Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo modulo di stimolo magnetico del cervello allevia i sintomi della depressione severa

Un nuovo modulo di stimolo magnetico del cervello ha alleviato rapido i sintomi della depressione severa in 90% dei partecipanti ai piccoli studi intrapresi dai ricercatori alla scuola di medicina di Stanford University.

I ricercatori stanno conducendo una più grande, prova doppio accecata a metà quale dei partecipanti stanno ricevendo il trattamento falso.

I ricercatori sono ottimisti che la seconda prova risulterà essere similmente efficace nella cura della gente di cui la circostanza non è migliorato con il farmaco, la terapia di conversazione o altri moduli di stimolo elettromagnetico.

Il trattamento è chiamato Stanford terapia intelligente di neuromodulatore accelerata SAN, o. È un modulo di stimolo magnetico transcranial, che è approvato da Food and Drug Administration per il trattamento della depressione.

I ricercatori hanno riferito che la terapia migliora sui protocolli approvati dalla FDA correnti aumentando il numero degli impulsi magnetici, accelerante il passo del trattamento e mirante agli impulsi secondo ogni persona neurocircuitry.

Prima di subire la terapia, tutti e 21 i partecipante di studio era severamente depresso, secondo parecchi test diagnostici per la depressione.

In seguito, 19 di loro hanno segnato all'interno dell'intervallo nondepressed. Sebbene tutti partecipanti abbiano pensieri suicidi prima della terapia, nessuno di loro hanno riferito avere pensieri suicidi dopo il trattamento. Tutti e 21 i partecipante precedentemente non aveva avvertito i miglioramenti con i farmaci, lo stimolo magnetico transcranial approvato dalla FDA o l'elettroshockterapia.

I soli effetti secondari di nuova terapia erano fatica e un certo disagio durante il trattamento, lo studio ha riferito. I risultati saranno pubblicati il 6 aprile online nel giornale americano della psichiatria.

Non c' è stato mai una terapia per la depressione trattamento-resistente che è tariffe rotte della remissione di 55% in prova del aperto contrassegno. L'elettroshockterapia è probabilmente il sistema monetario aureo, ma ha soltanto una tariffa essere in media della remissione di 48% nella depressione trattamento-resistente. Nessuno ha preveduto questi generi di risultati.„

Nolan Williams, MD, studia l'autore senior e assistente universitario, dipartimento della psichiatria e scienze comportamentistiche, medicina di Stanford

Calmare lo schiamazzo del cervello

Quando Deirdre Lehman, 60, ha svegliato la mattina del 30 giugno 2018, ha detto che è stata colpita “da un tsunami di oscurità.„ Lehman aveva lottato con disordine bipolare tutta la sua vita adulta, ma con i farmaci e la psicoterapia il suo umore era stato stabile per 15 anni.

“C'era uno schiamazzo costante nel mio cervello: Era la mia propria voce che parla della depressione, agonia, mancanza di speranza,„ ha detto. “Ho detto il mio marito, “sto andando giù e capo verso il suicidio. “Non c'è sembrato essere altra opzione.„

Lo psichiatra di Lehman aveva sentito parlare lo studio del SAN e la aveva fatta riferimento a Stanford. Dopo i ricercatori segnati il punto nel suo cervello che avrebbe tratto giovamento da stimolo, Lehman ha subito la terapia.

“Dal terzo giro, lo schiamazzo ha cominciato facilitare,„ ha detto. “Da pranzo, potrei guardare il mio marito nell'occhio. Con ogni sessione, lo schiamazzo ottenuto sempre meno finché non sia completamente calmo.

“Che era la maggior parte della pace c'è stato nel mio cervello poiché ero 16 ed è iniziato giù il percorso a disordine bipolare.„

Nello stimolo magnetico transcranial, le correnti elettriche da una spirale magnetica collocata sul cuoio capelluto eccitano una regione del cervello implicato nella depressione. Il trattamento, come approvato da FDA, richiede sei settimane delle sessioni una volta-giornalmente. Soltanto circa la metà dei pazienti che subiscono questo trattamento migliori e soltanto circa una terza remissione di esperienza dalla depressione.

