Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'università di Stellenbosch e le biotecnologie di AzarGen uniscono le forze per affrontare COVID-19

L'università di Stellenbosch (SU) nel Sudafrica e (PTY) srl, una società di biotecnologia sudafricana messa a fuoco sullo sviluppare le proteine terapeutiche umane facendo uso delle tecniche avanzate di biologia del sintetico e dell'ingegneria genetica in impianti, ha unito le forze nella lotta globale contro il coronavirus.

Nella speranza di contributo verso l'assistenza del trattamento dei pazienti con gli effetti severi relativi alla circostanza, la collaborazione vederà i partner più ulteriormente sviluppare SynSurf®, un sintetico farmaceutico per essere provato come agente complementare a trattamento sindrome di emergenza respiratoria acuta/adulta (ARDS). Sulla base di ultima ricerca, ARDS è stato citato come una delle ragioni principali che i pazienti COVID-19 diventano criticamente malati e/o muoiono.

SynSurf® inizialmente è stato messo a punto e sperimentato stato (preclinically) a trattamento della sindrome di emergenza respiratoria neonatale (nRDS), di una circostanza dove alcuni bambini prematuri lottano per respirare dovuto i sacchi crollati del polmone come pure del trattamento per la lesione di polmone acuta in adulti.

SynSurf® è stato sviluppato da un gruppo piombo da Profs Johan Smith, Johan van Zyl e Pieter van der Bijl della facoltà dell'Unione Sovietica di scienza di salubrità e della medicina. Dal lato delle biotecnologie di AzarGen, il gruppo di collaborazione sarà complementato dai co-fondatori il DRS Mauritz Venter e Cobus Zwiegelaar.

Sintetico, versione derivata non animale del tensioattivo del polmone

Prof. Smith, che ha ottenuto un Ph.D. nello sviluppo sintetico del tensioattivo del polmone, ha iniziato la sua ricerca per progettare nel 1995, mettere a punto e sperimentare una formulazione locale del tensioattivo già, ma in tutto il serio fra 1999 e 2005.

Lo scopo iniziale è cambiato piuttosto quando i ricercatori hanno sviluppato una formulazione migliore in grado di fare concorrenza ai tensioattivi disponibili nel commercio (che è stato provato negli studi dell'animale da laboratorio).„

Profs Johan Smith, la facoltà dell'Unione Sovietica di scienza di salubrità e della medicina

“Tuttavia, poiché il tensioattivo disponibile nel commercio è molto costoso, il suo costo deve datare i pazienti adulti preclusi dal trattamento. SynSurf® è composto di sostanze chimiche pure che sormonta l'emissione di costo in larga misura e quasi esclude le emissioni della variazione di batch--batch mentre si prevede con (animale) le formulazioni derivate mammifere. SynSurf® in animali da laboratorio non ha indicato alcuna tossicità o gli effetti contrari,„ spiega Smith.

Dice che SynSurf® richiede la prova negli esseri umani e se le prove di laboratorio ed il lavoro sperimentale sono qualunque indicazione, il prodotto ha potenziale enorme di migliorare e/o trattare sia gli stati neonati che adulti del polmone. “All'infuori della sostituzione e del supporto qualsiasi una carenza in tensioattivo del polmone, come constatato nei neonati prematuri, SynSurf® ha il potenziale di rinforzare il tensioattivo male di funzionamento del polmone, come trovato nella lesione di polmone acuta adulta severa relativa a COVID-19 serio e ad altre infezioni batteriche.„

Aggiunge che il lavoro di laboratorio specifico con SynSurf® ha indicato che fa diminuire l'infiammazione ed i fattori che inducono l'infiammazione nel polmone. Questo aspetto di SynSurf® ha potuto “essere sfruttato„ per sopprimere l'infiammazione che accompagna i termini seri del polmone come quelli relativi al SAR, all'influenza di maiali ed alle infezioni del polmone COVID-19.

Anita Nel, Direttore principale di innovazione e di sviluppo di affari, che dirige Innovus, piattaforma di interazione dell'industria dell'Unione Sovietica per la commercializzazione dei beni dell'istituzione, dice che sono piacevoli che l'Unione Sovietica può lavorare con AzarGen per sviluppare SynSurf® per avanzare questo prodotto importante del tensioattivo in uso pratico e possibilmente per contribuire ad alleviare gli effetti delle infezioni del polmone COVID-19.

“Dobbiamo mettere a fuoco sull'ottenere SynSurf® al paziente,„ aggiunge Venter, CEO di AzarGen: “L'allocazione regolatrice delle risorse e di svista per tutti gli aspetti dello sviluppo, compreso fabbricazione, prova preclinica e clinica, dato che questo progetto ora è un prioritario.„