Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La petizione dei medici indiani' mette il fuoco sui rischi della corsa come conseguenza di COVID-19

Un gruppo di piombo, medici indiani etnici ha fatto una petizione il servizio nazionale sanitario della Gran-Bretagna (NHS) comprendere formalmente l'origine etnica come fattore di rischio di infezione COVID-19 per i lavoratori di sanità nel Regno Unito.

La petizione era “una risposta rapida„ ad un rapporto nell'articolo (BMJ) di British Medical Journal nominato “COVID-19: Due terzi dei lavoratori di sanità che sono morto provenivano dalle minoranze etniche che è stato pubblicato il 23 aprile.

Un riassunto del 1° maggio pubblicato petizione nel BMJ dice che gli strumenti professionali disponibili di valutazione del rischio di NHS sono “variabili e contradditori e non comprendono l'origine etnica come fattore di rischio„. Chiede gli strumenti attuali “di essere sostituito da una valutazione centralmente amministrata, con origine etnica inclusa come fattore di rischio e pesata giustamente„.

Stava citando un articolo pubblicato di servizio sanitario ha pubblicato il 22 aprile, il BMJ ha detto che 18 dei 19 medici e dentisti che sono morto di COVID-19 dalle origini etniche nere, dell'asiatico e di minoranza (BAME). Lo stesso era vero per 71 per cento di 35 infermieri ed ostetriche che sono morto e 56 per cento di 27 lavoratori di sostegno di sanità abbattuti dal virus.

I ricercatori per il giornale di servizio sanitario non avevano indicato le cause per la mortalità in eccesso fra i lavoratori di sanità di BAME ma suggerita che potrebbe essere biologica, medica o sociologica e che c'era un'esigenza di uno sforzo concordato per cercare le spiegazioni e le soluzioni.

Poichè capiamo meglio la malattia, dobbiamo muoverci dalla risposta iniziale di isolazione della maggioranza alla focalizzazione sul potenziale delle persone altamente suscettibili alle vittime di caduta a COVID-19.„

Mohan Nair, un firmatario alla petizione e corrente testa di cardiologia all'ospedale santo della famiglia, Nuova Delhi, India.

Nair dice SciDev.Net che “è affermato che la gente con gli ambiti di provenienza di BAME è a malattie metaboliche, cardiovascolari e cerebrovascolari inclini, che possono parzialmente essere spiegate dall'più alta incidenza di ipertensione e dal diabete nel gruppo quale predispongono una persona all'infezione severa COVID-19„.

La petizione sottolinea che per i gestori di NHS è critico essere informato ed è istruito sull'importanza di occuparsi dei requisiti e delle preoccupazioni di salubrità di questa con gli ambiti di provenienza di BAME in un modo sensibile ed equo, includenti nell'uso di dispositivi di protezione individuale (PPE).

“Sarà equa dire che è possibile che medici di BAME siano più titubanti nell'espressione all'interno di NHS. O possono essere meno esigenti degli impianti disponibili a loro nel luogo di lavoro,„ il riassunto di petizione dice. “Di conseguenza, in un'era di scarsità acuta di PPEs, non possono essere forniti costante con il PPE essenziale. Queste osservazioni possono applicarsi bene al personale non sanitario in NHS e nel settore sociale di cura.„

Una ricerca di letteratura dai richiedenti - compresi Shiv Mohan Bhanot, chirurgo urologico del consulente, re George ed ospedali del Queens e Rajat Bhushan, endocrinologo del consulente alla sanità totale, Baton Rouge, la Luisiana, predisposizione genetica considerata degli Stati Uniti, fattori socioeconomici, fattori di stile di vita e la presenza di co-morbosità gradisca il diabete, l'ipertensione e le malattie cardiovascolari.

Le pratiche della vaccinazione, compreso copertura della vaccinazione di infanzia ed i fattori socioculturali egualmente sono stati esplorati per fornire lo sfondo per la petizione.

“Interessante, fattori che ora sono identificati come indicatori di più alta morbosità e la mortalità in COVID-19 lungamente è stata riconosciuta come fattori di rischio importanti per la morbosità e la mortalità cardiovascolari aumentate in asiatici del sud negli Stati Uniti,„ la petizione dice.

I richiedenti riconoscono quello che applica le misure per salvaguardare medici di BAME inevitabilmente diminuirebbero la mano d'opera disponibile sulla linea di battaglia poichè più della metà della mano d'opera in alcune regioni proviene dalle comunità di BAME.

Nair suggerisce che al più giovane, personale più sano senza i fattori di rischio quale per ipertensione, il diabete e fumare siano permessi ritornare a lavoro.

Roy John, un cardiologo al centro medico di Vanderbilt University, Nashville, Stati Uniti, dice a SciDev.Net che tutti i richiedenti stanno dicendo è che “c'è un numero sproporzionatamente più alto dei medici di minoranza etnica e del nero che hanno soccombuto alla malattia nel Regno Unito„.

“Tutta l'infezione virale che causa l'influenza tende ad avere conseguenze più gravi in pazienti con cuore e l'affezione polmonare e, negli anziani e immunocompromised. [Per esempio] gli asiatici del sud tendono ad avere più diabete ed ipertensioni e possibilmente più malattia coronarica,„ dice John, che non era uno dei firmatari alla petizione.

Source: