Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo app fornisce una generalità di COVID-19 sparso attraverso il globo

C'è niente abbastanza come una quarantena fare un prurito per fare qualche cosa di utile. Tre studenti di Ph.D. dal dipartimento delle scienze matematiche hanno fatto appena quello.

Il trio degli statistici repurposed il loro tedio ed isolamento per sviluppare un Web app che fornisce una generalità della pandemia di coronavirus in Danimarca ed attraverso il globo, in un modo che è più interattivo di altre mappe e statistiche.

Abbiamo cominciato a lavorare al app come progetto per i animali domestici, occuparci della nostre noia ed incapacità trovarci fisicamente. Mentre Skyping l'un giorno, noi si è domandato perché non potremmo trovare un grafico che ha illustrato l'evoluzione dei casi di coronavirus in Danimarca.„

Phillip Bredahl Mogensen, uno di quelli dietro il app

I tre giovani ricercatori decisivi per creare un app che, tra l'altro, fornisce una generalità di come COVID-19 sta spargendosi ed il numero della gente che sia è morto che recuperato.

Le statistiche da ogni paese su terra sono disponibili e confrontate prontamente. Per esempio, soltanto in alcuni clic, uno può vedere come la Spagna o l'Italia sta andando con la pandemia confrontata in Danimarca.

Investigates ha sospettato le infezioni

Al meglio della conoscenza dei creatori, loro è il primo app che i tentativi di stimare hanno sospettato i numeri - rispetto a fare i positivi rapporto confermati dai risultati dei test:

“Con l'aiuto delle statistiche danesi e sudcoreane della mortalità, possiamo fornire un preventivo di quanta gente realmente è stata infettata i 20 giorni fa. Naturalmente, questo preventivo viene con moltissima incertezza, come fanno tutte le statistiche,„ spiega Phillip Bredahl Mogensen, che aggiunge:

“Per esempio, il 9 marzo, c'erano 92 casi confermati in Danimarca. Stimiamo che ci sia stato realmente fra 1.163 e 3,615 persone hanno infettato. Cioè 10 volte il numero della gente è stato infettato rispetto alle statistiche ufficiali.„

I ricercatori hanno usato i dati sudcoreani della mortalità COVID-19 perché il paese sta occupandosi dell'epidemia per un periodo più lungo e perché la Corea del Sud ha più vasti ed insiemi di dati più precisi che altri paesi.

Professore entusiasmato circa il nuovo app

Il app è unico perché presenta un preventivo dei casi sospettati, secondo Niels Richard Hansen, un capo della sezione e professore al dipartimento delle scienze matematiche all'università di Copenhaghen.

“Anche se il metodo è in sviluppo ed ha ancora essere convalidato, presenta un preventivo incredibilmente interessante delle dimensioni sconosciute di questo virus. Le figure dovrebbero essere catturate con prudenza, ma per quanto sappia, c'è la non altra alternativa ben documentata che è usando per stimare il numero dei casi sconosciuti,„ lui spiega.

Il app è basato sui dati dalla Johns Hopkins University negli Stati Uniti, l'istituto nazionale danese del siero (SSI), il WHO e le nazioni unite ed è “solido,„ secondo il professor Hansen.

Invii un email con le vostre domande circa le statistiche di coronavirus

I tre studenti di PhD aggiornano il app con i nuovi dati dall'istituto nazionale danese del siero (SSI) e discutono che domande circa il coronavirus da indirizzare facendo uso dei grafici su base giornaliera.

“Siamo aperti ad input pubblico se chiunque ha domande circa il nostro sito Web o le idee circa come potremmo spiegare le statistiche,„ conclude Phillip Bredahl Mogensen.

Potete raggiungere i ricercatori dietro il app qui:

Phillip Bredahl Mogensen: [email protected]

Nikolaj Theodor Thams: [email protected]

Martin Emil Jakobsen: [email protected]

Il nuovo coronavirus app è un Web-app, cioè, non progettato specificamente per i dispositivi mobili. Tuttavia, potete accedergli tramite vostro telefono cellulare o compressa usando il collegamento qui.