Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo trattamento migliora la sopravvivenza per la gente con il cancro di fegato comune

Per la prima volta dentro durante una decade, gli scienziati hanno identificato un trattamento prima linea che migliora significativamente la sopravvivenza per la gente con carcinoma epatocellulare, il tipo più comune di cancro di fegato.

I ricercatori hanno trovato che la combinazione di atezolizumab, di droga di immunoterapia che amplifica le difese naturali dell'organismo e di bevacizumab, una droga che inibisce la crescita dei vasi sanguigni dei tumori, sopravvivenza globale migliore di anti-angiogenesi e ridotto il rischio di morte di 42%. Egualmente ha fatto diminuire il rischio della malattia che peggiora da 41% e la percentuale dei pazienti di cui il cancro si è restretto o scomparso più di quanto raddoppiato.

I risultati dal test clinico sono stati pubblicati oggi in New England Journal di medicina e la combinazione corrente sta esaminanda per approvazione nel quadro del programma pilota in tempo reale di esame dell'oncologia degli Stati Uniti Food and Drug Administration.

La terapia è un cacciagione-commutatore reale per la gente diagnosticata con questa malattia aggressiva. Ora abbiamo una nuova terapia che non solo migliora la sopravvivenza per la gente con la malattia, che è molto provocatoria trattare, ma che le aiuta per vivere più lungo mentre mantenendo un'alta qualità di vita.„

Il Dott. Richard S. Finn, il ricercatore principale e l'autore principale dello studio, professore di medicina alla scuola di medicina di David Geffen al UCLA e Direttore del programma di trasduzione e di terapeutica del segnale al Cancro completo del UCLA Jonsson concentrano

Corrente, la gente diagnosticata con il cancro di fegato avanzato ha limitato le opzioni del trattamento e la prognosi per la sopravvivenza è povera. Gli avanzamenti clinici del trattamento sono stati rari. Finora, la terapia prima linea non nuova è stata indicata per migliorare la sopravvivenza da quando il sorafenib della droga è stato approvato nel 2007.

Sia il atezolizumab che il bevacizumab sono anticorpi monoclonali -; droghe specializzate che si fissano alle proteine specifiche e le rendono non valide -; e già sono state usate da solo e congiuntamente ad altre terapie per trattare altri cancri.

Atezolizumab mira ad una proteina prodotta dalle cellule tumorali che interrompe le celle di T del infezione-combattimento del sistema immunitario, impedenti loro di attaccare il cancro. Bevacizumab interferisce con l'offerta di sangue di un tumore, impedente il cancro la crescita e la diffusione attraverso l'organismo.

“Usando queste due droghe con differenti meccanismi di atto insieme, abbiamo aumentato il numero dei pazienti che reagiscono a questo trattamento ed hanno aumentato la durata di queste risposte rispetto al trattamento standard, sorafenib,„ ha detto il finlandese.

La prova ha incluso 501 persone, invecchiate 18 e sopra, dai centri multipli universalmente, che avevano avanzato il carcinoma epatocellulare metastatico o unresectable. Due terzi dei partecipanti sono stati definiti a caso per ricevere la combinazione del bevacizumab e del atezolizumab, mentre un terzo ha ricevuto il sorafenib.

Dodici mesi dopo che l'inizio del trattamento, la tariffa della sopravvivenza con la combinazione era 67,2%, rispetto a 54,6% per il gruppo su sorafenib.

“Il cancro di fegato è uno dei pochi cancri che sta sviluppandosi nell'incidenza e nel tasso di mortalità,„ Finn ha detto. “Ecco perché è così importante che ora abbiamo qualcosa nella regolazione di prima linea - dopo più di una decade - che contrassegnato migliora la sopravvivenza in questa malattia molto provocatoria.„

Secondo l'associazione del cancro americana, le tariffe di incidenza del cancro di fegato più di quanto sono state triplicate ed i tassi di mortalità più di quanto sono stati raddoppiati, dal 1980. Circa 800,000 persone sono diagnosticate ogni anno con questo cancro ed è una causa principale delle morti del cancro mondiali, rappresentante annualmente più di 700.000 morti.

La salubrità del UCLA ha un programma globale del cancro di fegato con un gruppo pluridisciplinare per portare gli ultimi trattamenti alla gente con tutte le fasi del cancro di fegato.

Tecentriq (atezolizumab) e Avastin (bevacizumab) sono marchi depositati di Genentech, un membro del gruppo di Roche.