Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Tassi di mortalità del carcinoma della prostata preveduti per cadere nell'UE ma per aumentare in Polonia

I tassi di mortalità da carcinoma della prostata sono preveduti per cadere nel 2020 nell'UE, in gran parte dovuto la migliori diagnosi e trattamento, secondo la nuova ricerca pubblicata oggi negli annali principali del giornale del cancro dell'oncologia (lunedì).

Nelle ultime previsioni per le morti del cancro nell'UE per 2020, i ricercatori piombo dalla La Vecchia (MD), professore alla scuola di medicina, università di Carlo di Milano (Italia), indicano che dal 2015 c'è stato un rapporto di riproduzione di 7% delle morti da carcinoma della prostata, con una tariffa standardizzata l'età preveduta per 2020 di 10 uomini per 100.000 della popolazione. Complessivamente 78.800 uomini sono preveduti per morire dalla malattia questo anno.

La Polonia è il solo paese dell'UE in cui i tassi di mortalità da carcinoma della prostata non stanno cadendo; invece i ricercatori predicono dal 2015 un aumento di 18%: un'età ha standardizzato un tasso di mortalità di 15 per 100.000 uomini, con 6.100 uomini preveduti muore da da ora alla fine del 2020.

La Polonia ha cominciato con il tasso di mortalità più basso da carcinoma della prostata fra 1970 - 1974, ma d'altra parte le tariffe sono aumentato fino all'anno 2000, stabilizzato per un po'e poi sono aumentato ancora fino a 2020. I tassi di mortalità così polacchi del carcinoma della prostata ora sono il più su preveduti. Ciò è difficile da spiegare. È possibile che i tassi alti recenti siano relativamente dovuto approvazione in ritardo della diagnosi e del trattamento moderni.

Attraverso l'UE complessivamente, il messaggio chiave da questi tassi di mortalità del carcinoma della prostata è di adottare le tecniche aggiornate della radioterapia e della chirurgia, insieme alla più nuova terapia della privazione dell'androgeno. Ciò può avere un impatto pertinente sulla mortalità del carcinoma della prostata anche in assenza della maturazione, poiché una percentuale di uomini anziani può sopravvivere a abbastanza lungamente per morire da altre cause. La prova specifica dell'antigene della prostata, PSA, può anche svolgere un ruolo, ma è difficile da quantificare attualmente questo. Ha l'effetto principale sull'incidenza, ma un impatto non quantificato sui tassi di mortalità.„

La Vecchia, MD, il professor alla scuola di medicina, università di Carlo di Milano (Italia)

Sebbene i tassi di mortalità del carcinoma della prostata stiano diminuendo, i numeri reali degli uomini che muoiono dalla malattia sono preveduti per aumentare dovuto le popolazioni di invecchiamento dell'UE. Nel 2015 74.998 sono morto dalla malattia, confrontata a 78.800 preveduta per morire nel 2020.

Questo reticolo è veduto nei tassi di mortalità preveduti e nei numeri reali delle morti per tutti i cancri nell'UE e per i dieci cancri principali analizzati più dettagliatamente. I ricercatori predicono che i tassi di mortalità da tutti i cancri diminuiranno da 5% negli uomini e da 4% in donne fra 2015 e 2020, dando i tassi di mortalità di 130 per 100.000 e 82 per 100.000 rispettivamente; ma i numeri preveduti delle morti aumenteranno di 5%, raggiungendo 1.428.000 entro la fine di questo anno: 798.700 in uomini e 630.100 in donne.

I tassi di mortalità guardati ricercatori del cancro negli stati membri di UE 28 in generale ed anche nei sei più grandi paesi - Francia, Germania, Italia, Polonia, Spagna e Regno Unito - per tutti i cancri e, determinato, per lo stomaco, gli intestini, il pancreas, il polmone, il petto, l'utero (cervice compresa), l'ovaia, la prostata, la vescica e le leucemie per gli uomini e le donne. Ciò è il decimo anno che consecutivo i ricercatori hanno pubblicato queste previsioni. Prof. La Vecchia ed i suoi colleghi ha raccolto i dati sulle morti dall'organizzazione mondiale della sanità dal 1970 al 2016.

