Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il più grande studio fin qui rivela i fattori di rischio per la morte COVID-19

I Academics all'università di Oxford e del banco di Londra dell'igiene & alla medicina tropicale (LSHTM), lavorando a nome di NHS Inghilterra ed in società con NHSX, hanno analizzato i dati pseudonymized di salubrità oltre di 17,4 milione adulti BRITANNICI per scoprire i fattori chiave connessi con la morte da COVID-19.

Ciò è il più grande studio su COVID-19 condotto da tutto il paese fin qui e quindi dà la prova più ben fondata sui fattori di rischio connessi con la morte COVID-19.

Confrontato alla gente bianca, la gente dell'origine etnica asiatica e nera è stata trovata per essere ad un elevato rischio della morte. Precedentemente, i commentatori ed i ricercatori ragionevolmente hanno speculato che questo potrebbe essere dovuto più alta prevalenza dei problemi di salute quali la malattia cardiovascolare o il diabete fra le comunità di BME, o il più alta privazione. I risultati, in base ai dati dettagliati, indicano che questo rappresenta soltanto una piccola parte del rischio in eccesso. Di conseguenza, ulteriore lavoro deve essere fattoe completamente per capire perché la gente di BME è a tale rischio aumentato di morte.

Ulteriormente, la gente dagli ambienti sociali sfavoriti egualmente è stata trovata per essere ad un elevato rischio della morte, che anche non potrebbe essere spiegato da altri fattori di rischio.

I risultati hanno confermato che gli uomini sono al rischio aumentato dalla morte COVID-19 come pure la gente delle vecchiaia e di quelle con il diabete incontrollato. La gente con asma più severa egualmente è stata trovata per essere al rischio aumentato di morte da COVID-19.

Lo studio ha collegato i dati circa i pazienti che erano stati ospedalizzati con COVID-19 con i dati tenuti nelle registrazioni di pronto intervento elaborate da TPP. Ciò è stata portata tramite piattaforma di analisi dei dati di OpenSAFELY, un nuovo meccanismo sicuro che ha permesso che le registrazioni del GP fossero collegate dove sono memorizzate per cura determinata. Ciò minimizza i rischi per la sicurezza connessi con il trasferimento e la memorizzazione dei dati altrove, per consegnare rapidamente e sicuro le analisi mentre conserva la segretezza paziente. Tutti i dati identificabili rimangono in controllo di NHS ed i dati pseudonymized prima che possano essere raggiunti dai ricercatori.

Abbiamo bisogno dei dati altamente accurati su cui i pazienti sono la maggior parte al rischio per gestire la pandemia e migliorare la cura paziente. Le risposte fornite da questa analisi di OpenSAFELY sono di importanza cruciale ai paesi intorno al mondo. Per esempio, molto sta interessando per vedere che gli elevati rischi affrontati dalla gente dagli ambiti di provenienza di BME non sono attribuibili agli stati di salute di fondo identificabili.„

Il professor Liam Smeeth, professore di epidemiologia clinica a medico di NHS, di LSHTM e aco-cavo sullo studio

Durante l'emergenza globale di salubrità abbiamo bisogno rapidamente ed esattamente delle risposte. Quello significa che abbiamo bisogno di gruppi di dati molto grandi e molto correnti. Il Regno Unito ha la copertura e qualità fenomenali dei dati. Lo dobbiamo ai pazienti per tenere i loro dati sicuri; e lo dobbiamo alla comunità globale per fare il buon uso di questi dati. Ecco perché abbiamo sviluppato un nuovo modello altamente sicuro, catturante l'analisi dei dati a dove i dati già risiedono.„

Dott. Ben Goldacre, Direttore del DataLab nel dipartimento di Nuffield delle scienze di salubrità di pronto intervento all'università di Oxford, medico di NHS e co-cavo sullo studio

Ulteriori analisi facendo uso di OpenSAFELY sono già in corso, compreso ricerca sugli effetti dei medicinali specifici prescritti ordinariamente nel pronto intervento. La piattaforma può anche essere utilizzata per valutare COVID-19 sparso con gli approcci innovatori alla modellistica; predica i bisogni locali di servizio sanitario; valuti gli impatti indiretti di salubrità della pandemia; tenga la carreggiata l'impatto degli interventi nazionali; ed informi l'uscita dal lockdown.

Source:
Journal reference:

OpenSAFELY: factors associated with COVID-19-related hospital death in the linked electronic health records of 17 million adult NHS patients. The OpenSAFELY Collaborative, Elizabeth Williamson, Alex J Walker, Krishnan J Bhaskaran, Seb Bacon, Chris Bates, Caroline E Morton, Helen J Curtis, Amir Mehrkar, David Evans, Peter Inglesby, Jonathan Cockburn, Helen I Mcdonald, Brian MacKenna, Laurie Tomlinson, Ian J Douglas, Christopher T Rentsch, Rohini Mathur, Angel Wong, Richard Grieve, David Harrison, Harriet Forbes, Anna Schultze, Richard T Croker, John Parry, Frank Hester, Sam Harper, Rafael Perera, Stephen Evans, Liam Smeeth, Ben Goldacre medRxiv 2020.05.06.20092999; doi: https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.05.06.20092999v1