Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga biologica può contribuire a trattare la dermatite da contatto

APOSEC è un agente ferita-curativo biologico sviluppato dal chirurgo toracico Hendrik gennaio Ankersmit da MedUni Vienna.

Insieme al ricercatore di base dermatologico Michael Mildner, anche da MedUni Vienna, ora egualmente ha studiato l'efficacia della sostanza nel trattamento delle lesioni cutanee allergiche quale dermatite da contatto, poiché gli effetti antinfiammatori di APOSEC sono conosciuti dagli studi precedenti.

I risultati altamente stanno promettendo e potrebbero provocare i metodi alternativi di trattamento delle malattie della pelle. Lo studio è stato pubblicato in caricatore della lancetta, EBioMedicine.

La droga biologica è stata brevettata alcuni anni fa dal chirurgo toracico Hendrik gennaio Ankersmit dal dipartimento di chirurgia, che era, quando, capo del laboratorio cristiano di doppler per la diagnosi e la rigenerazione cardiache e toraciche a MedUni Vienna.

L'agente attivo è un secretome delle cellule che consistono delle proteine solubili, lipidi e piccole vescicole extracellulari che sono secernuti dai globuli bianchi irradiati.

Nel corso dei dieci anni ultimi, Ankersmit e Mildner (dipartimento di MedUni Vienna di dermatologia) più ulteriormente hanno sviluppato la droga con il supporto APOSCIENCE AG, l'agenzia austriaca FFG di promozione della ricerca ed agenzia di affari di Vienna.

Il gruppo già aveva dimostrato negli studi preclinici che il secretome ha un effetto antibatterico, induce il maggiore e stimola la guarigione della ferita. Una multinazionale, sperimentazione di fase II clinica dovrà presto essere iniziata a studiare la ferita che guarisce nell'ulcerazione diabetica del piede (sindrome diabetica del piede).

Poiché gli effetti antinfiammatori egualmente sono stati osservati, il gruppo di ricerca ha studiato l'influenza del secretome sulle celle dentritiche, che svolgono un ruolo principale nelle difese immunitarie. Queste celle appartengono al gruppo di celle dipresentazione ed avviano la risposta immunitaria dell'organismo di fronte agli agenti patogeni d'invasione.

Nel caso dell'allergia e dell'atopia, questo meccanismo può essere interrotto, con conseguente reazione immune indesiderata e eccessiva.

Un modello del mouse e ex vivo culture di interfaccia umana è stato usato per studiare l'effetto di APOSEC attuale applicato nella dermatite da contatto.

Le meno reazioni infiammatorie sono state osservate significativamente, poiché il secretome influenza apparentemente le celle dentritiche. Le impedisce la differenziazione e maturare, di modo che le celle prendono ben meno antigeni.

Ciò notevolmente diminuisce la reazione allergica. Egualmente è stato dimostrato che i lipidi presenti nel secretome sono responsabili di questo effetto.

Ad un punto seguente, i test clinici devono essere iniziati per le malattie della pelle infiammatorie, poiché APOSEC egualmente promette di essere efficace nel trattamento l'eczema atopico, psoriasi e dei trapianti seguenti di reazione complessa del innesto-contro-host. Dice Mildner: “APOSEC comprende le sostanze endogene naturali. Possiamo quindi invitare per essere specialmente buono tollerato.„

Source:
Journal reference:

Laggner, M., et al. (2020) Therapeutic potential of lipids obtained from γ-irradiated PBMCs in dendritic cell mediated skin inflammation. EBioMedicine. doi.org/10.1016/j.ebiom.2020.102774.