Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Test clinico COVID-19 di sostegni di Octapharma U.S.A. nuovo

Octapharma U.S.A. sta supportando un test clinico iniziato nuovo ricercatore piombo da George Sakoulas, M.D. dell'ospedale commemorativo marcato a San Diego, la California ha messo a fuoco sulla cura dei pazienti più critici al centro della pandemia di coronavirus, quelli avvertenti l'arresto respiratorio che diventano dipendente del ventilatore. La prova è intitolata studio aperto ripartito con scelta casuale del contrassegno sul livello di cura più l'immunoglobulina endovenosa (IVIG) confrontata al livello di cura da solo nel trattamento dell'infezione COVID-19.

Il Dott. Sakoulas, un clinico della malattia infettiva ed editore di socio per New England Journal del giornale del NEJM della medicina guarda le malattie infettive, speranze di identificare:

  • Indipendentemente da fatto che IVIG può fermare la progressione di coronavirus ad arresto respiratorio che richiede il trasferimento nell'unità di cure intensive (ICU) e nella ventilazione meccanica in pazienti ammessi COVID-19; e
  • Se aggiungere IVIG al livello di cura diminuirà i giorni che richiedono l'ossigenoterapia ed i giorni totali dell'ospedale.

Corrente è creduto che 80% degli oggetti COVID-19 non richieda trattamento medico, 15% richiederà l'assistenza medica non-ICU e 5% può richiedere l'ammissione di ICU. Gli scopi di questo studio sono di valutare tre parametri: la tariffa degli oggetti che richiedono ventilazione meccanica; il numero dei pazienti dei giorni richiede l'ossigenoterapia; e lunghezza della degenza in ospedale.„

George Sakoulas, M.D. dell'ospedale commemorativo marcato a San Diego, California

Gli obiettivi secondari dello studio sono di identificare se aggiungere IVIG al livello di cura diminuirà i giorni che richiedono l'ossigenoterapia; e per identificare se aggiungere IVIG al livello di cura diminuirà i giorni totali dell'ospedale.

“Sebbene corrente stiamo raccogliendo il plasma convalescente per i preparati futuri, ora abbiamo bisogno di un'opzione del trattamento per COVID-19 per critico e pazienti critici futuri,„ ha detto Presidente Flemming Nielsen di Octapharma U.S.A. “Non c'è l'efficace trattamento conosciuto per i pazienti che sono infettati con COVID-19. IVIG è ben recepito trattare le malattie mediate immuni e per la profilassi ed il trattamento delle infezioni severe, particolarmente in pazienti immunocompromised.„

COVID-19 causa una risposta immunitaria in alcuni pazienti che varia da insufficiente ad eccessivo-attivo. In un test clinico più iniziale a Wuhan, la Cina, in cui lo scoppio di coronavirus ha cominciato, è stato notato che la morte dalla malattia è frequentemente il risultato di una risposta di sistema immunitario polmonare anormale con le infezioni virali respiratorie multiple in cui c'è un'elevazione di produzione di chemokine e di citochina citata come “tempesta di citochina„ e connessa con i risultati clinici difficili.

“Ha stato pochi casi umani che analizzano gli effetti dell'utilizzazione del IVIG per l'infezione COVID-19,„ ha detto il Dott. Sakoulas. “Una piccola serie di caso di tre pazienti dalla Cina ha dimostrato il miglioramento clinico permettendo lo scarico dell'ospedale clinicamente nel deterioramento dei pazienti COVID-19. Motivato da questo piccolo studio, il nostro gruppo ha impiegato un simile algoritmo in una femmina di 62enne con il diabete, l'ipertensione e una cronologia della chemioterapia priore dovuto cancro al seno che stava deteriorando clinicamente dall'infezione COVID-19, con il fabbisogno di ossigeno che aumenta da 2L a 6L nelle prime 48 ore dell'ospedalizzazione. Dopo la ricezione del IVIG, il paziente ha dimostrato un miglioramento clinico notevole, diventante afebrile e respirante normalmente senza trattamento esterno dell'ossigeno in meno di 72 ore, accompagnate da miglioramento in indicatori infiammatori. È stata scaricata a casa non movimentato. Crediamo che almeno pazienti qualche COVID-19 possano trarre giovamento dal trattamento di IVIG, particolarmente una volta dato al momento giusto prima della sindrome di emergenza respiratoria acuta completa (ARDS) colloca dentro.„

Il Dott. Sakoulas spera di iscrivere 20 adulti ospedalizzati con COVID-19 che richiede l'ossigeno significativo, ma non su ventilazione meccanica. I pazienti saranno ripartiti con scelta casuale per ricevere il livello di cura da solo, o il livello di cura con il trattamento di IVIG. Per informazioni complete di studio, contatti prego Huub Kreuwel, gli affari scientifici e medici di vicepresidente, Octapharma, ad [email protected]