Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano il vaccino per il virus connesso con il diabete di tipo 1

Secondo molte osservazioni, determinate infezioni virali possono fare una parte nell'attacco che autoimmune quella piombo al diabete di tipo 1.

I ricercatori a Karolinska Institutet ed alle università di Jyväskylä e di Tampere ora hanno prodotto un vaccino per questi virus nella speranza che potrebbe assicurare la protezione contro la malattia. Lo studio è pubblicato il 6 maggio 2020 negli avanzamenti di scienza del giornale scientifico.

Mentre i 50.000 svedesi stimati e 50, 000 finlandesi vivono con il diabete di tipo 1 (a volte conosciuto come diabete giovanile) le cause della malattia rimangono sconosciute. C'è una componente genetica, ma egualmente i fattori ambientali sono necessari affinchè la malattia si sviluppino.

Un tale fattore creduto per essere significativo in diabete di tipo 1 è infezioni causate da un gruppo di enterovirus estremamente comune.

Il sottogruppo in questione è la famiglia di Coxsackie (CVB) B e comprende sei sforzi che possono provocare il raffreddore. Tuttavia, CVBs può anche causare le infezioni più serie che piombo alle malattie compreso la miocardite e la meningite.

Secondo molte osservazioni scientifiche, un'ipotesi suggerisce quel gioco di CVBs un la parte nello sviluppo del diabete di tipo 1.

La malattia è caratterizzata da un attacco autoimmune alle beta celle producenti insulina nel pancreas ed è possibile che l'infezione virale inizi in qualche modo questo attacco dal sistema immunitario.

Gli studi epidemiologici, in cui i bambini con un profilo di rischio genetico per il diabete di tipo 1 sono stati riflessi dalle analisi del sangue durante molti anni, indicano che CVBs potrebbe essere un contributore patogeno.

Ci sono egualmente osservazioni di autopsia che suggeriscono che CVBs potrebbe partecipare allo sviluppo del diabete di tipo 1. Ciò, tuttavia, rimane per quanto la connessione sia ipotetica ancora di essere provata, anche se è un'ipotesi che è affermata fra i ricercatori del diabete.

Il vaccino protegge da tutti e sei i sforzi conosciuti di CVB

I ricercatori a Karolinska Institutet, all'università di Tampere ed all'università di Jyväskylä in Finlandia ora hanno prodotto un vaccino che protegge da tutti e sei i sforzi conosciuti di CVB.

I sierotipi di CVB da utilizzare nel vaccino originalmente erano stati individuati nella ricerca realizzata in Vactech Oy a Tampere. Il vaccino è stato analizzato nei modelli animali differenti ed è stato indicato per proteggere i mouse infettati con CVB dal diabete indotto da virus di sviluppo di tipo 1.

I ricercatori poi hanno analizzato il vaccino in resi che hanno genetica molto simile agli esseri umani. In questi animali, il vaccino ha funzionato bene e gli anticorpi indotti a CVB che lo suggerisce potrebbero proteggere dal virus. Una ditta farmaceutica americana ora sta andando svolgere gli studi clinici dove analizzeranno il vaccino nei soggetti umani.

Presupporre il vaccino è sicuro in tracce iniziali, la pianificazione è di utilizzare il vaccino in bambini con un profilo di rischio genetico per il diabete di tipo 1. I ricercatori scrivono che se il numero dei bambini che sviluppano il diabete di tipo 1 diminuisce dopo la vaccinazione o se nessuno sviluppano la malattia confermerà che CVB sono un fattore ambientale d'avviamento.

La nostra speranza è che il vaccino proverà efficace contro le infezioni di CVB e che poi sarà possibile amministrarlo ai bambini.„

Malin Flodström-Tullberg, autore di studio ed il professor corrispondenti, dipartimento di medicina, istituto di Karolinska

“Sarebbe fantastico se i casi del diabete di tipo 1 che corrente sospettiamo sono causati dal Coxsackievirus potessero essere impediti, sebbene fosse impossible ora da dire che percentuale di casi del diabete di tipo 1 sarebbero effettuati. Allo stesso tempo, il vaccino fornirebbe la protezione contro la miocardite, che può avere un corso più severo sia in bambini che in adulti e contro molti generi di freddo, che tengono molta gente a partire dal banco e funzionano.„

“I gruppi di ricerca connessi con questo lavoro hanno fatto già la collaborazione fruttuosa un tempo maggiore, capire i meccanismi di infezione degli enterovirus e sviluppare i vaccini ed i antivirals per combattere l'infezione del enteroviruse„, dice il docente Varpu Marjomaki dall'università di Jyvaskyla. Marjomaki sta funzionando egualmente al centro di Nanoscience all'università di Jyvaskyla.

Source:
Journal reference:

Stone, V.M., et al. (2020) A hexavalent Coxsackievirus B vaccine is highly immunogenic and has a strong protective capacity in mice and nonhuman primates. Science Advances. doi.org/10.1126/sciadv.aaz2433.