Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'idrossiclorochina non è efficace contro COVID-19, estese manifestazioni di studio degli Stati Uniti

Mentre la malattia di coronavirus (COVID-19) continua a devastare attraverso il globo, gli scienziati stanno correndo per sviluppare un efficace trattamento o vaccino per combattere la malattia micidiale.

Negli ultimi mesi, medici hanno ricorso alle medicine repurposing che già sono state approvate affinchè altre malattie curassero i pazienti di coronavirus. Una droga che era ampiamente usata nella pandemia, idrossiclorochina, è stata trovata per essere inefficace nel trattamento dell'infezione virale.

Sulla base di esteso studio di quasi 1.400 pazienti con il moderato alla malattia severa di coronavirus ad un ospedale di New York, i ricercatori al centro medico di Columbia University hanno trovato che i pazienti che hanno ricevuto la droga sono andato non migliore di coloro che non ha fatto.

Ciò è il più grande studio pubblicato sull'uso di idrossiclorochina in pazienti COVID-19. Gli studi precedenti hanno incluso soltanto non non più di 100 pazienti.

Nessun effetto sul rischio di morte

L'idrossiclorochina è una droga usata per impedire e trattare la malaria. Egualmente è stata usata per trattare altre malattie quali i lupus eritematosi sistemici e l'artrite reumatoide, che sono circostanze autoimmuni. Nell'arrivo della pandemia di coronavirus, la droga è stata usata affinchè i pazienti abbassi la tariffa della morte dalla malattia.

Nello studio pubblicato in New England Journal prestigioso di medicina, il gruppo dei ricercatori ha esaminato i dati sui pazienti curati per COVID-19 in New York, l'epicentro dello scoppio negli Stati Uniti. Alcuni pazienti hanno ricevuto l'idrossiclorochina di una base priva di marca del `', una pratica permettendo che medici prescrivano un medicinale per un'indicazione unapproved o in un gruppo d'età, in un dosaggio, o in una via di somministrazione unapproved.

I 60 per cento stimato dei pazienti hanno ricevuto la droga per i circa cinque giorni. Il gruppo ha trovato che l'idrossiclorochina non ha impatto sul rischio dei risultati più severi dalla malattia. C'è non più a tariffa ridotta di bisogno necessario i ventilatori o del rischio diminuito di morte durante il periodo di studio.

“In questo studio d'osservazione che fa partecipare i pazienti con Covid-19 che era stato ammesso all'ospedale, amministrazione dell'idrossiclorochina non è stato associato con un rischio notevolmente ridotto o aumentato del punto finale composito di intubazione o della morte. Le prove ripartite le probabilità su e controllate di idrossiclorochina in pazienti con COVID-19 sono necessarie,„ gli autori hanno scritto nel documento.

I risultati di studio

Il gruppo ha voluto vedere che il collegamento fra uso dell'idrossiclorochina e lo sviluppo di arresto respiratorio quello piombo ad intubazione o alla morte.

Per arrivare ai loro risultati, i ricercatori hanno incluso i primi 1.376 pazienti ammessi che nell'ospedale per COVID-19, che è causato dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo dell'agente patogeno. Hanno escluso i pazienti che avevano recuperato, intubated, o sono morto in 24 ore di trattamento nel pronto soccorso.

Di questi pazienti, 811 paziente o quasi 60 per cento ha ricevuto la droga mentre 565 o 41 per cento non ha fatto.

Il gruppo egualmente ha trovato che i pazienti che hanno ricevuto la droga erano più severamente malati al riferimento che coloro che non ha fatto. In generale, 346 pazienti hanno avuti un evento primario di punto finale in cui 180 pazienti intubated (procedura di Al che comprende l'inserzione di un tubo nell'organismo). Di questi pazienti, 66 hanno soccombuto alla malattia. Altri 166 pazienti sono morto senza intubazione.

“Nell'analisi grezza e non regolata, pazienti che avevano ricevuto l'idrossiclorochina era più probabile avere un evento primario di punto finale dei pazienti che non ha fatto,„ il gruppo spiegato.

Il gruppo ha sottolineato che i risultati dello studio indicano che la droga non ha vantaggio per i pazienti COVID-19.

“Non pensiamo a questo punto, dato la totalità della prova, che sia ragionevole dare ordinariamente questa droga ai pazienti. Non vediamo la spiegazione razionale per fare quello.„ Mentre lo studio non ha definito a caso la gente per ricevere la droga o il placebo e per confrontare i loro risultati, il grande numero di pazienti coinvolgere suggerisce che i risultati siano solidi,„ il Dott. Neil Schluger, capo della divisione di polmonare, allergia e medicina critica di cura a Colombia, ha detto in un'istruzione.

Effetti secondari

A marzo, la droga ha ricevuto una risposta positiva quando piombo ad un caricamento virale diminuito, ma soltanto in un piccolo e numero incontrollato dei pazienti COVID-19. Più ulteriormente, altri studi hanno rivelato che la droga può avere effetti secondari, compreso un intervallo prolungato di quarto nel cuore, causante un battito cardiaco irregolare.  Dysrhythmia o un battito cardiaco irregolare può aumentare il rischio di arresto cardiaco improvviso, che è interno.

Gli effetti secondari che accompagnano l'uso della droga hanno promosso gli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) per pubblicare un avviso ad aprile.

Sources:
Journal reference:
Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, May 11). L'idrossiclorochina non è efficace contro COVID-19, estese manifestazioni di studio degli Stati Uniti. News-Medical. Retrieved on July 04, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200511/Hydroxychloroquine-is-not-effective-against-COVID-19-extensive-US-study-shows.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "L'idrossiclorochina non è efficace contro COVID-19, estese manifestazioni di studio degli Stati Uniti". News-Medical. 04 July 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200511/Hydroxychloroquine-is-not-effective-against-COVID-19-extensive-US-study-shows.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "L'idrossiclorochina non è efficace contro COVID-19, estese manifestazioni di studio degli Stati Uniti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200511/Hydroxychloroquine-is-not-effective-against-COVID-19-extensive-US-study-shows.aspx. (accessed July 04, 2020).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. L'idrossiclorochina non è efficace contro COVID-19, estese manifestazioni di studio degli Stati Uniti. News-Medical, viewed 04 July 2020, https://www.news-medical.net/news/20200511/Hydroxychloroquine-is-not-effective-against-COVID-19-extensive-US-study-shows.aspx.