Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio scopre il ruolo della riparazione del DNA nella conservazione della qualità delle uova

Uno studio di Monash University ha scoperto i giochi della riparazione del DNA di ruolo nella conservazione della qualità delle uova, offrente la speranza per le donne di cui le uova possono essere danneggiate con i trattamenti quali radiazione e la chemioterapia.

Lo studio, piombo dal Discovery Institute di biomedicina di Monash (BDI), trovato che quando la via di morte delle cellule è inibita in ovociti (uova) queste uova sono capaci di riparazione del danno severo del DNA sufficientemente per produrre la prole in buona salute.

Esponendo i mouse femminili carenti in TAp63, un regolatore chiave della morte delle cellule in uova, alle varie dosi di irradiazione gamma, è stato osservato che gli ovociti ripareranno rapido il danno del DNA per mantenere la qualità dell'ovocita e la fertilità femminile.

I risultati pubblicati nel giornale medico PNAS, piombo dal professore associato Karla Hutt ed il Dott. Jessica Stringer, descrivono quello fra i molti tipi di danni del DNA, le rotture del doppio filo (DSBs) sono il più nocivo e promuovono le riorganizzazioni e le mutazioni del cromosoma e piombo ad instabilità genetica se il DSBs è riparato in modo errato.

Le donne nascono con la loro offerta di vita delle uova, che rende loro uno delle celle viventi più lunghe nel corpo umano. Ciò significa che le uova sono esposte agli anni di fattori di sforzo esterni ed interni che possono danneggiare il DNA e contribuire alla qualità diminuita dell'ovocita in donne in 35 anni. Abbiamo identificato la via della riparazione del DNA che gli ovociti usano per riparare DSBs e confermato che la riparazione è efficiente ed accurata impedire le mutazioni in prole generata queste uova.„

Karla Hutt, professore associato, Monash University

A differenza di altre celle nel corpo umano, gli ovociti hanno estremamente - una tolleranza bassa per danno del DNA ed attiveranno le vie di morte delle cellule una volta esposti ai fattori di sforzo delle cose gradiscono la radiazione, le droghe chemioterapeutiche e le tossine ambientali (per esempio inquinamento, antiparassitari). La morte dell'ovocita di didascalia attivamente sta studianda come uno dei metodi di promessa per conservare la salubrità futura della ghiandola endocrina e di fertilità in malati di cancro femminili.

“I trattamenti del cancro funzionano causando il danno del DNA e un effetto secondario comune per i pazienti femminili è danno ovarico che può piombo alla sterilità ed alla perdita di funzione endocrina (quale la menopausa in anticipo di inizio). Questo studio fornisce un punto basilare verso sviluppare una strategia vero efficace di conservazione di fertilità per i malati di cancro femminili ed ha implicazioni importanti per il prolungamento della durata della vita fertile delle donne,„ il Dott. Stringer ha detto.

Con i tassi di sopravvivenza per molti cancri comuni ora che superano 80 per cento e una popolazione stimata di 14 milione superstiti femminili del cancro universalmente, c'è una chiara necessità di sviluppare gli approcci innovatori per proteggere l'ovaia da danno durante il trattamento anticancro.

Inoltre, in Australia, 20 per cento delle donne hanno loro primo bambino dopo 35 anni, un'età a cui precipitari di fertilità e tariffe dell'aborto e difetti di nascita aumenta drammaticamente. Questo effetto materno notevole dell'età è dovuto perdita di qualità dell'ovocita e di capacità possibilmente diminuita della riparazione del DNA.

Source:
Journal reference:

Stringer, J.M., et al. (2020) Oocytes can efficiently repair DNA double-strand breaks to restore genetic integrity and protect offspring health. PNAS. doi.org/10.1073/pnas.2001124117.