Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

SARS-CoV-2 il ricevitore “mimo„ ha potuto impedire COVID-19

I ricercatori dall'Italia hanno sviluppato una nuova droga emozionante del peptide che potrebbe potenzialmente impedire il coronavirus l'infezione delle celle della gente. L'articolo, pubblicato sul bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nell'aprile 2020, descrive una piccola molecola che può legare a e blocca il sito del collegamento sulla proteina della punta del virus, impedente la sua entrata nella cellula ospite.

Perché una nuova droga?

Il coronavirus, conosciuto medicamente come il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, è responsabile della pandemia globale che si è infuriata per gli ultimi cinque mesi, spazzando quasi l'intero mondo popolato, portando le intere economie ad un arresto macinante e causando le centinaia di migliaia di morti. Provenendo a Wuhan, la Cina, COVID-19 sparso con velocità quasi-senza precedenti attraverso il globo e nessuna maturazione o vaccino è stata scoperta ancora.

Di fronte a questa maschera brulla, un gruppo dei ricercatori da Napoli, Italia, ha fornito un approccio che potrebbe contribuire ad impedire ulteriori infezioni dal SARS-CoV-2.

La proteina della punta

SARS-CoV-2, come altri coronaviruses, dipende da una proteina glicosilata nominata “punta„ (o da una proteina S) sul suo esterno per infiltrarsi nelle celle del host umano. Una volta dentro, il virus assume la direzione del macchinario della cellula ospite per ripiegare il suo genoma ed altre componenti essenziali. Questi sono montati all'interno della cella e poi emergono dalla cella per infettare altre celle. Il ciclo continua e può indurre il host a cadere malato.

Le particelle virali mirano solitamente alle celle epiteliali nelle vie respiratorie. I ricevitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) non sono il solo modo che un virus possa entrare in una cella, comunque. Recentemente, un altro ricevitore nominato CD147 (o Basigin) è stato identificato come itinerario possibile dell'entrata. Qui anche, il virus usa la punta per accedere alla cella. Di conseguenza, la punta è un obiettivo di promessa per gli anticorpi ed altri trattamenti potenziali.

Virus SARS-CoV-2 che legano ai ricevitori ACE-2 su una cellula umana, la fase iniziale COVID-19 dell
Virus SARS-CoV-2 che legano ai ricevitori ACE-2 su una cellula umana, la fase iniziale COVID-19 dell'infezione, credito concettuale dell'illustrazione 3D: Kateryna Kon/Shutterstock

La strategia mimica interna del `'

Il gruppo ha deciso di interrompere la sequenza di entrata virale vicino al suo inizio. La punta ha due sottounità: S1 e S2. I homotrimers della proteina di S sono usati dal virus per fissare al ricevitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) sulla membrana cellulare, via il dominio dell'ricevitore-associazione (RBD) sull'sottounità S1.

Lo studio corrente è stato messo a fuoco sulla creazione della molecola che interagirebbe con la proteina di S. Ciò agirebbe contro tutti i coronaviruses conosciuti facendo uso di questo ricevitore, entrambe esperienza e futuro.

Facendo uso dei dati attuali sull'interazione fra la proteina di SARS-CoV-2 S e la molecola ACE2, il gruppo ha creato una mini-proteina, “un mimo miniaturizzato„ di ACE2, che hanno nominato Spikeplug. La modellistica molecolare è stata basata sulla struttura di EM di cryo della proteina di SARS-CoV-2 S come pure sulla struttura cristallizzazione-derivata del complesso del ricevitore-RBD ACE2.

rappresentazione del complesso fra il dominio obbligatorio del ricevitore della proteina della punta SARS-CoV2 (blu/ciano) ed il ricevitore umano ACE2 (grigio/verde). Il motivo obbligatorio del ricevitore è ciano assorbito. La parte verde del dominio ACE2 compreso le eliche H1, H2 e H3 è verde assorbito.
Rappresentazione del complesso fra il dominio (RBD) dell'ricevitore-associazione della proteina della punta SARS-CoV2 (blu/ciano) ed il ricevitore umano ACE2 (grigio/verde). Il motivo dell'ricevitore-associazione (RBM) è ciano assorbito. La parte verde del dominio ACE2 compreso le eliche H1, H2 e H3 è verde assorbito.

