Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori mettono a punto il nuovo sistema di PCR per rilevazione del virus SARS-CoV-2

Michael Traugott e la società secondaria Sinsoma Gmbh, insieme ai dipartimenti della zoologia e della microbiologia all'università di Innsbruck, sta mettendo a punto un nuovo sistema di PCR per la rilevazione del virus SARS-CoV-2. Questo nuovo metodo di PCR funziona con differenti materiali analitici che sono più facili da ottenere e permettere la prova di alto-capacità di lavorazione. Le prime prove riuscivano.

Come richiesto dal governo federale austriaco e dal WHO, un importante crescita nella capacità per la prova di coronavirus è essenziale per combattere il nuovo coronavirus. L'università di Innsbruck ora sta rispondendo a questa immediatamente mettendo a punto e valutando un nuovo metodo di alto-capacità di lavorazione per l'analisi genetica dei campioni pazienti alla sua facoltà di biologia.

Ai dipartimenti della zoologia e della microbiologia all'università di Innsbruck, parecchie riuscite prove di possibilità per una alto-capacità di lavorazione CE-PCR per la rilevazione del virus SARS-CoV-2 sono state effettuate negli ultimi giorni in collaborazione con Sinsoma Gmbh, una società secondaria dell'università di Innsbruck.

Individuazione del ago di stampa nel mucchio di fieno

Questo approccio usa l'accoppiamento della PCR altamente sensibile di punto finale e dell'elettroforesi capillare (CE) contrariamente ai protocolli convenzionali di PCR di tempo reale per individuare le tracce genetiche del virus in campioni. Ciò è raggiunta usando specifico, sequenze molto brevi del DNA - cosiddette mani di fondo - che mettono in bacino ai virus il RNA. Ciò permette di trovare il ago di stampa nel mucchio di fieno. Appena alcune molecole del RNA del virus della corona sono abbastanza da scoprire con l'aiuto della procedura del gruppo di Innsbruck. Che cosa è nuovo circa l'approccio di Innsbruck è che permette all'analisi di alto-capacità di lavorazione CE-PCR.

Non dipendente dai kit della prova usati finora

Con questo approccio novello, usiamo i reagenti differenti che i metodi di prova convenzionali. Di conseguenza, non siamo influenzati dalle scarsità materiali, che sono già accadere dovuto la grande domanda globale delle prove convenzionali.„

Michael Traugott, scienziato all'università di Innsbruck e co-fondatore di Sinsoma Gmbh

Il laboratorio di Innsbruck può effettuare fino a 1.000 prove al giorno se la valutazione dalle autorità riesce e può poi ampliare gradualmente questa capacità. “Con questo, vogliamo offrire un metodo alternativo che assicura la rilevazione del virus SARS-CoV-2 nell'alta capacità di lavorazione anche se la situazione dell'approvvigionamento diventa più difficile,„ dice il rettore Tilmann Märk. “Con questo nuovo metodo, all'università di Innsbruck vogliamo dare un contributo efficacemente per supportare l'espansione massiccia della capacità della prova per il combattimento del coronavirus.„

Applicazione novella di un metodo di analisi stabilito

La società secondaria Sinsoma Gmbh è uno specialista nell'analisi di traccia di DNA/RNA. I metodi altamente sensibili permettono alla società di identificare e quantificare le diverse specie come pure le intere comunità di specie per la rilevazione il DNA e del RNA dai tipi differenti del campione. Campo dai microrganismi e dagli impianti al pesce ed ai mammiferi. L'università di Innsbruck è un azionista di Sinsoma Gmbh via la holding dell'università.