Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati scoprono il composto anticancro nel salice umile

Più di un secolo dopo avere dato l'aspirina del mondo, un'altra droga potenziale è stato trovato nel gambo e nelle foglie dei salici - questo volta con i beni anticancro.

Gli scienziati piombo dalla ricerca di Rothamsted, lavorante con i biologi del cancro all'università di risonanza hanno scoperto il prodotto chimico, miyabeacin, che è stato trovato per uccidere le varie cellule tumorali, compreso quelli resistenti ad altre droghe.

Dell'eccitazione particolare è la sua attività contro il neuroblastoma, un cancro difficile da trattare e comune di infanzia in cui il tasso di sopravvivenza globale è inferiore a 50%.

Nelle prove di laboratorio, il miyabeacin egualmente è risultato efficace contro i parecchi linee cellulari del petto, della gola e del cancro ovarico.

Il prof. Mike Beale di Rothamsted, co-dirigenti dello studio ha detto mentre l'attività farmaceutica del salicin, il principio attivo in aspirina, è ben nota, i beni farmacologici del miyabeacin è potenzialmente ancora maggior.

Con la resistenza al trattamento che è un'emissione significativa nei cancri quale il neuroblastoma, le nuove droghe con i modi novelli di atto sono richieste e il miyabeacin forse offre una nuova opportunità a tale riguardo. Strutturalmente, contiene due gruppi di salicin che gli danno una dose potenziale del doppio del `' di antinfiammatorio e l'abilità di coagulazione di anti-sangue che associamo con l'aspirina. Tuttavia, i nostri risultati che riferiscono l'attività del miyabeacin contro una serie di linee cellulari del cancro, compreso le linee cellulari con farmacoresistenza acquistata, aggiunge ulteriore prova per la farmacologia complessa del salice.„

Il professor Mike Beale, co-dirigenti dello studio

Dopo i tumori al cervello, il neuroblastoma è il tumore solido più frequente veduto nei sotto-pifferi.

Il gruppo ha provato il miyabeacin contro un intervallo delle linee cellulari del cancro. Le analisi iniziali di attuabilità delle cellule sono state effettuate su una linea cellulare di neuroblastoma stabilita da un paziente di neuroblastoma della fase 4 e su un sotto-line resistente alla droga.

Il professor Beale dice che i punti seguenti sono di sottoporre a operazioni di disgaggio sulla produzione del miyabeacin dal salice coltivato e di fornire più materiale per ulteriore prova medica.

L'uso della corteccia del salice nella medicina è stato registrato dalle civilizzazioni Assyrian ed egiziane del greco antico, ma le prime hanno riferito scientifico l'indagine sul salice mentre un rimedio a febbre era nel 1763.

Nel 1897 la società di Bayer ha prodotto l'analogo, l'aspirina (acetylsalicylate), quella sintetici dalle delle droghe ispirate da natura più in anticipo e più riuscite.

La ricerca di Rothamsted è domestica alla raccolta nazionale del salice del Regno Unito ed insieme con la competenza stabilita dell'istituto in chimica analitica, il Dott. Jane Ward, co-dirigenti dello studio, mette l'innovazione del cancro giù ad avere le specie 1500 ed ibridi del salice disponibili da schermare con le tecniche avanzate.

Possibilmente a causa del successo dell'aspirina, la valutazione medicinale di altri salicinoids in salice principalmente è stata trascurata da scienza moderna e la raccolta nazionale del salice è risultato essere una miniera d'oro di nuova chimica emozionante, che forse è alla base della sua posizione nelle terapie antiche.„

Dott. Jane Ward, co-dirigenti dello studio

Source:
Journal reference:

Ward, J.L., et al. (2020) Miyabeacin: A new cyclodimer presents a potential role for willow in cancer therapy. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-020-63349-1.