Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuove linee guida per tenere i pazienti ed i fornitori di cure mediche del colpo sicuri da COVID-19

Per tenere i pazienti ed i fornitori di cure mediche sicuri da COVID-19, mentre forniscono il trattamento urgente ai pazienti del colpo, le precauzioni extra devono essere catturate, secondo le nuove linee guida pubblicate nel colpo del giornale.

Le linee guida sono state stabilite dalla società della neurologia vascolare & Interventional (SVIN).

Professore del UCLA del Dott. David Liebeskind della neurologia, che è Presidente di SVIN e Direttore del centro del colpo del UCLA, ha espresso la preoccupazione che il timore di COVID-19 può incitare i pazienti ad esitare a cercare il trattamento in caso di colpo possibile.

La gente sta morendo o avendo colpi severi dall'ospedale. C'è molta gente che non sta entrando.„

Dott. David Liebeskind, professore del UCLA di neurologia

Il ritardo del trattamento entro appena 15 minuti può fare un mondo, della differenza in termini di ripristino del paziente. Eppure il colpo verte il rapporto del paese che stanno curando meno pazienti che usuali. Per minimizzare la possibilità di trasmissione delle infezioni fra i pazienti nell'ospedale, il gruppo di SVIN ha emanato le linee guida basate sull'esame della ricerca pubblicata, consenso fra i neurologi di pratica ed ha diviso i best practice.

“Alcune di queste cose sono intuitive o diretto in termini di esposizione di minimizzazione ed elevazione dell'uso di dispositivi di protezione individuale,„ ha detto il Dott. Liebeskind. Poiché i pazienti del colpo possono non potere comunicare e descrivere la loro cronologia o sintomi, disse, ogni paziente dovrebbe inizialmente essere considerato per come positivo per COVID-19.

Secondo le linee guida, una diagnosi definitiva di COVID-19 dovrebbe essere fatta appena possibile, come pazienti che verificano la quantità negativa possono fare diminuire l'uso di strumentazione protettiva. I pazienti che verificano il positivo dovrebbero essere collocati in isolamento in una stanza di pressione negativa, una volta disponibili.

Tutte le prove che non cambiano la strategia del trattamento dovrebbero essere ritardate o rinviate fino a stabilire lo stato COVID-19, le linee guida raccomandano.

I medici dicono che la telemedicina può svolgere un ruolo monumentale nella minimizzazione del numero della gente che viene nell'esposizione diretta al paziente. Per un codice acuto di thrombectomy o del colpo, una persona in strumentazione protettiva può essere con il paziente, mentre un altro coordina la cura tramite computer o telefono.

La tecnologia remota del tele-colpo può anche essere usata per ottenere la cronologia, esegue gli esami neurologici e riflette il paziente dopo che il colpo è stato trattato.

“La telemedicina in neurologia si è evoluta durante gli ultimi 10 anni per soddisfare le esigenze di una consultazione,„ ha detto il Dott. Liebeskind. “Nel colpo, la rappresentazione diventa incredibilmente importante e quello è integrato pure. Possiamo fare molto facilmente l'esame via telemedicina, facendo uso di video collegamento al lato del letto paziente. E, con quel stesso collegamento possiamo accedere alle informazioni della rappresentazione pure. Al UCLA, egualmente abbiamo dedicato i robot che possono attraversare through l'ospedale che può fare tutto il questo.„

Una testa CT o la scansione di tomografia automatizzata è tipicamente la prima prova eseguita in caso di colpo. Un torace CT può essere eseguito allo stesso tempo, per controllare i polmoni per vedere se c'è COVID-19, se questo non ritarda eccessivamente il trattamento del colpo. L'angiografia è un'altra tecnica di rappresentazione che permette che medici esaminino i vasi sanguigni.

“L'uso della rappresentazione specifica si avvicina a nella pianificazione della terapia endovascular ed il processo decisionale per quanto riguarda l'uso di intubazione e dell'anestesia generale, è sempre una decisione medica specifica in tutto l'ambiente clinico,„ il Dott. Liebeskind ha detto.

Ove possibile la sedazione cosciente può essere un'alternativa all'anestesia generale ed all'intubazione. Ciò potrebbe proteggere i pazienti da intubazione inutile e conserva i ventilatori meccanici, ha detto.

Per concludere, dopo che il thrombectomy o l'ambulatorio per eliminare il coagulo di sangue, medici dovrebbe studiare la possibilità di riassegnare i pazienti di nuovo ai centri primari del colpo per recuperare, particolarmente per gli ospedali ha sopraffatto con le scarsità critiche del letto dell'unità di cure intensive o di cura. Ciò può contribuire a mantenere l'accesso di thrombectomy, il Dott. Liebeskind ha detto.

“La nostra capacità di consegnare la cura completa del colpo, compreso la terapia endovascular per il colpo ischemico acuto, rimane una risorsa apprezzata intatta per i pazienti dappertutto,„ ha aggiunto.

Source:
Journal reference:

Nguyen, T.N., et al. (2020) Mechanical Thrombectomy in the Era of the COVID-19 Pandemic: Emergency Preparedness for Neuroscience Teams. Stroke. doi.org/10.1161/STROKEAHA.120.030100.