Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il coronavirus novello attacca e distrugge le celle di T, appena come il HIV

Il sistema immunitario ha molte componenti che funzionano insieme nella protezione dell'organismo dagli invasori non Xeros. Uno dei tipi più importanti di celle immuni è celle di T o dei linfociti T, un tipo di globulo bianco che funge da memoria di immunità adattabile, il sistema che modifica la risposta immunitaria agli agenti patogeni specifici.

Avviso: Gli autori della pubblicazione che questo articolo riferito su ha ritirato questo articolo. Dopo la pubblicazione di questo articolo, è venuto all'attenzione dell'autore che per supportare le conclusioni dello studio, gli autori dovrebbero usare le celle di T primarie invece delle righe a cellula T. Ulteriormente, ci sono preoccupazioni che la metodologia di citometria a flusso applicata qui era difettosa. Questi punti hanno provocato le conclusioni che sono considerate invalide. Tutti gli autori sono d'accordo con questa ritrazione.

I linfociti T attaccano una colonia dei funghi. Credito di immagine: UGREEN 3S/Shutterstock
I linfociti T attaccano una colonia dei funghi. Credito di immagine: UGREEN 3S/Shutterstock

Ora, un gruppo dagli Stati Uniti e la Cina hanno rivelato la prova che la malattia di coronavirus, causata dal coronavirus di sindrome respiratorio acuto severo (SARS-CoV-2), attacca i linfociti T del sistema immunitario. I risultati preoccupantesi evidenziano la potenza distruttiva del coronavirus novello, che può distruggere il sistema immunitario, lasciante il paziente incapace di combattere fuori l'infezione.

Il coronavirus novello

Coronaviruses sta causando a lungo i problemi in esseri umani. Comunque molte versioni del virus sono conosciute per avviare soltanto i sintomi delicati quali i raffreddori. Tuttavia, tre tipi recenti di coronavirus hanno causato le malattie micidiali - la sindrome respiratorio acuto severo (SARS) in Cina nel 2002, la sindrome respiratoria di Medio Oriente (MERS) in Arabia Saudita nel 2012 e la pandemia globale corrente, la malattia di coronavirus (COVID-19), che in primo luogo è emerso nella città di Wuhan, provincia di Hubei, la Cina dicembre 2019.

L'impatto degli scoppi precedenti di coronavirus nel 2002 e di 2012 è stato delicato rispetto alla lesione permanente liberata dal SARS-CoV-2. Entro soltanto alcuni mesi, il coronavirus novello ha spinto la maggior parte dei paesi ad entrare in lockdown, economie di diminuzione e sistemi sanitari in modo schiacciante con più di 2 milione di persone infettati.

Nel frattempo, gli scienziati attraverso il globo stanno correndo per capire il SARS-CoV-2-nella speranza di individuazione un trattamento o della maturazione. Ora, la scoperta di sorpresa dei ricercatori' ha fare luce sulla potenza del coronavirus novello sta uccidendo le celle immuni potenti, che sono supposte uccidere il virus invece.

Microscopio elettronico a scansione novello di Coronavirus SARS-CoV-2 Colorized di una cella apoptotic (verde) infettata molto con le particelle del virus SARS-COV-2 (porpora), isolate da un campione paziente. L
Microscopio elettronico a scansione novello di Coronavirus SARS-CoV-2 Colorized di una cella apoptotic (verde) infettata molto con le particelle del virus SARS-COV-2 (porpora), isolate da un campione paziente. Immagine catturata e colore-migliorata alla funzione di ricerca integrata NIAID (IRF) in Detrick forte, Maryland. Credito: NIAID

Catturato come ostaggio

I ricercatori dall'università di Fudan Shanghai, in Cina ed il centro di sangue di New York, ha studiato l'atto del virus sulle linee cellulari del linfocita T. Le celle di T o dei linfociti T lavorano identificando ed eliminando gli invasori non Xeros nell'organismo.

