Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La transizione a cura virtuale durante il COVID-19 non limita i risultati glycemic dei ricoverati del diabete

I dati raccolti su un periodo di 15 settimane hanno mostrato che quello facendo uso di cura virtuale gestire i pazienti del diabete nell'ospedale non ha un impatto negativo sui loro risultati glycemic. Questo studio, puntato su diminuire l'esposizione del paziente e del fornitore durante la pandemia COVID-19, ha più vaste implicazioni per applicare il telehealth a cura del diabete nelle posizioni remote e limitare la trasmissione delle infezioni ospedale-acquistate. Lo studio è pubblicato in tecnologia del diabete & terapeutica (DTT), un giornale pari-esaminato da Mary Ann Liebert, Inc., editori.

L'articolo intitolato “transizione del ricoverato a cura virtuale durante la pandemia COVID-19„ descrive l'uso “di cura di cura virtuale„ affinchè la cura del diabete del ricoverato diminuisca l'esposizione al virus COVID-19 e diminuire l'uso di dispositivi di protezione individuale. Morgan Jones, MD e co-author dall'università di North Carolina (UNC), di Chapel Hill e di Tufts University, Boston, mA, presenta un modello per cura virtuale in cui tutto il contatto paziente faccia a faccia è stato interrotto il 22 marzo 2020. Telehealth ha compreso un'intervista di telefono con i pazienti (o un membro della famiglia o il loro infermiere primario) ogni mattina e visite occasionale di telemedicina da un endocrinologo. I ricercatori hanno concluso che il controllo glycemic era simile con la transizione a cura virtuale.

La pandemia COVID-19 ha forzato tutti noi trovare i modi alterni consegnare la cura di qualità ai pazienti con il diabete. Lo studio da UNC ha documentato i simili risultati glycemic una volta transitioned a cura virtuale durante la pandemia. È importante notare che i dati presentati provengono dagli indici del glucosio di sangue del barretta-bastone (FSBG). La transizione regolare a cura virtuale può avere implicazioni a lungo termine particolarmente per regione isolata si consulta dove gli endocrinologi non possono essere disponibili. Lo sconosciuto reale è se i payors continueranno i simili risarcimenti dopo che COVID è andato. FDA recentemente ha autorizzato l'uso del video continuo del glucosio (CGM) per la regolazione del ricoverato e UNC autorizzata soltanto la settimana scorsa per uso del ricoverato dell'ospedale della CGM. Credo che gli autori siano nel corso dell'applicare l'uso della CGM per la gestione del diabete del ricoverato.„

Satish Garg, MD, redattore capo di DTT, il professor di medicina e di pediatria all'università di colorado Denver (aurora)

Source:
Journal reference:

Jones, M.S., et al. (2020) Inpatient Transition to Virtual Care During COVID-19 Pandemic. Diabetes Technology & Therapeutics. doi.org/10.1089/dia.2020.0206.