Prof. La Vecchia ha detto: “I tassi di mortalità globali del cancro in Polonia sono preveduti per essere 28% superiori alla media di UE per gli uomini e 21% per le donne. Questo spazio fra centrale-orientale e l'Europa occidentale è dovuto i reticoli nel consumo del tabacco, ma anche ad un'approvazione più lenta della prevenzione, della gestione di malattia e del trattamento aggiornati.

“nell'UE complessivamente, i tassi di mortalità del cancro per gli uomini stanno cadendo. Più della metà di questo è dovuto i declini nei tassi di mortalità dai cancri in relazione con il tabacco. Questi comprendono non solo il cancro polmonare, che rappresenta più di un terzo del declino, ma anche i cancri quali i cancri della testa e del collo e di vescica. Cioè è dovuto meno uomini europei che fumano, che hanno cominciato alcune decadi fa.„

Tuttavia, i tassi di mortalità stanno essendo in rialzo in donne per i cancri del polmone e del pancreas; c'è un aumento preveduto di 6% nei tassi di mortalità per il cancro polmonare fra 2015 e 2020 (15,1 morti per 100.000 e circa 100.000 morti) e un aumento di 1,2% nel cancro del pancreas (5,6 morti per 100.000 e 46.200 morti). I tassi di mortalità dal cancro polmonare fra le donne sorpassavano quelli da cancro al seno nel 2016 e questa tendenza sta continuando. I ricercatori predicono che il tasso di mortalità da cancro al seno questo anno sarà dal 2015 13,5 per 100.000 (95.900 morti), giù 7,3%.

Prof. La Vecchia ha detto: “I tassi di mortalità dal cancro polmonare in donne stanno aumentando con insistenza di UE negli ultimi dieci anni, sebbene il tasso di incremento ora stia rallentando. Fra 2010 e 2020 tariffe femminili del cancro polmonare nell'UE è aumentato da circa 13 a più 15 per 100.000. In assenza di efficace intervento sul tabagismo nelle donne, la tariffa globale probabilmente raggiungerà 16 o 17 per 100.000 nel 2030 e soltanto stabilizzare nella decade successiva.„

Il co-author, il Dott. Eva Negri, un ricercatore senior all'università di Milano, ha detto: “Ci sono alcune differenze fra i paesi nei tassi di mortalità femminili del cancro polmonare. Per esempio, le tariffe francesi e spagnole stanno essendo in rialzo quelle più britanniche o italiane. Ciò riflette ancora le abitudine di fumare nelle generazioni differenti di donne in diversi paesi e sottolinea l'importanza di convincere le donne smettere il fumo, non solo in Polonia o nel Regno Unito, che ora hanno le più alte tariffe, ma anche in Francia o in Spagna, che ancora hanno tariffe globali relativamente basse. Ciò contribuirà a gestire l'epidemia persistente del polmone e di altri cancri in relazione con il tabacco in donne.

“Il tabacco rimane la causa principale della mortalità del cancro in Europa, rappresentante intorno 20% delle morti del cancro prevedute totale; il profondo declino nelle morti negli uomini confrontati alle donne riflette le abitudine di fumare di esperienza di differenze dentro fra i due sessi.„

I ricercatori predicono quello confrontato ad una tariffa di punta delle morti del cancro nel 1988, oltre 5,7 milione morti del cancro saranno evitati nell'UE negli anni 32 fino al 2020. Nel 2020 da solo, complessivamente 406.000 morti da cancro sono prevedute per essere evitate (282.000 in uomini e 124.000 in donne). Per carcinoma della prostata, 462.000 morti saranno state impedite nel 2020 più degli anni e di 40.000 32 soli.

Il co-author, Fabio Levi (MD), professore emeritus alla facoltà di biologia ed alla medicina, università di Losanna (Svizzera), hanno detto: “Le tendenze del cancro del pancreas rimangono sfavorevoli attraverso Europa. Il controllo di tabacco e di atto sul peso eccessivo, sull'obesità e sul diabete ha potuto migliorare tali tendenze. Nessun avanzamento pertinente è stato osservato nella diagnosi e nel trattamento di questo cancro, che ha una prognosi particolarmente difficile. Di conseguenza, il maggior investimento nella ricerca è richiesto.„

Source:
Journal reference:

Carioli, G., et al. (2020) European cancer mortality predictions for the year 2020 with a focus on prostate cancer. Annals of Oncology. doi.org/10.1016/j.annonc.2020.02.009.