Per arrivare ai loro risultati, pubblicati nel giornale dell'immunologia cellulare & molecolare, il gruppo ha catturato una cella infettata dal virus, penetrato la membrana e prodotti chimici tossici iniettati nella cella. Dopo questo, i prodotti chimici hanno ucciso sia il virus che hanno infettato le celle strappandole nei pezzi.

Sorprendente, il gruppo ha trovato che quando il coronavirus e la cellula T hanno entr inare contatto a vicenda, la cellula T si è trasformata in in preda al coronavirus, in cui una struttura nella punta del coronavirus ha avviato il collegamento di una busta virale e della membrana cellulare. Dopo, i geni del virus hanno entrato nella cellula T e la hanno sopraffatta, gli hanno catturato l'ostaggio ed hanno disattivato la sua capacità di proteggere l'organismo.

Il gruppo allora provato per fare lo stessi con il virus di SAR e un altro coronavirus, ma questi agenti patogeni non potevano infettare le celle di T. I ricercatori sospettano che il virus di SAR, che ha causato uno scoppio nel 2002 al 2003, ha una mancanza di funzione di fusione della membrana. Il virus può infettare soltanto le celle che hanno una proteina di ricevitore particolare chiamata l'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2). Le celle di T contengono soltanto alcune proteine di ricevitore ACE2.

Virus SARS-CoV-2 che legano ai ricevitori ACE-2 su una cellula umana, la fase iniziale COVID-19 dell
Virus SARS-CoV-2 che legano ai ricevitori ACE-2 su una cellula umana, la fase iniziale COVID-19 dell'infezione, credito concettuale dell'illustrazione 3D: Kateryna Kon/Shutterstock

È una scoperta importante, conoscente l'effetto del SARS-CoV-2 sulle celle di T, poiché questo può mostrare perché la malattia sta spargendosi così rapidamente ed infettando tanti attraverso il globo. Egualmente spiega perché le popolazioni vulnerabili sicure sono ad un ad alto rischio della morte dall'infezione, compreso coloro che è più di 65, coloro che immunocompromised e quelli con le condizioni mediche di fondo come l'affezione polmonare, la malattia di cuore, il diabete e l'ipertensione.

L'indagine successiva indica che i pazienti che sono morto da COVID-19 hanno avuti danneggiamento dei loro organismi simili sia al SAR che al HIV. Inoltre, il gruppo ha trovato che a differenza del HIV che ripiega le celle di T difettose, il coronavirus non ripiega, indicando che le celle di T ed il virus possono finire la morte insieme.

Video delle celle di T

Killer T Cell: The Cancer Assassin

Source:

COVID-19 Dashboard by the Center for Systems Science and Engineering (CSSE) at Johns Hopkins University (JHU). (2020). https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6

Journal references:

Correction notice: This article was on 14th April 2020 edited to correct the citation and link to the scientific paper.

Wang, X., Xu, W., Hu, G. et al. SARS-CoV-2 infects T lymphocytes through its spike protein-mediated membrane fusion. Cell Mol Immunol (2020). https://www.nature.com/articles/s41423-020-0424-9

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, July 05). Il coronavirus novello attacca e distrugge le celle di T, appena come il HIV. News-Medical. Retrieved on January 27, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20200413/Novel-coronavirus-attacks-and-destroys-T-cells-just-like-HIV.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Il coronavirus novello attacca e distrugge le celle di T, appena come il HIV". News-Medical. 27 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20200413/Novel-coronavirus-attacks-and-destroys-T-cells-just-like-HIV.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Il coronavirus novello attacca e distrugge le celle di T, appena come il HIV". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200413/Novel-coronavirus-attacks-and-destroys-T-cells-just-like-HIV.aspx. (accessed January 27, 2022).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. Il coronavirus novello attacca e distrugge le celle di T, appena come il HIV. News-Medical, viewed 27 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20200413/Novel-coronavirus-attacks-and-destroys-T-cells-just-like-HIV.aspx.