Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Morti dei bambini cinesi, adolescenti dalle malattie infettive prima di COVID-19 trovato per essere raro

Le morti dei bambini e degli adolescenti in Cina dovuto le malattie infettive stavano diventando rare prima della pandemia COVID-19, secondo un nuovo studio.

I termini di Quarantinable con gli alti tassi di mortalità quali il colera e la peste efficacemente erano scomparso e molte malattie infettive tradizionali e vaccino-evitabili dell'infanzia compreso diarrea, il morbillo e la rosolia sono diventato rare.

La ricerca, piombo dall'istituto di ricerca e dall'università di Pechino (MCRI) dei bambini di Murdoch e pubblicata in British Medical Journal, ha trovato che le cause della morte principali dalle malattie infettive in Cina si erano spostate contrassegnato sugli anni 10 dalla rabbia e dalla tubercolosi al HIV/AIDS.

Ma le morti globali dalle malattie infettive sono diminuito costantemente nel 2017 fra 2008-2018 da 0,21 per popolazione 100 000 nel 2008 a 0,07 per 100 000.

Il professor George Patton di MCRI ha detto che finora nessuno studio aveva riferito sulle tendenze relative recenti alle malattie infettive fra i bambini e gli adolescenti in Cina.

La nuova ricerca ha analizzato i dati nazionali di sorveglianza attraverso 31 provincia di cinese del continente. Ha fatto partecipare 5 milione studenti invecchiati sei - 22 anni ed interessati 44 malattie infettive notificabili.

Studi Yanhui Dong autore, dall'università di Pechino, che ha detto che la Cina aveva realizzato “i progressi notevoli„ nel controllo di malattia infettiva in questo gruppo d'età.

Ma il Dott. Dong ha detto mentre le infezioni animale--umane come influenza aviaria sono rimanere basse, il potenziale per gli scoppi importanti come SARS-CoV-2 è rimanere una possibilità molto reale.

Dopo lo scoppio di SAR nel 2003, la Cina ha fatto gli investimenti consistenti in prova di laboratorio, nel potenziamento di sistema di sorveglianza, nei programmi di intervento nazionali per le malattie specifiche e nella collaborazione con i partner internazionali.

Il professor Patton ha detto malgrado il progresso, la Cina ha affrontato le nuove sfide nel rispondere nuove alle malattie infettive stagionali ed imprevedibili in bambini ed in adolescenti.

I sistemi di sorveglianza nazionali completi e le risposte dinamiche rapide di governo sarebbero una parte integrante di controllo di malattia infettiva futuro in Cina ed intorno al mondo, ha detto.

La Cina dovrà continuare i sui riusciti sforzi contro le più vecchie malattie infettive dei bambini e degli adolescenti, compreso il morbillo, la tubercolosi, la rabbia e la scarlattina ed ora portare su scala industriale la vaccinazione per parotite epidemica, influenza stagionale ed epatite B.

Con il resto del mondo, la Cina egualmente avrà bisogno di maggior vigilanza intorno alle malattie stagionali ed imprevedibili altamente ereditarie che abbiamo veduto nelle due decadi scorse compreso il SAR, MERS, le riossidazioni novelle, Zika, Ebola ed ora il nuovo virus SARS-CoV-2.„

George Patton, professore di MCRI

Malgrado l'ampliamento del programma nazionale di immunizzazione di infanzia nel 2008, le infezioni più comuni nella prima infanzia in Cina erano malattie evitabili ancora vaccino e malattie dell'enterovirus e gastrointestinali, quale la mano, afta epizootica.

Le malattie sessualmente trasmesse e le infezioni del bloodborne in gran parte hanno pregiudicato gli adolescenti più anziani.

Il Dott. Dong ha detto che l'importante crescita di HIV/AIDs e degli STI fra 15-24 anni è sembrato relativo ai comportamenti sessuali ad alto rischio ed alla consapevolezza difficile dei rischi di infezione.

“C'è una necessità urgente di più banco e programmi di educazione sessuale come pure formazione d'origine universitaria del pari ed accesso alla prova rapida per sessualmente - infezioni trasmesse,„ il Dott. Dong ha detto.

Il Dott. Dong ha detto che i dati hanno evidenziato particolarmente la necessità per i programmi di prevenzione di imperniare verso un insieme differente dei rischi, che egualmente avrebbero richiesto gli interventi differenti.

I ricercatori dal centro cinese per controllo di malattie e la prevenzione, dall'università di Melbourne e dall'ospedale pediatrico reale egualmente hanno contribuito allo studio.

I risultati chiave per il gruppo d'età di sei - 22 anni in Cina hanno incluso:

  • Le morti dalle malattie infettive è diminuito nel 2017 fra 2008-2018 da 0,21 per popolazione 100 000 nel 2008 a 0,07 per 100 000
  • I termini di Quarantinable con gli alti tassi di mortalità efficacemente sono scomparso
  • Le infezioni zoonotiche come influenza aviaria sono rimanere basse ma c'è potenziale per gli scoppi importanti
  • Le malattie infettive notificabili sono diminuito nel 2015 da 280 per 100 000 nel 2008 a 162 per 100 000, ma sono aumentato ancora a 242 per 100 000 nel 2017, in gran parte relativo a parotite epidemica e ad influenza stagionale
  • La maggior parte delle malattie evitabili vaccino erano ai bassi livelli, ma la variazione stagionale nella parotite epidemica, nella rosolia, nel morbillo e nell'influenza ha suggerito che queste malattie dovrebbero rimanere una priorità per ordine pubblico
  • Le malattie di Vectorborne, come quelle trasmesse dalle zanzare e dalle pulci, sono diminuito
  • Le malattie dell'enterovirus e gastrointestinali sono rimanere costanti, ma tifoidi, paratifo e dissenteria continuata per diminuire
  • La tubercolosi è rimanere l'infezione batterica più comune, sebbene i casi della scarlattina si raddoppiassero fra 2008 e 2017
  • Malattie sessualmente trasmesse ed infezioni del bloodborne aumentate significativamente. Da ora alla fine del 2018, 149 000 persone con il HIV/AIDS recentemente diagnosticato erano state riferite, 95 per cento di cui erano sessualmente - trasmesso. Di questi, 16 000 nuovi casi di HIV/AIDS sono stati riferiti fra 15-24 anni
  • I bambini e gli adolescenti in Cina occidentale hanno continuato a portare un carico sproporzionato dalle malattie infettive
Source:
Journal reference:

Dong, Y., et al. (2020) Infectious diseases in children and adolescents in China: analysis of national surveillance data from 2008 to 2017. BMJ. doi.org/10.1136/bmj.m1043.