Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Microbiome ha potuto contribuire ad identificare il rischio del pre-Cancro in donne con HPV

Un nuovo studio ha pubblicato nei rapporti che degli agenti patogeni del giornale PLOS di aperto Access nel marzo 2020 l'uso possibile dei batteri Gardnerella ha trovato nella cervice e nella vagina delle donne con l'infezione umana (HPV) del papillomavirus, come indicatore di cambiamento precanceroso. I risultati potrebbero contribuire a trovare i nuovi metodi di trattamento che comprendono indurre i cambiamenti nel microbiome per arrestare il corso della malattia.

Diagnosi microscopica del vaginosis batterico. Le secrezioni vaginali contengono le celle epiteliali, cosiddette celle di bugna coperte di vaginalis di Gardnerella dei batteri, l
Diagnosi microscopica del vaginosis batterico. Le secrezioni vaginali contengono le celle epiteliali, cosiddette celle di bugna coperte di vaginalis di Gardnerella dei batteri, l'illustrazione 3D. Credito di immagine: Kateryna Kon

Infezione umana del papillomavirus

L'infezione di HPV è fra il più comune sessualmente - infezioni trasmesse e causa il cancro cervicale in una piccola proporzione di casi. Tuttavia, non è conosciuto perché soltanto una piccola percentuale dei casi diventa cancro. Lo studio corrente è stato motivato dalla necessità di capire come il microbiome cervicovaginale pregiudica la progressione dell'infezione di HPV ad uno stato precanceroso.

Il microbiome cervicovaginale

Alcuni dei fattori connessi con la variazione nel risultato delle infezioni ad alto rischio di HPV comprendono il fumo, l'uso degli anticoncezionali orali e la parità. Tuttavia, la risposta immunitaria è egualmente essenziale come pure i geni immuni relativi alla risposta immunitaria, quale il sistema umano dell'antigene (HLA) del leucocita.

Ulteriormente, l'ambiente chimico e microbico della cervice e della vagina può anche pregiudicare la progressione dell'infezione di HPV. Generalmente la cervice e la vagina sono caratterizzate da un'abbondanza di lattobacilli di determinate specie (crispatus del lattobacillo, iners del lattobacillo, gasseri del lattobacillo o jensenii del lattobacillo), o dei microbi multipli. Il precedente è associato con i risultati di buona salute, più a basso rischio per sessualmente - le infezioni trasmesse e le nascite premature.

Molti studi hanno indicato che una flora microbica più diversa è associata con le anomalie aumentate della cervice come pure un'più alta prevalenza delle infezioni ad alto rischio di HPV.

Modello di HPV e di interazioni del microbiome. Credito di immagine: Agenti patogeni di PLOS
Modello di HPV e di interazioni del microbiome. Credito di immagine: Agenti patogeni di PLOS

Lo studio

Lo studio corrente ha una progettazione longitudinale, con i campioni cervicovaginali del microbiome da un gruppo futuro che è continuato per individuare tutto il collegamento fra il microbiome e la progressione della lesione di HPV agli stati precancerosi della cervice.

I ricercatori hanno esaminato 273 donne di 18-25 anni con un'infezione ad alto rischio di HPV che stavano partecipando alla prova del vaccino del Costa Rica HPV. I campioni cervicali sono stati provati per ottenere una maschera del microbiome e come pregiudica la progressione a precancer, alla persistenza virale ed allo spazio virale.

I risultati

i ricercatori hanno trovato quattro tipi differenti di comunità batteriche, una ciascuno dominata dai iners batterici del lattobacillo di specie in 27%, in crispatus del L. in 15% dei campioni e in vaginalis di Gardnerella in 17%. In circa 41% dei casi, il microbiome era estremamente diverso.

Lo studio ha indicato che le infezioni ad alto rischio di HPV sono state annullate più velocemente e più completamente quando c'era un'abbondanza di iners del lattobacillo. D'altra parte, la progressione ad alto rischio di HPV è tracciata dalla dominanza dei batteri di vaginalis di Gardnerella. Apparentemente, Gardnerella induce un'infezione persistente di HPV a procedere a precancer inducendo la diversità aumentata dello spettro batterico cervicovaginale. Ciò ha potuto essere dall'induzione dadell'immunosoppressione locale, o alternativamente da un microenvironment con un profilo batterico distinto. Ciò è supportata dai più vecchi studi che evidenziano le differenze nel microenvironment immune fra le lesioni precancerose che progrediscono e quelli che chiaro interamente.

Altre specie connesse con la progressione sono quelle che sono isolati dai campioni prelevati dalle donne con il vaginosis batterico, quali il amnii di Prevotella e il prevotii di Anaerococcus. Circa 3,8% delle specie fungose egualmente sono stati associati con la progressione a precancer.

Implicazioni

Questi risultati suggeriscono che la presenza di Gardnerella come pure la diversità risultante delle specie batteriche cervicovaginali, possano essere usate come biomarcatori per prendere quelli fra le donne infettate con gli sforzi ad alto rischio di HPV che possono diventare gli stati precancerosi. Secondo lo studio, “i ricercatori dimostrano futuro che la progressione di un'infezione ad alto rischio persistente di HPV a precancer cervicale è in parte spiegato dalle funzionalità uniche del microbiota cervicovaginale.„

Il documento continua a spiegare, “abbiamo identificato i biomarcatori microbici distinti che protegga o promuova la progressione di un'infezione di HR-HPV alle lesioni di CIN2+. Questi fattori [forza] agiscono per sopprimere (nel caso della progressione) o per attivare (nel caso di spazio) una risposta immunitaria localizzata, che a sua volta influenza la storia naturale dell'infezione di HR-HPV.„

Inoltre, se gli studi futuri indicano che il microbiome della cervice e della vagina svolge un ruolo causativo nella progressione dell'infezione persistente di HPV a precancer, può piombo all'induzione terapeutica delle alterazioni nel microbiome cervicovaginale quale ad immunità locale dei prodotti e tenere la malattia dalla progressione.

Journal reference:

Usyk M, Zolnik CP, Castle PE, Porras C, Herrero R, Gradissimo A, et al. (2020). Cervicovaginal microbiome and natural history of HPV in a longitudinal study. PLoS Pathog 16(3):e1008376. https://journals.plos.org/plospathogens/article?id=10.1371/journal.ppat.1008376

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, March 26). Microbiome ha potuto contribuire ad identificare il rischio del pre-Cancro in donne con HPV. News-Medical. Retrieved on April 20, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200326/Microbiome-could-help-identify-pre-cancer-risk-in-women-with-HPV.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Microbiome ha potuto contribuire ad identificare il rischio del pre-Cancro in donne con HPV". News-Medical. 20 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200326/Microbiome-could-help-identify-pre-cancer-risk-in-women-with-HPV.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Microbiome ha potuto contribuire ad identificare il rischio del pre-Cancro in donne con HPV". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200326/Microbiome-could-help-identify-pre-cancer-risk-in-women-with-HPV.aspx. (accessed April 20, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Microbiome ha potuto contribuire ad identificare il rischio del pre-Cancro in donne con HPV. News-Medical, viewed 20 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20200326/Microbiome-could-help-identify-pre-cancer-risk-in-women-with-HPV.aspx.