Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le maschere chirurgiche ampiamente usate stanno mettendo i lavoratori di sanità al rischio serio

Con i rifornimenti medici nelle autorità molto richieste e federali dica gli ufficiali sanitari possono indossare le maschere chirurgiche per la protezione mentre curano i pazienti COVID-19 - ma la prova crescente suggerisce che la pratica stia mettendo i lavoratori nel pericolo.

Il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie recentemente ha detto che le maschere chirurgiche più di qualità inferiore sono “un'alternativa accettabile„ alle maschere N95 a meno che i lavoratori stiano eseguendo un'intubazione o un'altra procedura su un paziente di COVID che potrebbe liberare un grande volume di particelle del virus.

“C'è senza dubbio nella mia mente che quella è una delle ragioni per cui tanti lavoratori di sanità stanno ammalando e molti stanno morendo,„ ha detto Jonathan Rosen, esperto in sanità e sicurezza che consiglia i sindacati, gli stati ed il governo federale.

Il 23 aprile, più di 21.800 lavoratori di sanità avevano ottenuto il coronavirus e 71 erano morto, secondo un redattore del comitato di formazione e del lavoro della Camera riassunto dal CDC.

Il consiglio Del CDC contrappone con un'altra pagina Web di CDC che dice che una maschera chirurgica “non fornisce all'indossatore un livello affidabile di protezione dall'inalazione delle particelle sospese nell'aria più piccole e non è considerata protezione delle vie respiratorie.„

Messo semplicemente, nella sicurezza del lavoratore, “una maschera chirurgica non è PPE,„ o i dispositivi di protezione individuale, hanno detto Mitchell ambrato, Presidente e direttore esecutivo della presidenza passata concentrare ed immediata internazionale della sicurezza della sezione di salute e sicurezza sul lavoro dell'associazione americana di salute pubblica.

L'abbuono per le maschere chirurgiche ha avuto più significato quando gli scienziati inizialmente hanno ritenuto che il virus fosse sparso dalle grandi goccioline. Ma un organismo crescente delle manifestazioni della ricerca è sparso dalle particelle virali minuscole che possono indugiare nell'aria finchè 16 ore.

Un N95 correttamente misura bloccherà 95% delle particelle di aria minuscole - giù ai tre-decimi di un micron di diametro, che è il più duro da catturare - dal raggiungimento della fronte di taglio dell'indossatore. Ma le maschere chirurgiche, destinate per proteggere i pazienti dalle goccioline respiratorie di un chirurgo, non sono efficaci alle particelle di didascalia più piccoli di 100 micron, secondo il creatore 3M CORP. della maschera.

Una particella COVID-19 è di circa 1 - 4 micron, secondo la ricerca recente.

Ricerchi da aprile, esaminando due ospedali in Corea del Sud, ha trovato le maschere chirurgiche “per sembrare essere inefficace nell'impedire la diffusione„ delle particelle di coronavirus. Uno studio 2013 di cinese ha trovato che due volte altrettanti ufficiali sanitari, 17%, hanno ottenuto una malattia respiratoria se indossassero una maschera chirurgica che cura i pazienti malati, rispetto a 7% di coloro che ha usato continuamente un N95, per giornale americano della medicina respiratoria e critica di cura.

“La mia opinione personale sarebbe [almeno], poiché c'è prova della trasmissione dell'aerosol, un N95 dovrebbe essere usato per cura diretta dei pazienti sospetti o COVID-confermati,„ ha detto il Dott. Robert Harrison, un medico e professore all'università di facoltà di medicina di California-San Francisco che ha fondato i servizi sanitari aziendali di UCSF.

In un'istruzione inviata con la posta elettronica, il CDC ha suggerito che il suo orientamento fosse destinato per conservare le risorse insufficienti e si applica soprattutto alle situazioni della scarsità.

Le maschere chirurgiche dovrebbero essere utilizzate quando N95s “sono così limitati che gli standard di cura ordinariamente praticati… non sono più possibili,„ hanno detto Martha Sharan, un portavoce dell'agenzia. “Respiratori N95 oltre la loro durata di prodotto in magazzino lavorazione-designata, una volta disponibile, sia preferibile ad uso dei facemasks.„

Eppure molti servizi sanitari - citando le linee guida di CDC e l'offerta insufficiente - stanno fornendo N95s soltanto nelle impostazioni mediche limitate.

Più presto questo mese, l'unione nazionale dei camionisti ha riferito che quel 64% della sua appartenenza del lavoratore di sanità - che include la gente che lavora nelle case di cura, degli ospedali e di altri impianti medici - non potrebbero ottenere alle maschere N95.

Alla medicina del Michigan, l'università di centro medico di Michigan, impiegati non ottiene N95s eccetto per l'esecuzione delle procedure specifiche sui pazienti COVID-positivi - quali intubazione o un bronchoscopy - o trattandoli nell'unità di cure intensive, ha detto Katie Scott, un infermiere diplomato all'ospedale e vice presidente dell'associazione degli infermieri del Michigan. Gli impiegati che curano altrimenti i pazienti COVID-19 ricevono le maschere chirurgiche.