Hanno compreso una serie di mutazioni per la maggiori stabilità e solubilità. Per esempio, hanno compreso un'elica extra per stabilizzare la stabilità d'profilatura conformazionale, perché i peptidi in soluzione non non profilatura tipicamente.

La mini-proteina, che hanno prodotto nell'alto rendimento (proteina pura /L di mg 70 della cultura batterica di Escherichia coli) facendo uso delle tecniche di ricombinazione, ha una conformazione alfa-elicoidale stabile ed è altamente solubile e stabile in soluzione.

Spikeplug include tutte le componenti essenziali di ACE2, che sono mirati a dalla proteina di S. È stato destinato per interagire e fondere con la punta e quindi per impedirlo l'associazione con i siti ACE2 sulle cellule ospiti, in effetti vincolante la.

La proteina di alto-affinità può legare al dominio di RBD della proteina glicosilata di S una volta presente alle concentrazioni di alcuni nanomoles.  Spikeplug è abbastanza grande riguardare la maggior parte delle interazioni importanti di punta ma abbastanza piccolo per legare a tutti e tre le delle sue catene.

Efficacemente impedendo al virus di infiltrarsi in una cellula ospite, Spikeplug è uno strumento apprezzato nello sviluppo dei trattamenti di coronavirus.

Come è Spikeplug migliore di altri Antivirals?

Il gruppo crede che ad approcci basati a mimica del ricevitore ospite siano vantaggiosi sopra altri metodi. In primo luogo, se un altro coronavirus emerge e tenta di mirare a ACE2, sarà trattenuto dalla proteina mimica.

Il secondo vantaggio si trova nel campo della resistenza antimicrobica. La maggior parte dei agenti patogeni possono subire una mutazione relativamente rapidamente per oltrepassare i trattamenti attuali. Tuttavia, poiché legare al sito ACE2 è un punto basilare nella catena di coronavirus dell'infezione, subire una mutazione per evitare questo punto probabilmente provocherebbe un virus non vitale.

Questo approccio è stato dimostrato per essere efficace nel caso della droga Enfuvirtide. Questa droga di antiretroviral funziona come inibitore dell'entrata per il virus del HIV inibendo l'atto della proteina di fusione gp41. Enfuvirtide può selezionare per la mutazione della resistenza: tuttavia, tali varianti resistenti significativamente più di meno misura poiché devono fare un cambiamento significativo nel complesso di fusione.

Per concludere, Spikeplug è improbabile da provocare gli effetti collaterali negativi dall'organismo dovuto la sua similarità alla proteina indigena ACE2 dell'organismo. Lo studio conclude, “crediamo che Spikeplug sia un candidato di promessa classe prima del cavo per lo sviluppo delle terapie molecolare mirate a contro SARS-CoV-2 ed altri coronaviruses.„

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, per non essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, May 04). SARS-CoV-2 il ricevitore “mimo„ ha potuto impedire COVID-19. News-Medical. Retrieved on September 21, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200504/SARS-CoV-2-receptor-e28098mimic-could-prevent-COVID-19.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "SARS-CoV-2 il ricevitore “mimo„ ha potuto impedire COVID-19". News-Medical. 21 September 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200504/SARS-CoV-2-receptor-e28098mimic-could-prevent-COVID-19.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "SARS-CoV-2 il ricevitore “mimo„ ha potuto impedire COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200504/SARS-CoV-2-receptor-e28098mimic-could-prevent-COVID-19.aspx. (accessed September 21, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. SARS-CoV-2 il ricevitore “mimo„ ha potuto impedire COVID-19. News-Medical, viewed 21 September 2020, https://www.news-medical.net/news/20200504/SARS-CoV-2-receptor-e28098mimic-could-prevent-COVID-19.aspx.