Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli steroidi e l'immunoterapia migliorano i risultati in bambini con la sindrome infiammatoria di sistema multiplo in relazione con COVID

Il trattamento con gli anticorpi depurativo da sangue donato - terapia dell'immunoglobulina - e steroidi ha riparato la funzione del cuore nella maggior parte dei bambini con la sindrome infiammatoria di sistema multiplo in relazione con COVID, secondo la nuova ricerca pubblicata ieri nella circolazione, il giornale della nave ammiraglia dell'associazione americana del cuore.

I medici intorno al mondo recentemente hanno notato che un piccolo numero di bambini esposti a COVID-19 hanno un termine emergente con le funzionalità che sovrappongono la sindrome da shock tossico e simili alle condizioni del cuore conosciute come la malattia di Kawasaki, insieme ad infiammazione cardiaca.

I sintomi osservati il più comunemente alto-stanno chiodando la febbre, la letargia insolita durante parecchi giorni (astenia), segni digestivi compreso dolore addominale severo, vomitare o diarrea, linfonodi gonfiati (adenopatia) e chiazze cutanee.

In questo piccolo studio, “l'insufficienza cardiaca acuta nella sindrome infiammatoria del multisymptom in bambini (MIS0-C) nel contesto di pandemia globale SARS-CoV-2,„ ricercatori in Francia e la Svizzera in modo retrospettivo ha raccolto ed analizzato i dati clinici, biologici, terapeutici ed iniziali di risultato per i bambini ammessi all'unità di cure intensive pediatrica dal 22 marzo al 30 aprile 2020, con febbre, shock cardiogeno o disfunzione ventricolare sinistra acuta con lo stato infiammatorio.

Questa analisi ha incluso 35 bambini (età 2 - 16; un'età media di 10 anni). Trentuno (88,5%) bambini hanno verificato il positivo ad infezione SARS-CoV-2 e nessuno dei bambini hanno avuti malattia cardiovascolare di fondo. Le circostanze secondarie erano limitate e 17% dei pazienti erano il peso eccessivo (n=6).

Tutti i pazienti hanno presentato con febbre e la letargia insolita (astenia) che durano i circa 2 giorni e 83% dei pazienti (n=29) ha presentato con i sintomi gastrointestinali.

La disfunzione sistolica ventricolare sinistra era presente in tutti i pazienti in collaborazione con pressione sanguigna sistolica bassa. Quasi tutta l'assistenza respiratoria richiesta pazienti (n= 33). La funzione ventricolare sinistra ha recuperato nella maggior parte dei pazienti scaricati dall'unità di cure intensive (n=25).

Dieci pazienti curati con ECMO (ossigenazione extracorporea della membrana) per i 3-6 giorni sono stati svezzati con successo. (ECMO è un trattamento con cui il sangue è inviato tramite un commputer per aumentare la quantità di ossigeno nel sangue. Del il sangue ricco d'ossigeno poi è restituito all'organismo.)

La maggior parte dei pazienti ha ricevuto il trattamento endovenoso dell'immunoglobulina (n=25) e 12 pazienti sono stati curati con gli steroidi endovenosi.

Tre bambini sono stati curati con un'interleuchina 1 antagonista del ricevitore dovuto lo stato infiammatorio severo persistente. 23 pazienti sono stati curati con una dose terapeutica dell'eparina. Nessuna morte è stata osservata.

La maggior parte dei pazienti ha recuperato in alcuni giorni che seguono l'immunoglobulina endovenosa, con la terapia steroide aggiuntiva utilizzata in un terzo. Il trattamento con immunoglobulina sembra essere associato con il ripristino della funzione sistolica ventricolare sinistra.„

Ricercatori.

I risultati chiave dei ricercatori sono:

  • La sindrome infiammatoria di sistema multiplo in bambini (DIVERSI) è una nuova sindrome che sembra essere collegata temporaneamente con l'esposizione precedente a SARS-CoV-2.
  • Le similarità VARIE delle azioni con la malattia atipica di Kawasaki, ma i segni clinici prominenti sono in gran parte differenti.
  • La partecipazione del miocardio con insufficienza cardiaca acuta è probabilmente dovuto lo stordimento del miocardio o l'edema piuttosto che a danno del miocardio infiammatorio.
  • Considerando che la presentazione iniziale può essere severa con alcuni pazienti che richiedono l'assistenza meccanica circolatoria e respiratoria, il ripristino rapido con l'uso di immunoglobulina e degli steroidi corrente è osservato.
  • La diagnosi precoce e la gestione sembrano piombo a risultato favorevole facendo uso delle terapie classiche.
  • Lo studio supplementare è necessario determinare lo spettro completo della malattia e se le complicazioni cardiache a lungo termine possono sorgere.