Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il plasma sanguigno dei superstiti di COVID' è una nuova merce richiesta

Diana Berrent ha imparato che aveva verificato il positivo a COVID-19 sopra mercoledì a metà marzo. In un giorno, aveva ricevuto 30 email dalla gente che la invita a donare il sangue.

Gli amici e le conoscenze, informati della sua diagnosi, si sono passati una richiesta stampante dal sistema di salubrità del monte Sinai di New York, uno del primo concentra per cercare il plasma, una componente del sangue, per essere utilizzato in una terapia che potrebbe combattere la malattia micidiale. Berrent, 45, ha detto che immediatamente ha riconosciuto l'esigenza del plasma prezioso - e la domanda che sarebbe seguito.

“Quando ho veduto che il email che gira intorno, io ha veduto che cosa stava andando accadere nel paesaggio,„ ha detto Berrent, un fotografo e una madre di due chi vive su Long Island. Ha continuato a trovare il corpo del superstite, una stanza di compensazione delle basi che connette la gente che ha recuperato da COVID-19 con le organizzazioni desiderose di raccogliere il loro sangue.

“Che cosa ho veduto stava andando emergere era un mercato libero in cui i superstiti erano una merce.„

Quasi due mesi più successivamente, la previsione di Berrent sta avverandosi. Il coronavirus ha infettato più di 1,2 milione di persone negli Stati Uniti ed ora gli scienziati di governo, i ricercatori accademici e le ditte farmaceutiche a fini di lucro tutti stanno rimescolando per il plasma sanguigno dai superstiti COVID-19 nelle speranze di sviluppare un intervallo dei trattamenti potenziali.

Nel Minnesota, un programma coordinato dalla clinica di Mayo ha raccolto il plasma da più di 12.000 superstiti di COVID per la trasfusione in più di 7.000 pazienti considerevolmente malati, il risultato di un appello pubblico massiccio piombo dalle guide di governo ed i gruppi senza scopo di lucro come la croce rossa.

Nel frattempo, società a fini di lucro che pagano tipicamente $50 per donazione di plasma utilizzata in altre terapie di salvataggio stanno annunciando aggressivamente - e significativamente urtando sulle loro tariffe per i donatori di COVID.

Nell'Utah, John e Melanie Haering, che hanno contrattato COVID-19 a bordo della nave da crociera sfortunata di principessa del diamante, hanno ricevuto le schede di regalo degno $800 dopo la fabbricazione delle due donazioni per uno ad un centro di servizi del plasma di BioLife dei prodotti farmaceutici di Takeda. BioLife esegue vari dei più di 800 siti della raccolta del pagato-plasma negli Stati Uniti, parte di un'industria che produce le terapie della proteina del plasma usate per trattare i termini rari e cronici quale emofilia e nelle emergenze mediche.

John e Melanie Haering hanno contrattato COVID-19 a bordo della principessa del diamante della nave da crociera. BioLife, un sito pagato della raccolta del plasma, ha dato le schede di regalo di Haerings che ammontano a $800 per le donazioni del loro plasma sanguigno - per essere usato per la terapia possibile per quelli che combattono la malattia. (Cortesia del Haerings)

“Dato l'urgenza e l'importanza di raccolta del plasma convalescente dalla piccola popolazione dei pazienti recuperati COVID-19, BioLife corrente sta offrendo un incentivo aggiunto per le prime due donazioni dai pazienti recuperati COVID-19,„ il portavoce Julia Ellwanger di Takeda ha detto in un email.

La moneta era “una sorpresa piacevole„ per il Haerings, sebbene dicessero che sono stati motivati più dall'opportunità di impedire altre soffrire.

“Se potessimo aiutare qualcuno, andremmo ogni giorno,„ ha detto John Haering, 63, un gestore pensionato della ferrovia che ha passare due settimane in un ospedale nel Giappone dopo avere verificato il positivo a virus.

I donatori come Berrent e il Haerings sono necessari fornire le particelle elementari potenzialmente dei trattamenti di salvataggio. I ricchi con gli anticorpi, plasma convalescente dai pazienti COVID-19 sta esaminando come terapia possibile per promuovere il ripristino nella gente che è criticamente malata con la malattia.

