Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Meccanismo di comprensione dietro la fase resistente agli antibiotici degli insiemi di gonorrea per i nuovi trattamenti

dovuto la diffusione degli sforzi resistenti agli antibiotici della neisseria gonorrhoeae, trattamenti attuali per la gonorrea, sessualmente - l'infezione trasmessa causata dal batterio, non è più efficace. In assenza di un vaccino, c'è un bisogno urgente di sviluppare le opzioni novelle del trattamento.

Sta diventando molto più difficile da trattare le infezioni della gonorrea come conseguenza di resistenza a antibiotici. Gli antibiotici che hanno usato per lavorare contro l'errore non sono più efficaci.„

Christopher Davies, Ph.D., un professore nel dipartimento di biochimica e di biologia molecolare all'università di Carolina del Sud medica

Davies ed il suo gruppo riferiscono i risultati sorprendenti circa resistenza a antibiotici nell'edizione del 22 maggio 2020 del giornale della biochimica, indicante che mutazioni in una proteina essenziale responsabile dell'influenza della resistenza l'associazione dell'antibiotico al microbo. Piuttosto che direttamente bloccando legare dell'antibiotico, le mutazioni impediscono i movimenti nella proteina che contribuiscono a formare la sede del legame per l'antibiotico. I risultati potrebbero offrire una strategia per sviluppare i nuovi trattamenti che sopraffanno la resistenza a antibiotici. Avinash Singh, Ph.D., un collega postdottorale nel laboratorio di Davies, è autore principale dell'articolo.

Le gonorree del N. acquista la resistenza agli antibiotici via le interazioni con le cosiddette specie commensali di Neisseria che colonizzano le superfici mucose, come quelle nella gola e nel tratto genitale, ma non causano la malattia. Queste specie sviluppano la resistenza dopo l'esposizione agli antibiotici che qualcuno ha catturato per un'infezione. I batteri commensali poi trasferiscono le sezioni dei geni responsabili di resistenza a antibiotici non solo fra se stessi, ma anche alle gonorree malattia-causanti del N. durante le infezioni della gonorrea. Una volta che le gonorree del N. hanno incorporato questi geni, sviluppano la resistenza e non sono più trattabili con gli antibiotici correnti.

Sopraffare quella resistenza richiederà più di una comprensione genetica di come la resistenza sorge.

“Dobbiamo capire che cosa quella resistenza significa al livello molecolare,„ abbiamo detto Davies. “Poi possiamo soltanto indirizziamo la resistenza antimicrobica progettando i nuovi antimicrobici per sostituire quelli che non sono più efficaci.„

Negli ultimi anni, le cefalosporine sono state le droghe principali usate per trattare la gonorrea. Come penicillina, mirano alle proteine batteriche essenziali, chiamate proteine dell'penicillina-associazione (PBPs), che sono responsabili della costruzione delle pareti cellulari. I batteri hanno bisogno delle loro pareti cellulari di mantenere la forma e l'integrità delle cellule. Quando un PBP è inibito da una cefalosporina, la parete batterica sviluppa i fori, con conseguente morte del microbo.

La gonorrea può diventare resistente alle cefalosporine quando l'obiettivo della droga di PBP subisce una mutazione. Il gruppo di Davies ha esaminato l'effetto di quelle mutazioni sulla struttura di un PBP2 chiamato PBP da uno sforzo cefalosporina-resistente della gonorrea.

I ricercatori hanno confrontato la struttura molecolare di PBP2 nello sforzo resistente agli antibiotici a quella di uno sforzo antibiotico-suscettibile.

Con la loro sorpresa, hanno trovato che le mutazioni hanno impedito i cambiamenti sotto forma di PBP2 che sono necessari affinchè l'antibiotico legassero alla proteina.

Tipicamente, mutazioni che confer la resistenza a antibiotici si presenta nel cosiddetto sito attivo delle proteine e dell'associazione del blocco. Ma in PBP2, varie delle mutazioni sono abbastanza una distanza via. Queste mutazioni distanti sembrano limitare i cambiamenti di forma in PBP2 che permettono normalmente che l'antibiotico interagisca con la proteina ed uccida il microbo.

Una volta che gli scienziati capiscono i meccanismi molecolari dietro resistenza a antibiotici, potranno creare le nuove generazioni di antibiotici destinati per evitare o sopraffare questi meccanismi.

Conoscere le mutazioni importanti che causano la resistenza egualmente permetterà che i trattamenti siano adattati per gli sforzi specifici delle gonorree del N. I reticoli delle mutazioni della resistenza potrebbero poi essere usati per sviluppare i kit diagnostici per identificare lo sforzo con cui un paziente è infettato, permettendo a medici di prescrivere il la maggior parte si appropriano gli antibiotici.

Source:
Journal reference:

Singh, A., et al. (2020) Mutations in penicillin-binding protein 2 from cephalosporin-resistant Neisseria gonorrhoeae hinder ceftriaxone acylation by restricting protein dynamics. Journal of Biological Chemistry. doi.org/10.1074/jbc.RA120.012617.