Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I supplementi dietetici sono efficaci e mezzi a basso costo per combattere COVID-19

I supplementi che contengono le vitamine C e D ed altri micronutrienti, a volte negli importi che superano i livelli federalmente raccomandati, sono un sicuro, gli efficaci e mezzi a basso costo di aiuto del vostro sistema immunitario combattono fuori COVID-19 ed altre malattie acute delle vie respiratorie, un ricercatore di Oregon State University dice.

I risultati sono stati pubblicati oggi nelle sostanze nutrienti del giornale.

Adrian Gombart dell'istituto e dei collaboratori del Linus Pauling di OSU all'università di Southampton (Regno Unito), all'università di Otago (Nuova Zelanda) e di centro medico (Paesi Bassi) dice che funzionari di salute pubblica dovrebbe formulare un chiaro insieme delle raccomandazioni nutrizionali complementare i messaggi circa il ruolo del lavaggio e delle vaccinazioni della mano nell'impedire la diffusione delle infezioni.

Intorno al mondo, le infezioni acute delle vie respiratorie uccidono più di 2,5 milione di persone ogni anno. Nel frattempo, c'è una ricchezza dei dati che mostrano al ruolo giochi di quella i buoni nutrizione nel supporto del sistema immunitario. Come una società che dobbiamo fare un migliore processo di ottenere quel messaggio attraverso con l'altro importante, messaggi più comuni.„

Adrian Gombart, professore di biochimica e di biofisica nell'istituto universitario di OSU di scienza e un ricercatore principale all'istituto di Linus Pauling

Le vitamine specifiche, i minerali e gli acidi grassi hanno processi chiave giocare nell'aiuto del vostro sistema immunitario, dice. In particolare la vitamina C, la vitamina D, lo zinco e omega-3 un acido grasso trovato in pesce, acido docosaexanoico, anche conosciuto come DHA, sono critici per la funzione immune.

“I ruoli che le vitamine C ed il gioco di D nell'immunità sono particolarmente ben noti,„ ha detto. “Colleen Fitzpatrick ha ruoli in vari aspetti di immunità, compreso la crescita e la funzione delle celle immuni e della produzione dell'anticorpo. I ricevitori di vitamina D sulle celle immuni egualmente pregiudicano la loro funzione. Ciò significa che la vitamina D profondo influenza la vostra risposta alle infezioni.

“Il problema è che la gente non sta mangiando semplicemente abbastanza di queste sostanze nutrienti. Ciò ha potuto distruggere la vostra resistenza alle infezioni. Di conseguenza, vederemo un aumento nella malattia ed in tutti carichi extra che vanno d'accordo con quell'aumento.„

Ecco perché i ricercatori stanno sollecitando non solo un multivitaminico quotidiano, ma le dosi di 200 milligrammi o di più di vitamina C (più superiore alle linee guida federali suggerite di 75 milligrammi per gli uomini e di 50 per le donne) e 2.000 unità internazionali della vitamina D, piuttosto che i 400 - 800 raccomandati secondo l'età.

I pali sono enormi, note di Gombart. Ogni anno, influenza da solo ospedalizza milioni ed uccide diverse centinaia mille mondiali.

“Una serie di pratiche standard di salute pubblica sono state sviluppate contribuire a limitare per spargersi ed impatto dei virus respiratori: lavaggio regolare della mano, evitante quelli che mostrano i sintomi dell'infezione e riguardanti le tosse,„ Gombart ha detto. “E per i virus sicuri gradisca l'influenza, là sono campagne annuali della vaccinazione.„

C'è senza dubbio che i vaccini, una volta disponibili, possono essere efficaci, ma non sono infallibili, dice.

Gombart sottolinea che le pratiche in vigore di salute pubblica - sollecitando distanziare, l'igiene e le vaccinazioni del sociale - hanno importanti ed efficaci ma bisogno delle strategie complementari. Un fuoco nutrizionale sul sistema immunitario ha potuto contribuire a minimizzare l'impatto di molti generi di infezioni.

“La situazione attuale con COVID-19 ed il numero della gente che muore da altre infezioni respiratorie lo indicano chiaramente che non stiamo facendo abbastanza,„ hanno detto. “Incoraggiamo forte i funzionari di salute pubblica a comprendere le strategie nutrizionali nel loro arsenale.„

Source:
Journal reference:

Calder, P.C., et al. (2020) Optimal Nutritional Status for a Well-Functioning Immune System Is an Important Factor to Protect against Viral Infections. Nutrients. doi.org/10.3390/nu12041181.