Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'India per spiegare tecnologia nostrana contro COVID-19

Quando genti dell'India le 1,3 miliardo escono da un lockdown dai 40 giorni il 3 maggio, imposto per contenere la diffusione di COVID-19, possono sperare che una batteria delle tecnologie che il governo readying per spiegare contro il virus contagioso potrebbe offrire loro una certa protezione.

Finora, COVID-19 è conosciuto per avere 29,500 persone infettate in India, di cui 939 sono morto, a partire da martedì (28 aprile). Di 525,000 persone provate, finora soltanto quattro per cento sono stati positivo trovato - comparativamente un a tariffa ridotta attribuiti a che cosa è facilmente il lockdown più duro del mondo.

Tuttavia, è una corsa contro il tempo poichè il paese non può essere tenuto sul modo del lockdown per i periodi prolungati senza soffrire le perdite economiche gravi. Nessuno capisce l'urgenza Vardhan meglio duro, il ministro della salute del sindacato come pure la scienza e tecnologia, che è incaricata dell'individuazione delle soluzioni della tecnologia per limitare una punta aggettante sui casi COVID-19 dopo che la serrata è sollevata.

Modellando dal centro di Jawaharlal Nehru per ricerca scientifica avanzata, Bangalore, aggetta che dopo che il lockdown è sollevato il 3 maggio le infezioni potrebbero alzare in due settimane, piombo all'altrettanto come 38.000 morti e richiedenti l'assistenza medica intensiva per 76.000 pazienti.

“Questi sono periodi della guerra,„ Vardhan, un medico prima che entrasse nella politica, ha detto i capi di 38 laboratori di ricerca primi che rientrano nel Consiglio dell'India della ricerca scientifica ed industriale (CSIR) via una videoconferenza il 12 aprile. “Gli scienziati di CSIR dovrebbero lavorare per consegnare le soluzioni prima delle estremità di guerra.„

La supervisione personale di Vardhan dei laboratori di CSIR, il dipartimento di scienza e tecnologia (DST) e un labirinto di altre salubrità ed imprese scientifiche sparse attraverso il paese hanno prodotto un intervallo sconcertante dei kit difficili, dei prodotti disinfettanti e delle unità assistive respiratorie in attesa l'approvazione prima dello srotolamento definitivo.

Un impulso delle innovazioni

In primo luogo fuori dal blocco è una prova unica della striscia di carta che usa la tecnologia gene-modificante CRISPR-Cas9 che può individuare COVID-19 in 10 minuti. Sviluppato dall'istituto di CSIR di genomica e di biologia integrante (IGIB), Nuova Delhi, il kit costa soltanto US$7 per prova confrontata a US$65 per prova facendo uso dei kit inclusi attualmente disponibili.

Debojyoti Chakraborty, un membro principale del gruppo scientifico di IGIB, dice a SciDev.Net che la specificità della prova è 100 per cento, significanti che tutti i campioni positivi mostrano il positivo, mentre la selettività è 90 per cento, significante che per ogni dieci campioni negativi, la prova indicherà erroneamente soltanto uno come positivo.

Poi c'è GeneLAMP-N, un kit diagnostico che individua il gene altamente specifico di N del virus COVID-19 sviluppato dall'istituto dello Sree Chitra Tirunal di DST per le scienze mediche e la tecnologia, Thiruvananthapuram, nello stato del Kerala.

“Stiamo aspettando un cenno del capo definitivo da ICMR (Consiglio indiano di ricerca medica) prima dell'autorizzazione fuori della tecnologia per la lavorazione di massa,„ Swapna Vamadevan, portavoce per l'istituto dice SciDev.Net.

Provi soltanto i kit con risultato, l'affidabilità delle percentuali near-100 a specificità e la sensibilità, è raccomandata per uso commerciale dal ICMR - organismo della punta dell'India per la formulazione, il coordinamento e la promozione della ricerca biomedica.

Altre innovazioni emergenti sono messe a fuoco sui ventilatori e sulle attrezzature stati necessari per il trattamento delle casse severe di COVID-19.

L'istituto di Sree Chitra Tirunal per le scienze mediche e la tecnologia egualmente ha sviluppato un'unità respirante manuale artificiale che può assistere i pazienti critico-malati per inspirare le impostazioni in cui non c'è nessun ventilatore regolare disponibile. La tecnologia, ora subente i test clinici, è fissata per essere fabbricato di massa da Wipro3D, Bangalore.

Un altro ventilatore portatile, sviluppato dal laboratorio di riparazione dell'istituto di tecnologia indiano a Roorkee, usa un trattamento automatizzato per gestire la pressione e le portate durante inalazione e l'esalazione dal paziente.

Un'unità respiratoria vero accessibile di sostegno è una dalle tecnologie di Dynamatic, ad un gruppo basato a Bangalore di meccanica di precisione. Amitabh Kant, il capo di Niti Aayog, l'agenzia per lo sviluppo dell'India, ha descritto la strumentazione in un cinguettare come “l'elettricità zero, nessun inclusioni, nessun componenti elettronici, mantiene pressione massima/minima, la miscela controllata dell'ossigeno, il tasso di respirazione gestito, il costo US$33„.

Domande su attuabilità e su disponibilità

Ma ci sono domande se queste centinaia di tecnologie che sono diventate in laboratorio saranno commercialmente possibili affatto e se saranno messi a disposizione in tempo dovuto i ritardi dovuti a formalità burocratiche.

Ci sono centinaia di tecnologie fresche che sono diventate ma la maggior parte di loro possono non vedere mai l'indicatore luminoso del giorno.„

Amitabh Bandhyopadhyay, il professor, istituto di tecnologia indiano, Kanpur (IIT-K)

Bandhyopadhyay, un ex socio di ricerca postdottorale alla facoltà di medicina di Harvard, sta provando ad ottenere le licenze di fabbricazione per tre innovazioni di IIT-K che mirano a COVID-19, compreso una maschera avanzata N-95 facendo uso della tecnologia colata-soffiata quattro-livello per la protezione virale e batterica e un vestito laminato a perdere per le guardie giurate, i lavoratori di sanitization, i professionisti del settore medico-sanitario ed i paramedici che devono avere contatto personale con la gente sospettata per essere vittime o portafili di COVID-19.

Secondo le classificazioni di Acuite - una ditta principale di ricerca e di classificazione accreditata a Reserve Bank dell'India - l'economia indiana perde US$4.5 miliardo per ogni giorno del lockdown. Quello significherebbe le perdite totali degno US$160 miliardo prima che il lockdown fosse sollevato.

I medici principali gradiscono Jacob Puliyel, testa della pediatria all'ospedale della st Stephens di Nuova Delhi, dicono che tali perdite economiche sono in modo inaccettabile alte. “Come teoria, appiattire--curva sonda plausibile. In pratica tutto che faccia è appiattisce l'economia ed infligge la sofferenza e le morti enormi. Alla fine il virus non era molto peggiore dell'influenza ed il lockdown erano inutili,„ Puliyel discute.

Source: