Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori del DZD scoprono la causa genetica supplementare per l'affezione epatica grassa analcolica

In Germania circa 18 milione di persone soffra da fegato grasso analcolico. Le cause di questa malattia sono molteplici e comprendono i fattori ambientali come pure genetici. I ricercatori del DZD ora hanno scoperto i nuovi geni che svolgono un ruolo nello sviluppo di fegato grasso. In esseri umani e mouse, rispettivamente, i geni IRGM, Ifgga2 e Ifgga4 sia responsabile della produzione delle proteine regolarici della famiglia di GTPases in relazione con l'immunità che neutralizzano la capitalizzazione grassa nel fegato. Tuttavia, una variazione genetica piombo alla formazione di meno di queste proteine. I risultati ora sono stati pubblicati nel giornale dell'epatologia.

L'affezione epatica grassa analcolica (NAFLD) è la causa principale dell'affezione epatica cronica Europa ed in Stati Uniti. in Europa circa 20-30 per cento della popolazione sono commoventi. NAFLD è associato spesso con altre malattie quali l'obesità, il diabete di tipo 2, l'ipertensione (ipertensione arteriosa) e un disordine grasso del metabolismo (dislipidemia). Oltre ad uno stile di vita non sano con una dieta dello alto-zucchero e ad alta percentuale di grassi e una mancanza di esercizio, una predisposizione genetica è egualmente responsabile dello sviluppo di questa affezione epatica. Tuttavia, dato che questa malattia complessa non solo un gene ma piuttosto le interazioni dei geni differenti e dei fattori epigenetici è responsabili. I ricercatori ora hanno scoperto una nuova famiglia dei geni che svolgono un ruolo importante nell'impedire lo sviluppo del fegato grasso. In esseri umani e mouse, questi geni producono le proteine regolarici dalla famiglia di GTPases in relazione con l'immunità che neutralizzano la capitalizzazione grassa nel fegato. Tuttavia, se c'è una modifica genetica, meno proteine sono formate. Gli studi indicano che il fegato di pazienti con NAFLD ed i mouse con fegato grasso hanno importi significativamente più bassi di queste proteine. Lo studio, che ora è stato pubblicato nel giornale dell'epatologia, è stato effettuato da un gruppo dei ricercatori dell'istituto tedesco dell'alimentazione umana Potsdam-Rehbrücke (DIfE), del centro tedesco del diabete (DDZ) e di Helmholtz Zentrum München - tutti i partner del centro tedesco per la ricerca del diabete (DZD).

Nuovi geni identificati

Facendo uso degli indicatori molecolari e dei metodi statistici - analisi quantitativa di luogo (QTL) di tratto - i geni che causano malattie umane complesse possono essere identificati nelle razze del mouse. Per esempio, il gruppo di ricerca ha scoperto una regione sul cromosoma 18 del mouse che è stato associato con gli importi alterati di grasso nel fegato. Se i geni Ifgga2 e Ifgga4 sono espressi, le proteine della famiglia di GTPases in relazione con l'immunità sono formate - nel mouse le proteine IFGGA2 e IFGGA4 ed in esseri umani la proteina IRGM. Queste proteine aumentano un determinato modulo di degradazione grassa e così neutralizzano lo sviluppo di fegato grasso.

La ragione per un'espressione più bassa in mouse con un fegato grasso è una piccola variazione genetica. “dovuto la perdita soltanto di singola base su una sequenza del gene, che aumenta l'espressione di determinato gene, i due hanno collegato le proteine IFGGA2 e IFGGA4 appena sono prodotti in celle di fegato dei mouse che sono suscettibili di fegato grasso,„ hanno detto il professor Annette Schürmann, capo del dipartimento di diabetologia sperimentale all'istituto tedesco dell'alimentazione umana Potsdam-Rehbrücke (DIfE) e portavoce per il centro tedesco per la ricerca del diabete (DZD). I pazienti con NAFLD egualmente hanno importi significativamente più bassi della proteina corrispondente (IRGM). Di conseguenza, il tenore di materia grassa nel fegato può aumentare tre a quadruplo.

Le proteine aumentano la degradazione specifica di grasso nel fegato (lipophagy)

Gli studi funzionali hanno indicato che una sovrapproduzione di GTPases in relazione con l'immunità in celle di fegato o nel fegato di mouse, significativamente diminuito il loro tenore di materia grassa. “La ragione per questa è l'induzione di un modulo particolare che è specifico per la degradazione dei grassi e quindi è chiamato lipophagy,„ del Dott. spiegato autophagy Wenke Jonas, che co-ha diretto lo studio insieme al professor Schürmann. Autophagy è un tipo di disposizione cellulare e trattamento del riciclaggio con cui le proprie componenti delle cellule sono degradate. I ricercatori hanno osservato che dopo l'assorbimento degli acidi grassi in celle di fegato, il GTPases in relazione con l'immunità migra alle goccioline del lipido. Là legano ad un enzima coinvolgere nella degradazione grassa (lipasi del trigliceride del adipocyte, ATGL) e si assicurano che una proteina centrale di autophagy (LC3B) leghi alla gocciolina grassa. dovuto il autophagy delle goccioline del lipido, la quantità di grasso è diminuita e lo sviluppo di fegato grasso è impedito così.

I ricercatori potevano egualmente indicare che l'influenza in relazione con l'immunità di GTPases la quantità di grasso nel fegato nei seguenti due studi: Se inibissero la sintesi delle proteine, i mouse hanno memorizzato più grasso nelle celle di fegato. Se, d'altra parte, la produzione delle proteine in celle di fegato fosse aumentata, le celle hanno memorizzato considerevolmente meno grasso.

Il nostro lavoro ha identificato ulteriori geni importanti che causano l'affezione epatica grassa. I risultati di studio egualmente approfondiscono la nostra comprensione di cui i trattamenti cellulari devono essere stimolati per neutralizzare lo sviluppo del fegato grasso. Il nostro scopo seguente è di chiarire che le misure - quali le diete o determinate droghe - possono aumentare la quantità di GTPases in relazione con l'immunità per diminuire lo stoccaggio grasso nel fegato.„

Il professor Annette Schürmann, capo del dipartimento di diabetologia sperimentale all'istituto tedesco dell'alimentazione umana Potsdam-Rehbrücke

Source:
Journal reference:

Schwerbe, K., et al. (2020) Immunity-related GTPase induces lipophagy to prevent excess hepatic lipid accumulation. Journal of Hepatology. doi.org/10.1016/j.jhep.2020.04.031.