Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

COVID-19: Violenza fondata sul sesso durante le emergenze globali

La violenza fondata sul sesso è stata indicata ad aumento durante le emergenze globali. In un documento ha pubblicato appena dal banco del postino di Columbia University della salute pubblica, i ricercatori riferiscono che secondo prova iniziale è la stessa per la pandemia COVID-19. I risultati sono online nella bioetica del giornale.

I risultati iniziali dalla Cina indicano che la violenza domestica è aumentato drammaticamente. Per esempio, un commissariato di polizia nella provincia di Hubei della Cina ha registrato una triplicazione dei rapporti di violenza domestica nel febbraio 2020 durante la quarantena COVID-19. Altri rapporti suggeriscono che la polizia sia stata riluttante ad intervenire e detenere gli esecutori dovuto gli scoppi COVID-19 in prigioni.

Le norme ed i ruoli di genere che relegano le donne al regno del lavoro di cura le mette sulle linee di battaglia in tempo della crisi, con conseguente maggior rischio di esposizione mentre escludendole dallo sviluppare la risposta.„

Terry McGovern, presidenza del ministero di Heilbrunn della sanità della famiglia e della popolazione al banco del postino di Colombia, Direttore del programma sulla giustizia e sul controllo globali di salubrità ed autore senior dello studio

Per esempio:

  • Globalmente le donne realizzano tre quarti del lavoro non pagato di cura, compreso prevenzione delle malattie della famiglia e cura per i parenti malati e non c' è un paese nel mondo in cui gli uomini forniscono un'azione uguale del lavoro non pagato di cura.
  • nella provincia di Hubei della Cina 90% dei lavoratori di sanità di linea di battaglia sono donne come in molte altre parti del mondo.

Tuttavia, i ricercatori fanno il punto che non è troppo recente per comprendere le voci delle donne nell'affrontare COVID-19:

  • I governi possono comprendere le considerazioni di genere nella loro risposta.
  • La tecnologia può essere fatta leva per assicurarsi che le donne continuino a ricevere i servizi essenziali quando li hanno bisogno di più. Per esempio, i servizi di soccorso ed il supporto della vittima possono essere mantenuti via testo, il telefono ed i servizi online.
  • La telemedicina dovrebbe essere considerata un alternativo ed il modo sicuro fornire alle donne ed alle ragazze accede a agli anticoncezionali ed al farmaco di aborto.

“Riconoscendo, i ruoli delle donne sostegno, stimando e dare loro una voce nel controllo globale di salubrità possono andare un modo lungo nella prevenzione delle conseguenze non intenzionali, sistemi sanitari resilienti di costruzione e diminuendo le diseguaglianze e le vulnerabilità intersectional attraverso il genere, la corsa, la classe e la geografia,„ hanno preso atto di Neetu John, primo autore e assistente universitario nel dipartimento del Heilbrunn del banco del postino di Colombia di salubrità della famiglia e della popolazione e dei co-author.

Source:
Journal reference:

John, N., et al. (2020) Lessons Never Learned: Crisis and gender‐based violence. Developing World Bioethics. doi.org/10.1111/dewb.12261.