Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo vaccino sembra essere altamente protettivo contro l'infezione di Ebola in mouse

Come il mondo mette a fuoco sull'individuazione COVID-19 del vaccino, la ricerca continua su altre malattie pandemiche potenzialmente catastrofiche, compreso i virus di Marburgo e di Ebola.

Il mondo non può permettersi di catturare il nostro occhio di altre minacce, dice il professor Nikolai Petrovsky di Flinders University, che avverte che il virus di Ebola altamente letale e contagioso potrebbe comparire in un modulo più virulento.

Mentre un vaccino in tensione del virus recentemente è stato sviluppato per proteggere da Ebola, non è necessariamente efficace contro tutti i moduli di Ebola e di Marburgo ed è sensibile al calore che lo richiede di essere memorizzato congelato - un problema in paesi tropicali poveri in Africa con le alimentazioni elettriche irregolari, che è dove Ebola risiede.„

Nikolai Petrovsky, professore di Flinders University

Nell'ultima collaborazione con i partner degli Stati Uniti, una sovralimentazione vaccino chiamata adiuvante di Advax™, sviluppato ad Australian che del professor Petrovsky il laboratorio si è combinato con una proteina sintetica contro Ebola si è sviluppata dall'istituto di ricerca medica dell'esercito di Stati Uniti della malattia infettiva (USAMRIID).

Il vaccino risultante è sembrato essere altamente protettivo contro un'infezione letale del virus di Ebola in mouse, includenti dopo appena una singola iniezione. Pure, la protezione generata dal vaccino era duratura ed indicata per potere essere trasferito ai mouse del naïve facendo uso degli anticorpi catturati dai mouse immunizzati.

Questo lavoro fornisce la promessa che una versione più conveniente e più termostabile del vaccino di Ebola può essere sviluppata, in grado di poi svolgere un ruolo chiave nell'impedire ulteriori scoppi di Ebola in Africa, il professor Petrovsky dice.

“Mentre sviluppare un vaccino COVID-19 è una massima priorità che include per il nostro gruppo, dobbiamo anche continuare a sviluppare i vaccini contro una vasta gamma di altre malattie pandemiche potenzialmente catastrofiche compreso i virus di Marburgo e di Ebola, come questi continuano a saltare periodicamente dagli animali selvatici alla gente in Africa,„ dice.

Il laboratorio di Petrovsky e PTY srl di Vaxine corrente sta usando lo stesso approccio vaccino della sovralimentazione di Advax™ per sviluppare un vaccino recombinante della proteina contro COVID-19, che è ora nella sperimentazione animale della fase recente davanti alle prove umane in Australia.

“Come i coronaviruses, dobbiamo continuare la ricerca sul miglioramento della conduttura vaccino del mondo per le malattie, specialmente infezioni virali in evoluzione rapida credute per essere trasmesso alla gente dagli animali selvatici,„ dice.

La malattia di virus di Ebola delle note dell'organizzazione mondiale della sanità (EVD) è una malattia severa e generalmente interna con una fatalità media di caso più di 50%.

Lo scoppio 2014-2016 in Africa occidentale era la più grande e maggior parte del scoppio complesso di Ebola con più casi e morti che tutti gli altri si sono combinati da quando il virus è stato scoperto nel 1976. Egualmente si è sparso fra i paesi, comincianti in Guinea poi che si muove attraverso i confini dello sbarco al Sierra Leone e la Liberia.

I pazienti infettati hanno viaggiato a molti paesi intorno al globo prima che lo scoppio fosse interrotto dalle misure di quarantena.

Source:
Journal reference:

Stronsky, S.M., et al. (2020) Adjuvant selection impacts the correlates of vaccine protection against Ebola infection. Vaccine. doi.org/10.1016/j.vaccine.2020.05.009.