Che il protocollo di CDC delle corrispondenze ma lascia gli infermieri come Scott - chi ha letto la ricerca sulle maschere chirurgiche contro N95s - sensibilità esposta.

“Siamo ad un rischio di ottenere questo virus e siamo ad un rischio di portarlo domestico alle nostre famiglie,„ Scott ha detto. “È chiaro che queste linee guida della maschera chirurgica non stanno funzionando.„

Quasi 3.000 ufficiali sanitari nell'area di Detroit - che include Ann Arbor, la casa della medicina del Michigan - hanno sospettato o infezioni confermate COVID-19, secondo i rapporti di notizie recenti.

Alla medicina del Michigan, gli impiegati non possono portare in loro propria strumentazione protettiva, secondo un reclamo l'unione degli infermieri file con la Occupational Safety and Health Administration del Michigan. Scott ha PPE che i suoi amici e famiglia la hanno spedita, compreso le maschere N95. Si siede a casa mentre si occupa dei pazienti.

“Per pensare sto andando lavorare e che lascia questa maschera a casa sul mio tavolo da cucina perché il datore di lavoro non mi lascerà indossarlo,„ Scott ha detto. “Ritenete sacrificale in un modo.„

I rapporti di notizie dal Kentucky a Florida alla California hanno documentato gli infermieri che affrontano la rappresaglia o la pressione abbandonare quando hanno portato i loro propri respiratori N95.

Un portavoce per la medicina del Michigan ha rifiutato di rispondere alle domande circa i protocolli della strumentazione protettiva dell'ospedale. L'associazione americana dell'ospedale non ha una posizione sul lasciare gli impiegati portare il loro proprio N95s per lavorare, non ha detto Robyn Begley, il vice presidente senior ed il capoinfiermiere del gruppo commerciale.

In New York, l'epicentro dello scoppio del coronavirus della nazione, cura attraverso il rapporto dello stato che riceve le maschere chirurgiche, non N95s, per durare quando cura i pazienti COVID-19, secondo un affidavit della corte sottoposte da Lisa Baum, il rappresentante di salute e sicurezza sul lavoro del cavo per lo stato di New York cura l'associazione.

“Una maschera chirurgica non è un modulo del PPE. … [se voi] tosse o starnuto, cattura alcuno del virus. Non protegge l'indossatore,„ Baum ha detto in un'intervista con le notizie di salubrità di Kaiser.

Finora, almeno 16 membri di NYSNA sono morto dal coronavirus, almeno 94 sono stati ospedalizzati e più di 1.000 hanno verificato il positivo, secondo i preventivi del sindacato.

Gli infermieri nazionali uniti ha spinto i legislatori di Washington per passare la legislazione che si arrampicherebbe la produzione di N95s costringendo la Casa Bianca per invocare la Legge di produzione della difesa, una legge coreana di Guerra-era che permette che il governo federale, in caso d'urgenza, diriga l'affare privato nella produzione e nella distribuzione delle merci.

Egualmente sta rivolgendo al congresso richiedere che la Occupational Safety and Health Administration abbia messo avanti uno standard temporaneo di emergenza per affidare che in mandato i datori di lavoro forniscono ai lavoratori di sanità strumentazione protettiva, compreso le maschere N95, quando interagiscono con i pazienti sospettati per avere COVID-19.

“Il datore di lavoro ha una responsabilità di proteggere i loro impiegati,„ ha detto Amirah Sequeira, l'avvocato legislativo del cavo del sindacato. “Allo stesso tempo, quando avete una crisi a questo disgaggio, il governo federale egualmente ha una responsabilità di assicurare molto l'aumento nell'approvvigionamento e, se non approvvigionando, produzione.„

Il AHA ha incitato contro un mandato che amplierebbe l'impiego di N95s. Begley ha riconosciuto che “le offerte sono insufficienti„ e la domanda globale intensificata detta fa ottenere N95s molto più difficile.

“Se non riusciamo a conservare le offerte già limitate, non ci saranno N95s che rimangono per il personale di sanità che esegue aerosolizzando le procedure,„ Begley ha detto.

Ma l'omissione di ottenere più ed il migliore attrezzo protettivo agli ufficiali sanitari potrebbe costare più vite, leader sindacali avvertiti in una teleconferenza recente circa le circostanze che pericolose i lavoratori stanno affrontando.

“Gli infermieri non sono impauriti occuparsi dei nostri pazienti se abbiamo il diritto le protezioni,„ hanno detto Castillo molto carino, il direttore esecutivo degli infermieri del cittadino uniti, “ma noi non sono i martiri che sacrificano le nostre vite perché il nostro governo ed i nostri datori di lavoro non hanno fatto il loro processo.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.