Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le rotture alle catene di fornitura dell'alimento da COVID-19 possono peggiorare le disparità, dicono gli esperti

Anche prima che la pandemia di coronavirus provochi la distruzione con l'approvvigionamento di generi alimentari e l'economia della nazione, si in sette adulti fra le età di difficoltà già avuta 50 e 80 che ottiene abbastanza alimento a causa del costo o di altre emissioni, un nuovo scrutinio trova.

La percentuale che ha detto che avevano avvertito l'insicurezza di alimento durante l'anno scorso era ancora più alta fra quelle durante i loro anni di pre-Assistenza sanitaria statale e coloro che è afroamericano o latino. Gli adulti più anziani con i redditi domestici ed i livelli più bassi più bassi di formazione erano egualmente più probabili dire che avevano avuti difficoltà ottenere l'alimento.

Eppure soltanto un terzo di quelli con le emissioni di accessibilità dell'alimento stava ricevendo l'aiuto alimentare di governo alla gente con i redditi bassi, chiamato vantaggi o “buoni per i generi alimentari IMPROVVISI.„ E meno di 2% di quelli oltre 60 hanno ricevuto i pasti liberi serviti ai centri senior o consegnati alla loro casa dai programmi come i pasti sulle ruote.

Le rotture alle catene di fornitura, all'occupazione ed ai servizi sociali dell'alimento da COVID-19 possono peggiorare le disparità, dicono gli esperti che hanno progettato lo scrutinio.

I nuovi risultati vengono dallo scrutinio nazionale su invecchiamento sano, effettuato dall'istituto dell'università del Michigan per polizza di sanità e dall'innovazione con supporto da AARP e dalla medicina del Michigan, il centro medico accademico di U-M. Ha compreso un campione nazionale di più di 2.000 adulti invecchiati 50 - 80 chi ha risposto ad un intervallo delle domande circa la loro obbligazione dell'alimento nel dicembre 2019.

Questi dati suggeriscono un'opportunità importante, che ora è ancor più urgente probabile, di connettere gli adulti più anziani con le risorse che non possono conoscere circa e di esplorare gli ordini pubblici che potrebbero migliorare l'accesso.„

Cindy Leung, Sc.D., M.P.H., membro di IHPI e assistente universitario delle scienze nutrizionali, banco di U-M della salute pubblica, università del Michigan

Julia Wolfson, Ph.D., M.P.P., un assistente universitario della gestione di salubrità e polizza al banco della salute pubblica, note le differenze vistose lo scrutinio rivela fra coloro che ha detto che non avevano sperimentato l'insicurezza di alimento durante l'anno scorso e coloro che abbia.

“gli adulti più anziani Alimento-insicuri erano tre volte più probabili da dire che erano nella salubrità fisica equa o difficile e quasi cinque volte probabili dirle erano in equo o salute mentale difficile,„ dice.

Gli adulti più anziani con le esperienze recenti in insicurezza di alimento erano due volte egualmente probabili dire che la loro dieta era equa o povera. Ciò ha potuto avere ulteriori implicazioni per la loro salubrità a lungo termine.

“Access ad alimento nutriente e lo stato di salute sono collegati molto attentamente, eppure questo scrutinio rivela le disparità importanti in quell'accesso,„ dice Preeti Malani, M.D., il Direttore dello scrutinio e un professore di medicina interna alla medicina del Michigan.

“Proprio mentre mettiamo a fuoco sull'impedire la diffusione del coronavirus, dobbiamo anche assicurarci che gli adulti più anziani possano ottenere l'alimento che allinea con tutti gli stati di salute che hanno, in modo da non esacerbiamo il diabete, l'ipertensione, i disordini digestivi ed altre circostanze più ulteriormente.„

“Questa ricerca riafferma che molti adulti più anziani lottano per permettere l'alimento che hanno bisogno di e non sta usando l'alimento disponibile e programmi di assistenza di nutrizione,„ dice Alison Bryant, il Ph.D., vice presidente senior della ricerca per AARP. “La crisi corrente lo rende ancor più urgente per assicurare che le nostre popolazioni più vulnerabili possano accedere alla nutrizione che hanno bisogno di.„

Opzioni per obbligazione aumentante dell'alimento dopo 50

Malani nota che a causa di COVID-19 e di chiusure temporanee dei centri senior e di altri posti che hanno servito i pasti, il programma federale che supporta i pasti sulle ruote e di servizio ristoro della comunità per gli adulti più anziani ha liberato la moneta per più consegna a domicilio dei pasti. Ed i nuovi programmi per alimentare gli adulti più anziani hanno cominciato ai livelli di stato e federali.

Per esempio, lo stato del Michigan ha stabilito un programma ampliato per grazie della consegna del pasto ai fondi recentemente flessibili. Un modulo online, disponibile attraverso il sito Web dello stato COVID-19, funge da sito centrale dell'assunzione.

Similmente, il ministero dell'agricoltura degli Stati Uniti, che sorveglia il programma di assistenza o la ROTTURA supplementare di nutrizione, ha permesso che gli stati facessero domanda per le rinunce di emergenza per renderlo più facile affinchè la gente si qualifichi per il programma, o restare su.

Le fondamenta di AARP hanno fornito le concessioni ai programmi multipli che mirano a diminuire l'insicurezza di alimento, compreso alimento sul movimento, le cucine della città universitaria aggettano e finanziamento affinchè gli stati aiutassero gli anziani a fare domanda per assistenza di nutrizione. Alla luce della crisi di coronavirus, AARP recentemente ha richiesto il congresso e l'usda per fornire un aumento temporaneo nel vantaggio di maxiumum e nel vantaggio mensile minimo per la ROTTURA.

Lo scrutinio nazionale sui risultati sani di invecchiamento è basato sulle risposte da un campione nazionalmente rappresentativo di 2.048 adulti invecchiati 50 - 80 chi ha risposto a una vasta gamma di domande online. Le domande sono state scritte ed i dati interpretati e compilato stati, dal gruppo di IHPI. I computer portatili e l'accesso Internet sono consentito stati ai dichiaranti di scrutinio che già non li hanno avuti.