Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

HIV-1 ed antivirals di influenza non efficaci per il trattamento delle casse del delicato--moderato COVID-19

Uno studio ripartito le probabilità su e gestito esplorativo sulla sicurezza ed efficacia di lopinavir/ritonavir (LPV/r) o Arbidol--antivirals che sono utilizzati in alcuni paesi contro il HIV-1 e trattare l'influenza, rispettivamente--come trattamenti per COVID-19, la malattia causata dal coronavirus novello SARS-CoV-2, suggerisce che nessuno dei due droga migliori il risultato clinico dei pazienti ospedalizzati con i casi del delicato--moderato della malattia sopra cura complementare. I risultati sono comparso 17 aprile in Med, un nuovo giornale medico pubblicato dalla stampa delle cellule.

Abbiamo trovato che nè lopinavir/ritonavir nè Arbidol potrebbe avvantaggiare i risultati clinici per i pazienti e che potrebbero portare alcuni effetti secondari. E sebbene la dimensione del campione sia piccola, crediamo che potrebbe ancora fornire i suggerimenti significativi per l'applicazione adeguata di LPV/r o di Arbidol per COVID-19.„

Linghua Li, autore co-senior, Direttore vice del centro per le malattie infettive dell'ospedale in Canton, Cina della gente di Canton ottavo

I ricercatori hanno scelto di studiare LPV/r e Arbidol perché i antivirals erano stati selezionati come candidati per il trattamento del COVID-19 in un orientamento pubblicato il 19 febbraio 2020, dalla Commissione nazionale di salubrità della Cina, in base alle prove in vitro delle cellule ed ai dati clinici precedenti a partire dal SAR e da MERS. Altri ricercatori già avevano trovato che LPV/r non ha migliorato i risultati per i pazienti con COVID-19 severo. “È importante conoscere se lopinavir/ritonavir è efficace per i casi moderato/delicati con COVID-19,„ Li dice. “Se è, la medicina potrebbe impedire i casi moderato/delicati il deterioramento a stato severo e contribuire a diminuire il tasso di mortalità.„

Lo studio ha valutato 86 pazienti con il delicato--moderato COVID-19, con 34 definiti a caso per ricevere LPV/r, 35 a Arbidol e 17 senza il farmaco antivirale come controllo. Tutti e tre i gruppi hanno mostrato i simili risultati a 7 e i 14 giorni, senza le differenze fra i gruppi nelle tariffe di riduzione di febbre, tossiscono l'alleviamento, o il miglioramento della scansione di CT del torace. I pazienti in entrambi i gruppi della droga hanno avvertito gli eventi avversi quali diarrea, la nausea e la perdita di appetito durante il periodo di seguito, mentre l'evento avverso non evidente si è presentato nel gruppo di controllo.

“I nostri risultati suggeriscono che dobbiamo considerare prudentemente prima di usando queste droghe,„ Li dice. “I ricercatori devono continuare lavorare per trovare un regime antivirale realmente efficace contro COVID-19, ma nel frattempo, tutte le conclusioni circa i regimi antivirali hanno bisogno dei test clinici rigorosi e scientifici e si appropriano l'avvertenza. Il grande pubblico, tuttavia, non dovrebbe lasciarsi prendere dal panico solo perché corrente là è medicina antivirale non specifica corrente. La quarantena e la buona tutela della salute personale potrebbero aiutarci ad impedire alla gente di ottenere infettata con COVID-19 e perfino nel caso dell'infezione, il trattamento completo attuale può ancora permettere alla vasta maggioranza dei pazienti di ritornare a salubrità.„

Source: