Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il commputer di ECMO può essere utile per la cura dei pazienti criticamente malati COVID-19

Quando i pazienti COVID-19 sono criticamente malati, la più grande minaccia contro le loro vite è disfunzione del polmone. Se i loro polmoni non funzionano, il loro sangue non può fare circolare abbastanza ossigeno al cervello, al fegato e ad altri organi.

Un nuovo studio di gruppo dalla West Virginia University suggerisce l'un pezzo solo di sistema di sopravvivenza--un commputer extracorporeo di ossigenazione della membrana--può essere particolarmente utile per la cura degli alcuni di questi pazienti COVID-19. Ma ECMO può essere meno utile per i pazienti COVID-19 che sono più vecchi, che hanno circostanze di preesistenza e di cui la funzione del cuore si è deteriorata.

I risultati sono comparso in giornale di ASAIO.

Un commputer di ECMO funziona pompando qualcuno sangue fuori del loro organismo, ossigenando e restituendolo all'organismo. In questo modo, il commputer di ECMO dà i polmoni--ed a volte il cuore--tempo di riposare e guarire.

Può tenere alcuni pazienti vivi quando i ventilatori da solo non sono abbastanza.

Il gruppo di ricerca ha analizzato 32 pazienti COVID-19 con la funzione polmonare severamente compromessa che sono stati supportati con ECMO.

Ai tempi dell'analisi dei ricercatori, 22 dei pazienti--o 68 per cento--era sopravvissuto a. Di quei 22 pazienti, 17 erano ancora su ECMO. Soltanto cinque erano stati eliminati da ECMO ed erano stati vissuti.

Quei cinque pazienti hanno avuti qualche cosa di in comune interessante: interamente hanno ricevuto un genere di ECMO che supporta i polmoni ma non il cuore. Nessuno dei pazienti che hanno avuti supporto del cuore e del polmone ECMO erano stati eliminati con successo da ECMO ancora.

Questa disparità probabilmente esiste perché i pazienti che hanno ottenuto il contributo di ECMO sia al loro cuore che ai polmoni erano più malati cominciare con e la loro funzione del cuore era compromessa.

Le comprensioni come questi aiutano i clinici “a consigliare i pazienti e membri della famiglia circa i rischi ed i vantaggi individualizzati di ECMO,„ ha detto Jeremiah Hayanga, il Direttore di WVU di ECMO e un membro del gruppo di ricerca

Il gruppo egualmente ha incluso Vinay Badhwar, la presidenza esecutiva del cuore di WVU e l'istituto vascolare ed il Jeffrey Jacobs, un consulente a HVI e un collaboratore della non facoltà con il banco del dipartimento della medicina di ambulatorio cardiovascolare e toracico.

I pazienti di cui la malattia si limita al polmone sono stati indicati per avere la migliore sopravvivenza e questa è effettivamente veri per tutte le indicazioni di ECMO. Quando sia il cuore che la funzione polmonare sono alterati, tuttavia, c'è una riduzione della sopravvivenza e la selezione in questi pazienti autorizza ancora il maggior esame accurato.„

Jeremiah Hayanga, il Direttore di WVU di ECMO e un membro del gruppo di ricerca

I ricercatori egualmente hanno scoperto che pazienti che erano sotto 65 ed hanno avuti meno circostanze di preesistenza--quali obesità, diabete e la malattia di cuore--anche andato meglio su ECMO che le loro controparti più anziane che hanno avute emissioni più mediche.

“La nostra ricerca precedentemente pubblicata su uso nazionale di ECMO ha evidenziato che i pazienti sopra l'età 70 drasticamente hanno diminuito la sopravvivenza,„ Hayanga ha detto. “Questa può probabilmente essere una funzione delle loro malattie di coesistenza e di una mancanza di riserva. Effettivamente, l'organizzazione extracorporea del sostegno vitale che fornisce la svista per ECMO programma intorno al mondo considera l'età 65 come controindicazione relativa. Come tale, i pazienti con l'età avanzata richiedono la valutazione attenta di assicurare che il vantaggio superi il rischio in peso.„

Oltre ad essere relativamente giovane, che altro ha potuto migliorare i risultati dei pazienti COVID-19 da ECMO?

Steroidi.

Dei cinque pazienti che sono stati eliminati con successo da ECMO, quattro stavano ricevendo gli steroidi con un IV. Questa scoperta contraddice i risultati più iniziali dalla Cina, che ha suggerito che gli steroidi potrebbero arrecare più danni che buoni.

“È un fatto che tutto il trattamento dato è un singolo strumento in un'orchestra di altri trattamenti,„ Jacobs ha detto. “Il ruolo dei farmaci multipli nel trattamento di COVID-19 rimane poco chiaro, compreso gli steroidi endovenosi mentre su ECMO, farmaci antivirali--come remdesivir--e farmaci antimalarici--come idrossiclorochina. La ricerca in corso è necessaria da determinare il ruolo di questi farmaci nel trattamento dei pazienti con COVID-19, entrambi in pazienti curati con ECMO ed in pazienti non curati con ECMO.„

Ma solo perché i dati suggeriscono i più giovani, pazienti più sani COVID-19--particolarmente quegli steroidi prescritti--può essere più probabile reagire bene a ECMO, quello non significa che altri pazienti dovrebbero non ricevere mai il supporto di ECMO.

“al WVU HVI, ci vantiamo nell'offerta individualizzata, cura paziente-centrica a tutti i pazienti,„ Hayanga ha detto. “Il nostro gruppo pluridisciplinare adotta un approccio molto individualizzato a tutti i pazienti che possono trarre giovamento dal supporto di ECMO e completamente valutiamo i vantaggi ed i rischi potenziali di supporto del tutto il paziente con questo metodo avanzato di sostegno vitale.„

Source:
Journal reference:

Jacobs, J., et al. (2020) Extracorporeal Membrane Oxygenation in the Treatment of Severe Pulmonary and Cardiac Compromise in COVID-19. ASAIO Journal. doi.org/10.1097/MAT.0000000000001185.