I ricercatori di Stanford hanno supposto che alcune modifiche a stimolo magnetico transcranial potrebbero migliorare la sua efficacia.

Gli studi avevano suggerito che una più forte dose, di 1.800 impulsi per sessione invece di 600, fosse più efficace.

I ricercatori erano prudentemente ottimisti della sicurezza del trattamento, come quella dose di stimolo era stata usata senza danno in altri moduli di stimolo del cervello per i disordini neurologici, quale la malattia del Parkinson.

Altri studi hanno suggerito che quella accelerare il trattamento aiutasse per alleviare più rapido la depressione dei pazienti.

Con il SAN, i partecipanti di studio hanno subito nel fratempo 10 sessioni al giorno dei 10 trattamenti minuti, con 50 rotture minute. Dopo un giorno della terapia, il punteggio dell'umore di Lehman ha indicato che più non è stata depressa; ha preso ai cinque giorni per altri partecipanti.

In media, i tre giorni della terapia erano abbastanza affinchè i partecipanti abbiano sollievo dalla depressione.

“I partecipanti meno trattamento-resistenti sono, più lunghi gli ultimi di trattamento,„ ha detto le Cole postdottorali di Eleonor dello studioso, il PhD, un autore principale dello studio.

Rafforzamento della connessione debole

I ricercatori egualmente hanno congetturato quello che mira allo stimolo più precisamente migliorerebbero l'efficacia del trattamento.

Nello stimolo magnetico transcranial, il trattamento è puntato sulla posizione dove la corteccia prefrontale dorsolateral la maggior parte della gente si trova. Questa regione regolamenta le funzioni esecutive, come selezionare le memorie appropriate ed inibizione delle risposte inadeguate.

Per il SAN, i ricercatori hanno usato l'imaging a risonanza magnetica di attività di cervello per posizionare non solo la corteccia prefrontale dorsolateral, ma una sottoregione particolare.

Hanno segnato la sottoregione con esattezza in ogni partecipante che ha una relazione con il cingulate subgenual, una parte del cervello che è iperattivo nella gente che avverte la depressione.

Nella gente che è depressa, la connessione fra le due regioni è debole e il cingulate subgenual diventa iperattivo, ha detto Keith Sudheimer, PhD, assistente universitario clinico della psichiatria e un autore senior dello studio.

La stimolazione della sottoregione della corteccia prefrontale dorsolateral diminuisce l'attività nel cingulate subgenual, ha detto.

Per verificare la sicurezza, i ricercatori hanno valutato la funzione conoscitiva dei partecipanti prima e dopo il trattamento. Non hanno trovato effetti secondari negativi; infatti, hanno scoperto che la capacità dei partecipanti di passare fra le mansioni mentali e di risolvere i problemi era migliorato -- un risultato tipico per la gente che più non è depressa.

Un mese dopo la terapia, 60% dei partecipanti erano ancora nella remissione dalla depressione. Gli studi di approfondimento sono in corso determinare la durata degli effetti dell'antideprimente.

I ricercatori pianificazione studiare l'efficacia del SAN su altri termini, quali i disordini ossessivi di spettro di disordine, di dipendenza e di autismo.

“Resiliente e stabile„

La depressione Lehman ha svegliato a quasi due anni fa era l'episodio che peggiore avesse sperimentato mai. Oggi, ha detto, è felice e calma.

Dal subire il trattamento del SAN, ha completato un diploma di maturità classica all'università di California-Santa Barbara; si era ritirata come giovane donna quando i suoi sintomi bipolari la hanno sopraffatta studi.

“Ho usato per gridare più la cosa minima,„ ha detto. “Ma quando le cattive cose ora accadono, sono solo resiliente e stabile. Sono in uno stato di animo molto più pacifico, capace di godere delle cose positive nella vita con l'energia per ottenere le cose fatte.„