Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio identifica i fattori di rischio per COVID-19 severo o la morte nel Regno Unito

L'età, il sesso maschile, l'obesità e la malattia di fondo sono emerso come i fattori di rischio per COVID-19 severo o morte nel Regno Unito, secondo il più grande studio di gruppo fin qui pubblicato oggi Dal BMJ.

Il rischio di morte aumenta di 50s eccessivo, come fa essendo il maschio, obeso, o avendo il cuore di fondo, il polmone, il fegato e malattia renale.

Poichè il più grande studio d'osservazione futuro ha riferito universalmente fin qui, fornisce ad una maschera completa delle caratteristiche dei pazienti ospedalizzati nel Regno Unito COVID-19 ed i loro risultati.

Poiché lo studio è in corso, ora ha reclutato oltre 43.000 pazienti. I risultati aiuteranno i professionisti del settore medico-sanitario ad imparare più circa come la malattia progredisce e ci permette di paragonare il Regno Unito ad altri paesi, dicono i ricercatori.

Gli studi in Cina hanno riferito i fattori di rischio connessi con covid-19 severo, ma gli studi che descrivono le funzionalità ed i risultati dei pazienti con COVID-19 severi che sono stati ammessi all'ospedale in Europa stanno mancando di.

Per indirizzare questo spazio di conoscenza, un gruppo dei ricercatori BRITANNICI ha analizzato i dati da 20.133 pazienti con COVID-19 ammesso a 208 ospedali acuti di cura in Inghilterra, Galles ed in Scozia fra il 6 febbraio ed il 19 aprile 2020.

Ciò rappresenta intorno ad un terzo di tutti i pazienti ammessi all'ospedale con COVID-19 nel Regno Unito. L'età media dei pazienti nello studio era di 73 anni e più uomini (12.068; 60%) sono stati ammessi all'ospedale che le donne (8.065; 40%).

Oltre all'età aumentante e cuore di fondo, polmone, fegato e malattia renale - fattori già conosciuti per causare i risultati difficili - i ricercatori hanno trovato che l'obesità ed il genere erano fattori chiave connessi con l'esigenza dei livelli elevati di cura e dell'elevato rischio della morte in ospedale.

Ai tempi della pubblicazione, appena sopra un quarto (26%) di tutti i pazienti COVID-19 in ospedale era morto, 54% erano vivo scaricato e un terzo (34%) è rimanere in ospedale. I risultati erano più poveri per quelli che richiedono la ventilazione meccanica: 37% era morto, 17% era stato vivo scaricato e 46% è rimanere in ospedale.

Il reticolo della malattia che descriviamo riflette largamente il reticolo riferito globalmente, dice i ricercatori. Tuttavia, l'obesità è un fattore di rischio supplementare importante che non è stato evidenziato nei dati dalla Cina. Sospettano che la funzione polmonare o l'infiammazione diminuita connessa con l'obesità può svolgere un ruolo.

Ciò è uno studio d'osservazione, in modo da non può stabilire la causa ed i ricercatori indicano alcune limitazioni che possono pregiudicare i loro risultati. Tuttavia, dicono che questo è il più grande studio sul suo esterno gentile della Cina e chiaramente indica che covid-19 severo piombo ad una degenza in ospedale prolungata e ad un alto tasso di mortalità.

“Il nostro studio identifica i settori della popolazione che sono al più grande rischio di risultato difficile e mostra l'importanza di di andata - la progettazione e l'investimento nella preparazione studia,„ essi scrivono.

Questi risultati già sono stati divisi con il governo e l'organizzazione mondiale della sanità BRITANNICI e stanno paragonandi ai dati da altri paesi intorno al mondo.

All'inizio della pandemia COVID-19, era naturale da mettere a fuoco in primo luogo sulla gente con la malattia severa che potrebbe avere bisogno delle risorse potenzialmente insufficienti in ospedale e nella terapia intensiva, scrive i ricercatori degli Stati Uniti in un editoriale collegato.

Gli studi di gruppo di tali pazienti sono importanti, dicono e questo studio è un testamento alla buoni pianificazione e preparato prima ed entrata in vigore della raccolta di dati durante la pandemia.

Ma aggiungono che se stiamo andando gestire covid-19 per i parecchi anni futuri, “dobbiamo capire ed ottimizzare la cura prima, durante ed oltre l'ospedale.„

Source: