Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dovreste portare la casa della mamma dalla vita assistita durante la pandemia?

Il Dott. Alison Webb ha catturato suo padre di 81 anni dalla vita assistita, per vivere.

Coleen Hubbard ha catturato sua madre di 85 anni dalla vita indipendente, per morire.

Con il coronavirus che si muove attraverso gli impianti che alloggiano gli adulti più anziani, le famiglie attraverso il paese stanno domandando “se porto la casa del papà o della mamma?„

È una domanda ragionevole. La maggior parte di complesso di pensione e dei impianti di cura a lungo termine stanno escludendo gli ospiti. Gli adulti più anziani sono chiesti di restare nelle loro stanze e sono soli per la maggior parte del giorno. I membri della famiglia potrebbero chiamare, ma quello non riempie il tempo. I loro amici nella funzione egualmente sono sequestrati.

Nel giro di poche settimane, le circostanze si sono deteriorate in molti di questi centri.

Ai siti viventi assistiti, le scarsità di personale stanno sviluppando come aiutanti ammalati o restano domestiche con i bambini di cui i banchi hanno chiuso.

Le case di cura, in cui gli anziani vanno per ripristino dopo che una degenza in ospedale o vivono lungo termine se sono seriamente malati e delicati, stanno essendo duramente colpite dal coronavirus. Sono capsule di Petri potenziali per l'infezione.

Eppure, gli adulti più anziani in queste impostazioni stanno alimentandi ed offrendi altri tipi di assistenze. Qualcosa del mio vicino 80 parents è ad una comunità di cura di continuazione fuori di Denver. Ha fondato un servizio di portineria per i residenti che devono ordinare le drogherie e riempire le prescrizioni. Ai centri di ripristino, i terapisti professionali e di discorso di fisico medica, offrono i servizi apprezzati.

Ma sarebbe il prezzo del papà o della mamma migliora, anche con tutto il distanziare sociale dovuto, nella casa di famiglia?

Naturalmente, la cura là cadrebbe esattamente sulle spalle della famiglia, come la responsabilità dell'acquisto delle drogherie, della cottura, dell'amministrazione del farmaco, del fare la lavanderia e dell'assicurazione dell'ambiente è esente da contaminazione potenziale.

I servizi di sanità domestica hanno potuto dare una mano. Ma non possono essere facili da ottenere a causa della domanda crescente, scarsità di dispositivi di protezione individuale ed emissioni di assunzione di personale.

Un'altra preoccupazione nel portare qualcuno domestico: Alcuni impianti sono dicendo a residenti che se vanno anche temporaneamente, non possono ritornare. Quello è accaduto ad una famiglia in New York occidentale, secondo Roxanne Sorensen, un gestore di cura geriatrico con le più vecchie soluzioni di cura di WNY.

Quando questa famiglia ci ha catturati ai loro genitori anziani da una funzione vivente assistita per un riassunto “soggiorno-con-„ dilazione, sono state dette che i genitori erano stati scaricati e dovuto essere collocati su una lista di attesa prima che potrebbero ritornare.

Sorensen ha un cliente nel suo inizio degli anni 70 che è nel ripristino ad una casa di cura dopo la chirurgia di emergenza per un'infezione pericolosa. La funzione è sul lockdown ed il suo cliente sta ritenendo intrappolato e disperato. Vuole andare a casa, ma è ancora debole ed ha bisogno molto più della terapia.

“Gli ho detto, resto qui, mi rafforzo e quando andate a casa non finirete nell'ospedale o con le inabilità che potrebbero rimettervi in una casa di cura per il resto della vostra vita,„ Sorensen ha detto.

Quelli nelle cure infermieristiche che hanno danni conoscitivi possono essere disorientati o agitati se una famiglia li muove da un ambiente che ritiene esperto, hanno detto il Dott. Thomas Cornwell, presidente esecutivo dell'istituto di cura concentrato casa. Alcuni hanno emissioni comportamentistiche che non possono essere gestite a casa.

Le famiglie con i bambini devono pensare con attenzione a portare una più vecchia casa del genitore, particolarmente se lui o lei ha malattie croniche stanti alla base quale cuore, polmone o malattia renale, Cornwell hanno detto. “I capretti, generalmente, anche nelle scorse settimane, sono stati esposti alle centinaia di altre [al banco],„ ha detto. “Tendono ad essere vettori dell'infezione.„

Infine, ogni famiglia deve pesare e saldare i rischi. Possono prestare ad un genitore più anziano abbastanza attenzione? Hanno il vigore emozionale e fisico per catturare questo sopra? Che cosa il genitore vuole? Le fitte di spostamento e delle routine interrotte saranno compensate dai piaceri di essere intorno ai bambini ed ai nipoti adulti?

Il Dott. Alison Webb, un medico pensionato, è una singola mamma che solleva un bambino di 3 anni e un bambino di 7 anni. Suo padre, il Webb di Bob, 81, ha demenza delicata ed era stato ospedalizzato per la depressione prima che gli abbia chiesto di lasciare la vita assistita e di entrare nella sua casa di Seattle.

“Inizialmente ha resistito a. Ha temuto il cambiamento ed è stato interessato mai che la sua roba stava andando essere lasciata e non lo otterrebbe indietro,„ Webb ha detto. Anche oggi, Bob parla del ritornare a casa a suo appartamento.

Il Webb ha detto un geriatra su un gruppo di Facebook per i medici femminili la ha convinta che per suo padre fosse più sicuro lasciare il suo centro vivente assistito. ““Farete molto migliore qui con i grandkids. Potete giocare. C'è una grande iarda. Potete fare un certo giardinaggio, “„ Webb ha detto che ha detto il suo papà.

C'è un altro vantaggio. Poiché è un medico, Webb ha detto, spera che “noti se non sta facendo bene e catturi la cura subito.„

La madre di Coleen Hubbard, Delores, che ha descritto come “realmente resiliente e realmente testardo,„ aveva amato vivere in un appartamento ad una camera in un complesso residenziale senior di Denver per la decade passata. Ad ottobre, Delores è stato diagnosticato con cancro dell'endometrio ed è stato deciso per non avere trattamento medico.

“La mamma ha avuta molti ambulatori ed ospedalizzazioni nella sua vita,„ Hubbard ha detto. “Era trattare fatto con la comunità medica.„

Ogni volta che Hubbard ha suggerito il suo movimento della madre dentro con lei, Delores ha rifiutato: Ha voluto morire in suo proprio appartamento. Ma d'altra parte, alcune settimane fa, l'insieme serio di dolore dentro e Delores hanno chiesto al centro ospedaliero di Denver per cominciare a darle la morfina.

“Che è quando ho rend contoere che possiamo essere vicini all'estremità,„ Hubbard ha detto. “Ed ho ritenuto un panico urgente incredibile che ho dovuto ottenerle da là. Le cose già stavano cominciando chiudersi [a causa del coronavirus]. Non potrei immaginare che potrebbe essere esclusa da me.„

Hubbard ha preparato una stanza a casa ed ha trovato un piccolo, segnalatore acustico metallico del metallo che Delores potrebbe suonare se avesse bisogno della guida. “Abbiamo fatto molti scherzi circa Peter Pan e Campanellino,„ Hubbard si è ricordato. “Quando ha suonato il segnalatore acustico, io entrerebbe e direbbe, “sì, m'lady, che cosa sta accadendo? “„

I cinque giorni dopo essere arrivato, Delores è morto. “Addolorarsi ora accade in uno spazio di solitudine ed il silenzio,„ Hubbard ha scritto in un paletto di Facebook. “Sicuro, ci sono testi e telefonate, email e snail mail, ma nessun abbracci, nessun casseruole discutibili consegnate dai vicini, nessuna riunione della famiglia ed amici per dividere le storie e le memorie.„

In mezzo del dolore è il sollievo che Delores ha avuto che cosa ha voluto: una morte senza interventi medici. “Sto pizzicandomi che abbiamo fatto che accadono,„ Hubbard abbiamo detto. “E sono così felice noi ho portato la sua casa.„

La storia di Patricia Scott è non finita. Il 101enne stava vivendo in una comunità di pensione in valle di Castro, la California, prima di suo figlio, Bart Scott, portato lei alla sua casa a Santa Rosa, entrante la in un appartamento spazioso del suoceri.

Chiesto come ha ritenuto circa il cambiamento, Patricia Scott ha detto, “io mai specialmente non è stata entusiasmata con l'idea della residenza omogeneizzata con un mazzo di vecchie scoregge, di cui sono una.„

Tuttavia, desidera il suo appartamento a due camere: “È appena che tutto è là. So dove la schifezza è. Manco la mia vita regolare.„

Bart Scott ha quattro fratelli germani ed hanno acconsentito che era indifendibile lasciare sua madre sola durante lo spavento di coronavirus. “È il matriarca di questa famiglia,„ ha detto. “C'è molta gente che mette molta memoria nel suo benessere.„

Per quanto riguarda le minacce potenziali di salubrità, Patricia Scott è tipicamente sardonica. “Nascevo nel 1918, in mezzo all'epidemia di influenza,„ ha detto, “e penso che ci sia un'ironia deliziosa che potrei uscire molto bene in questa.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.