Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I polmoni di COPD hanno inondato dalle cellule staminali anormali, ritrovamenti della ricerca

Due esperti di fama internazionale nella cellula staminale hanno trovato un'abbondanza di cellule staminali anormali nei polmoni dei pazienti che soffrono dalla malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD), una causa della morte principale universalmente. McKeon franco, professore di biologia e la biochimica e Direttore del centro di cellula staminale e Wa Xian, professore associato della ricerca al centro, ha usato la clonazione unicellulare delle cellule staminali del polmone per fare la loro scoperta. Ora stanno mirando alle celle per nuova terapeutica.

“Realmente abbiamo trovato che tre celle variabili in tutti i pazienti di COPD determinano tutte le caratteristiche fondamentali della malattia. Uno produce le somme enormi di mucine che bloccano le piccole gallerie di ventilazione, mentre l'altra fibrosi e un'infiammazione di due unità che degradano insieme la funzione del polmone,„ Xian riferisce nell'emissione del 14 maggio della cella del giornale. “Questi pazienti hanno cellule staminali normali, comunque non molte loro, ma sono dominati dalle tre celle variabili che compongono insieme la malattia,„ lei hanno detto.

COPD è una malattia infiammatoria progressiva dei polmoni tracciati tramite la bronchite cronica, la piccola occlusione della galleria di ventilazione, l'infiammazione, la fibrosi e la distruzione degli alveoli, sacchi di aria minuscoli nei polmoni che scambiano l'ossigeno e le molecole dell'anidride carbonica nel sangue. Il carico globale dello studio di malattia riferisce globalmente nel 2016 251 milione casi di COPD.

“È una malattia di frustrazione da preoccuparsi per. Possiamo provare e migliorare i sintomi, ma non abbiamo nulla che possa fare maturare la malattia o impedire la morte,„ abbiamo detto il pulmonologist di salubrità di UConn ed il dottore critico il segno Metersky di cura, che hanno riunito le cellule staminali dal liquido del polmone mentre eseguivano i bronchoscopies.

Malgrado suo rappresentare più morti che tutta la singola malattia sul pianeta, relativamente poco è stato scritto o capito stato circa la causa di origine di COPD.

Negli ultimi dieci anni, Xian e la tecnologia sviluppata McKeon per le cellule staminali di clonazione dei polmoni e delle vie respiratorie e sono stati poiché, notando che le parti differenti delle gallerie di ventilazione danno le cellule staminali differenti, riguardanti ma distinguibili.

È abbastanza notevole. Nel polmone profondo, le cellule staminali distali della galleria di ventilazione hanno provocato sia i tubi distali che gli alveoli e la nostra ricerca indica che quelle sono le cellule staminali che permettono affinchè i polmoni rigenerino da sè.„

McKeon franco, professore di biologia e di biochimica e Direttore del centro di cellula staminale

Xian e McKeon hanno scoperto la rigenerazione del polmone nel 2011 nei loro studi sugli oggetti che recuperano dalle infezioni da un virus dell'influenza H1N1 che era quasi identico a quello che ha scintillato la pandemia 1918.

Xian e McKeon hanno trovato che, contrariamente ai polmoni normali, i polmoni di COPD sono stati inondati da tre cellule staminali variabili insolite del polmone che sono impegnate nelle lesioni metaplastic del modulo conosciute per abitare nei polmoni di COPD, ma sono stati veduti da molti come effetto secondario senza un nesso causale alla patologia di COPD. Dopo il collega postdottorale del gruppo, Wei Rao, ha trapiantato ciascuno dei cloni di COPD negli oggetti immunodeficienti, il gruppo ha trovato che non solo hanno provocato le lesioni metaplastic distinte di COPD, ma hanno avviato esclusivamente la triade delle patologie di COPD compreso ipersecrezione del muco, fibrosi ed infiammazione cronica.

“Le lesioni metaplastic a lungo trascurate in COPD erano, infatti, determinando la malattia piuttosto che le conseguenze soltanto secondarie della circostanza,„ ha detto McKeon.

Ora che il gruppo conosce l'identità delle celle che causano l'infiammazione, la fibrosi e la piccola ostruzione delle vie respiratorie, sono dure sul lavoro che le scherma contro le librerie delle molecole del tipo di droga per scoprire la nuova terapeutica.

“Poichè ora conosciamo le celle specifiche responsabili di patologia di COPD, possiamo mirare loro, molto come cancro, con le droghe specifiche che le uccidono selettivamente fuori e lasciano le celle normali al tessuto polmonare normale rigenerato,„ abbiamo detto Xian.

Source:
Journal reference:

Rao, W., et al. (2020) Regenerative Metaplastic Clones in COPD Lung Drive Inflammation and Fibrosis. Cell. doi.org/10.1016/j.cell.2020.03.047.