Egualmente sta raccogliendo per creare un siero concentrato dell'anticorpo conosciuto come la globulina del hyperimmune che può impedire o fermare l'infezione in futuro. I simili prodotti sono usati per trattare la rabbia e le malattie come botulismo infantile. Se il plasma dai donatori COVID-19 è indicato per fermare la malattia, fornire un antidoto potrebbe offrire a società la prospettiva di fabbricazione dei milioni dei dollari.

E c'è la possibilità di un terzo trattamento, terapia dell'anticorpo monoclonale, che userebbe le celle producenti anticorpo dai donatori dell'alto-anticorpo per creare le molecole laboratorio-prodotte per combattere la malattia.

Tutte e tre le terapie stanno promettendo, ma tutti e tre le richiedono il plasma sanguigno umano, hanno detto il Dott. Michael Busch, un professore della medicina del laboratorio all'università di California-San Francisco e Direttore dell'istituto di ricerca di Vitalant, uno ai dei programmi di ricerca basati a centro della medicina della trasfusione di più grande sangue negli Stati Uniti.

“Ad un certo livello, sono tutti che fanno concorrenza alle banche del sangue regolari come miei,„ Busch ha detto.

Soltanto una frazione di quelle infettate con COVID-19 ha recuperato sufficientemente per donare, sebbene più fossero ammissibili ogni giorno. Ma poichè la domanda dei donatori si è sviluppata, così ha la necessità di litigare l'offerta, assicurante che la concorrenza per plasma non tagli la più grande missione, ha detto il Dott. Michael Joyner, che dirige il programma della clinica di Mayo.

“Stiamo andando ottenerlo interamente risolto,„ ha detto. “È in tutti interesse personale chiarito per fare questo in un modo intelligente.„

Per evitare che Joyner ha descritto come “guerra dell'intervallo„ per plasma COVID-19, sta conducendo uno sforzo che richieste per collaborazione senza precedenti per distribuire i flussi separati di plasma fra i produttori delle terapie in un servizio globale stimato per raggiungere da ora al 2023 $35,5 miliardo.

“È come il mercato petrolifero,„ ha detto. “Inviate il petrolio che ha bisogno di un tipo di raffinamento ad un servizio e petrolio che ha bisogno di un altro tipo di raffinamento ad un altro servizio.„

La sua pianificazione - fatta galleggiare il mese scorso ad un gruppo che rappresentanti inclusi dalle organizzazioni filantropiche con i quadri dai collettori a fini di lucro e senza scopo di lucro di sangue - conta in parte sul plasma sanguigno da fino a 10.000 donne Hasidic in New York, dove la comunità ebrea ortodossa è stata sbattuta con violenza dalla malattia.

Decine di migliaia di gente si è ammalata con il virus nelle vicinanze Hasidic della città e più di 700 sono morto. Nelle ultime settimane, migliaia di uomini nella comunità che hanno recuperato da COVID-19 si sono precipitati per donare il plasma. Chaim Lebovits, 45, che ha contribuito ad organizzare lo sforzo, ha detto che le donazioni sono un atto di fede.

“Abbiamo un obbligo da proteggere e salvare le vite,„ Lebovits ha detto.

Finora, tuttavia, molte donne nella comunità Hasidic hanno non potute partecipare. Le famiglie Hasidic sono spesso grandi e le donne che hanno avute parecchi bambini possono avere alti livelli di determinati anticorpi che a volte sono prodotti durante la gravidanza. Raramente, tali anticorpi possono causare una reazione pericolosa - lesione di polmone acuta in relazione con la trasfusione - in alcuni destinatari di plasma dalle donne che sono state incinte. In pazienti COVID-19, combattenti un virus che mira ai polmoni, tali reazioni potrebbero essere micidiali.

Dato il rischio, molte madri Hasidic che vogliono unire gli uomini nel donare sono state rinviate dalla fornitura del plasma per la trasfusione immediata, Joyner ha detto. Ma quelle donne potrebbero essere una sorgente ideale ed in corso di plasma per la globulina del hyperimmune, che è elaborata in un modo che diluisce o elimina gli anticorpi.

