Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

l'Digiunare-imitazione della dieta più vitamina C ha potuto essere efficace a trattare alcuni tipi del cancro

Gli scienziati da USC e l'istituto del Cancro di IFOM a Milano hanno trovato che una dieta d'imitazione potrebbe essere più efficace a trattare alcuni tipi di cancri una volta combinata con vitamina C.

Negli studi sui mouse, i ricercatori hanno trovato che la combinazione ha ritardato la progressione del tumore nei modelli multipli del mouse di cancro colorettale; in alcuni mouse, ha causato la regressione di malattia. I risultati sono stati pubblicati nelle comunicazioni della natura del giornale.

Per la prima volta, abbiamo dimostrato come un intervento completamente non tossico può efficacemente trattare un cancro aggressivo. Abbiamo catturato i due trattamenti che sono studiati estesamente come interventi per ritardare invecchiare-- una dieta e una vitamina C d'imitazione -- e combinato loro come trattamento potente per cancro.„

Valter Longo, l'autore senior di studio ed il Direttore dell'istituto di longevità di USC al banco di USC Leonard Davis di gerontologia ed a professore delle scienze biologiche all'istituto universitario di USC Dornsife delle lettere, delle arti e delle scienze

I ricercatori hanno detto che mentre digiunare rimane un'opzione provocatoria per i malati di cancro, un'opzione più sicura e più fattibile è una dieta ipocalorica e impianta impianto che induce le celle a rispondere come se l'organismo stesse digiunando. I loro risultati suggeriscono che un trattamento della basso tossicità della dieta d'imitazione più vitamina C abbia il potenziale di sostituire i trattamenti più tossici.

I risultati della ricerca priore sul potenziale di Cancro-combattimento di vitamina C sono stati misti. Gli studi recenti, sebbene, stiano cominciando a mostrare una certa efficacia, particolarmente congiuntamente alla chemioterapia. In questo nuovo studio, il gruppo di ricerca ha voluto scoprire se una dieta d'imitazione potrebbe migliorare l'atto di tumore-combattimento della vitamina C della alto-dose creando un ambiente che sarebbe stato insostenibile per le cellule tumorali ma ancora sicuro per le celle normali.

“Il nostro primo esperimento in vitro ha mostrato gli effetti notevoli,„ ha detto Longo. “Una volta usata da solo, digiunare-imitare la dieta o la vitamina C da solo ha diminuito la crescita della cellula tumorale ed ha causato un aumento secondario nella morte di cellula tumorale. Ma una volta usati insieme, hanno avuti un effetto drammatico, mortale quasi tutte le celle cancerogene.„

Longo ed i suoi colleghi hanno individuato questo forte effetto soltanto in cellule tumorali che hanno avute una mutazione che è considerare come uno degli obiettivi più provocatori nella ricerca sul cancro. Queste mutazioni nel segnale del gene di KRAS l'organismo sta resistendo alla maggior parte dei trattamenti di Cancro-combattimento e diminuiscono il tasso di sopravvivenza di un paziente. Le mutazioni di KRAS si presentano approssimativamente in un quarto di tutti i cancri umani e sono stimate per accadere a metà fino a di tutti i cancri colorettali.

Lo studio egualmente ha fornito le bugne circa perché studi precedenti di vitamina C mentre una terapia anticancro potenziale ha mostrato l'efficacia limitata. Da sè, un trattamento della vitamina C sembra avviare le celle KRAS-mutate per proteggere le cellule tumorali aumentando i livelli di ferritina, una proteina che lega il ferro. Ma diminuendo i livelli di ferritina, gli scienziati sono riuscito ad aumentare la tossicità della vitamina C per le cellule tumorali. In mezzo di questa individuazione, gli scienziati egualmente hanno scoperto che i malati di cancro colorettali con gli alti livelli della proteina dell'ferro-associazione hanno una possibilità di sopravvivenza più bassa.

“In questo studio, abbiamo osservato come digiunare-imitando i cicli di dieta possa aumentare l'effetto delle dosi farmacologiche di vitamina C contro i cancri KRAS-mutati,„ abbiamo detto Maira Di Tano, un co-author al IFOM, istituto di studio di FIRC dell'oncologia molecolare a Milano, Italia. “Questo si presenta con il regolamento dei livelli di ferro e dei meccanismi molecolari in questione nello sforzo ossidativo. I risultati hanno indicato specialmente un gene che regolamenta i livelli del ferro: heme-oxygenase-1.„

Gli studi priori del gruppo di ricerca hanno indicato che digiunare e un'digiunare-imitazione sono a dieta la progressione del cancro lento e rendono la chemioterapia più efficace in celle del tumore, mentre celle normali proteggenti dagli effetti secondari chemioterapia-associati. La combinazione migliora la risposta antitumorale del sistema immunitario nei modelli del mouse del melanoma e del cancro al seno.

Gli scienziati ritengono che il cancro finalmente sia trattato con le droghe della basso tossicità in un modo simile a come gli antibiotici sono usati per trattare le infezioni che uccidono i batteri particolari, ma che può essere sostituito da altre droghe se i primi non sono efficaci.

Per avanzare verso quello scopo, dicono che hanno dovuto in primo luogo verificare due ipotesi: che i loro interventi non tossici di combinazione funzionerebbero in mouse e che sembrerebbe promettente per i test clinici umani. In questo nuovo studio, hanno detto che hanno dimostrato entrambi. Almeno cinque test clinici, compreso uno a USC sui pazienti di carcinoma della prostata e del cancro al seno, ora stanno studiando gli effetti delle diete d'imitazione congiuntamente alle droghe differenti di Cancro-combattimento.

Source:
Journal reference:

Tano, M.D., et al. (2020) Synergistic effect of fasting-mimicking diet and vitamin C against KRAS mutated cancers. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-020-16243-3.