di pulizia, i robot autonomi o telecomandati della disinfezione potrebbero piombo a redditizio, veloce e l'efficace disinfezione,„ gli autori ha scritto.

Più ulteriormente, i robot ed i computer possono usare il percorso intelligente per individuare le aree di alto-tocco ed ad alto rischio nei luoghi pubblici. Le tende della disinfezione potrebbero anche essere utilizzate per gli spazi pubblici, in cui ognuno o qualche cosa che vadano nelle necessità di essere disinfettato.

Per la diagnosi e la selezione

I robot svolgono un ruolo fondamentale nella rilevazione l'infezione, la diagnosi e della schermatura dei portafili potenziali del virus. I paesi possono usare i sistemi automatizzati della macchina fotografica per schermare la gente multipla allo stesso tempo nelle ampie aree. Questo modo, la gente che ha elevato le temperature può essere individuato immediatamente. Questi robot possono anche funzionare in ospedali ripetutamente riflettono le temperature dei pazienti.

Questi commputer possono anche funzionare in prova diagnostica iniziale dei pazienti sospettati COVID-19. Il tamponamento rinofaringeo automatizzato o robot-assistito può accelerare il trattamento e diminuire il rischio di infezione fra i lavoratori di sanità.

“Automatizzare il trattamento di sangue della trafilatura per le prove di laboratorio ha potuto anche sollevare il personale medico da un compito con un ad alto rischio dell'esposizione. I ricercatori stanno studiando i sistemi robot basati sull'identificazione della rappresentazione di ultrasuono dei filoni periferici dell'avambraccio per l'iniezione in vena automatizzata,„ i ricercatori aggiunti.

Sistemi del fuco

I fuchi possono contribuire a riflettere ed individuare la gente con le malattie respiratorie contagiose. Una società nel Canada sta lavorando molto attentamente con l'università di Australia del sud, che ha sviluppato un fuco pandemico per individuare e riflettere la gente con i sintomi.

Il fuco sarà fissato ad un sistema di dispositivo ottico del computer speciale e del sensore per riflettere il cuore e ritmi respiratori, la temperatura e coloro che è tossente e starnutente nelle folle, luoghi pubblici e perfino negli uffici e nell'altra gente in cui la gente si riunisce o monta.

Il professor Chahl, lavorando accanto al Dott. Ali Al-Naji e Asanka Perera, ha raggiunto il riconoscimento globale nel 2017 quando ha dimostrato gli algoritmi di immagine-trattamento che potrebbero estrarre la frequenza cardiaca di un essere umano dal video del fuco.

Da allora, hanno dimostrato che la frequenza cardiaca ed il tasso di respirazione possono essere misurati con alta precisione presso 5-10 metri della gente, facendo uso dei fuchi ed alle distanze di fino a 50 metri con le macchine fotografiche fisse. Egualmente hanno sviluppato gli algoritmi che possono interpretare gli atti umani come lo starnuto e tosse. Dice che la tecnologia potrebbe essere uno strumento possibile della selezione per la pandemia COVID-19. “Non potrebbe individuare tutti i casi, ma potrebbe essere uno strumento affidabile per individuare la presenza della malattia in un posto o un gruppo di persone.„

Il professor Chahl dice che la tecnologia originalmente è stata preveduta per le zone di guerra e disastri naturali come pure frequenze cardiache di telecontrollo dei bambini prematuri in incubatrici. “Ora, scioccante, vediamo immediatamente un'esigenza del suo uso, contribuire a salvare le vite nella più grande catastrofe che di salubrità il mondo abbia sperimentato durante i 100 anni scorsi.„

Sources:
Journal reference:
  • Yang, G.Z., Nelson, B., Murphy, R., Choset, H., Christensen, H., Collins, S. Dario, P. et al. (2020). Combating COVID-19—The role of robotics in managing public health and infectious diseases. Science Robotics. https://robotics.sciencemag.org/content/5/40/eabb5589
Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, March 26). I robot ed i fuchi possono contribuire a porre freno la pandemia di coronavirus. News-Medical. Retrieved on December 03, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200326/Robots-and-drones-can-help-curb-the-coronavirus-pandemic.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "I robot ed i fuchi possono contribuire a porre freno la pandemia di coronavirus". News-Medical. 03 December 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200326/Robots-and-drones-can-help-curb-the-coronavirus-pandemic.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "I robot ed i fuchi possono contribuire a porre freno la pandemia di coronavirus". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200326/Robots-and-drones-can-help-curb-the-coronavirus-pandemic.aspx. (accessed December 03, 2021).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. I robot ed i fuchi possono contribuire a porre freno la pandemia di coronavirus. News-Medical, viewed 03 December 2021, https://www.news-medical.net/news/20200326/Robots-and-drones-can-help-curb-the-coronavirus-pandemic.aspx.