Approssimativamente 10.000 donne potrebbero donare fino a quattro volte ciascuno, generando circa 30.000 litri COVID-19 di plasma che potrebbero essere diretti verso i collettori a fini di lucro per preparare la globulina del hyperimmune, Joyner hanno stimato. Quello è abbastanza affinchè le società cominci.

“Questa è la base di un vantaggioso per entrambe le parti vero,„ Joyner ha detto.

In futuro, altri gruppi reputati ineleggibili fornire il plasma convalescente per la trasfusione, da preoccupazione circa la trasmissione di malattia, potrebbero essere deviati per la creazione della globulina del hyperimmune, ha detto.

Una parte fondamentale della pianificazione sarà la capacità di identificare i donatori ammissibili attraverso le prove dell'anticorpo, Joyner ha detto. Gli scienziati della clinica di Mayo già hanno condotto più di 5.000 prove di sierologia ed i centinaia identificati di donatori potenziali del plasma.

Finora, tuttavia, nè le organizzazioni no-profit nè le ditte a fini di lucro hanno acconsentito alla pianificazione.

“I modi facilitare queste donazioni e raccomandazioni affinchè come assegnino i donatori ad un flusso di donazione o all'altro sono ancora in corso,„ ha detto Natalie de Vane, un portavoce per CSL Behring, una società biofarmaceutica basata su re della Prussia, Pensilvania.

CSL si è unito con Takeda, una ditta farmaceutica giapponese, per piombo CoVIg-19 il plasma Alliance, una coalizione di sei società che sviluppano un singolo, prodotto unbranded della globulina del hyperimmune che potrebbe trattare COVID-19.

Nel frattempo, i funzionari con il AABB, un senza scopo di lucro internazionale messo a fuoco sulla medicina della trasfusione e terapie cellulari, hanno concentrato gli sforzi soprattutto sulla raccolta del plasma per uso immediato. Ma hanno riconosciuto che il plasma convalescente potrebbe finire il servizio come “terapia del ponte„ per guadagnare tempo finché i prodotti della globulina del hyperimmune non fossero disponibili.

“AABB riconosce l'importanza di assicurazione che il plasma convalescente è oggi disponibile come terapia della trasfusione per i pazienti come pure sviluppare i trattamenti futuri,„ l'agenzia ha detto in un'istruzione.

I rappresentanti da tutti i lati acconsentono che la necessità più urgente è di aumentare il gruppo di superstiti COVID-19 che vogliono donare il plasma. Minimizzano la conversazione di jockeying per i donatori nei mondi senza scopo di lucro e a fini di lucro.

“Non la osserviamo come concorrenza,„ ha detto Chris Healey, Presidente degli affari corporativi a Grifols, una ditta farmaceutica spagnola che ha ricevuto quasi $13 milioni in finanziamento dal dipartimento della difesa degli Stati Uniti per sviluppare il suo proprio prodotto della globulina del hyperimmune. “Tutti siamo indicati nella stessa direzione.„

Una soluzione può essere gruppi come il corpo senza scopo di lucro del superstite di Berrent, che hanno cominciato alla fine di marzo con un gruppo di Facebook che è diventato 42.000 membri ed ora comprende le associazioni internazionali e una pro campagna pubblicitaria di bono, una chiamata alle armi.

Berrent ha dato a plasma quattro volte ora, includendo ad una ditta di Biotech che ha inviato un phlebotomist alla sua casa e le ha dato una scheda di $100 Amazon per la sua difficoltà.

Il corpo del superstite mira a funzionare come “sportello unico„ per i donatori interessati a dare il plasma COVID-19, ha detto Berrent. E, ha detto, anche potrebbe servire da singola sorgente per assunzione, liberante gli scienziati nel governo, l'accademia e l'industria per mettere a fuoco sull'individuazione delle risposte, superstiti d'esplorazione.

“I mercati liberi funzionano meravigliosamente in molti, molte situazioni,„ ha detto Berrent. “Durante la pandemia globale, durante il momento della crisi, abbiamo bisogno della collaborazione e del risparmio di temi.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.