Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I caponi di manifestazioni di studio possono harbor SARS-CoV-2 senza alcuni sintomi

Un documento recente dai ricercatori spagnoli all'ospedale Universitario San Pedro-CIBIR, disponibile sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv*, suggerisce che i caponi possano fungere da dispersatori asintomatici del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, anche se la trasmissione virale dagli animali agli esseri umani ancora sembra altamente improbabile.

L'origine naturale di SARS-CoV-2, che è responsabile della pandemia in corso e perturbatrice della malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus, è probabilmente dovuto gli eventi dello straripamento dai pipistrelli che hanno accaduto alla fine del 2019.

I pangolini, i cani randagi, le tartarughe, i serpenti, i yak e perfino i criceti sono stati considerati come host intermedi potenziali prima che il virus si spargesse con successo agli esseri umani; tuttavia, questo è ancora un aspetto del dibattito scientifico intenso.

Il ruolo dei caponi e dei cani nella pandemia COVID-19

Secondo l'organizzazione mondiale della sanità (WHO), il maggio 2020, non c'è prova che i cani o i caponi possono diffondere SARS-CoV-2 e quindi per fungere da sorgente dell'infezione umana. Di conseguenza, non c'è ragione valida di eliminare gli animali domestici dalle case con i membri della famiglia di COVID-19-positive.

Tuttavia, tutta la nuova o malattia emergente viene con determinata “conoscenza apre„ nella nostra comprensione della sua epidemiologia. Di conseguenza, è necessario sempre pertinente ed in qualche modo da valutare adeguatamente il potenziale della trasmissione nazionale attraverso gli animali domestici.

Dopo il rintracciamento delle impronte di coronavirus in specie differenti, uno studio recente ha pubblicato nella biologia molecolare del giornale e l'evoluzione anche ha suggerito che i cani randagi potessero fungere da origine della pandemia COVID-19.

Ecco perché ricercatori dal centro di Rickettsiosis e delle malattie Artropodo-Sopportate all'ospedale Universitario San Pedro-CIBIR in Logroño, Spagna, decisiva per valutare il ruolo potenziale della trasmissione SARS-CoV-2 dagli animali del tambuccio (specialmente cani e caponi) in La Rioja (Spagna del Nord) durante le fasi iniziali della pandemia.

Un gioco del capone e del coronavirus

Fra aprile e maggio 2020, complessivamente 23 asintomatici e gli animali domestici mammiferi quarantined (12 cani, 8 caponi, 2 conigli e 1 cavia) da 17 famiglie con l'infezione umana confermata COVID-19 (diagnosticata all'ospedale Universitario San Pedro Logroño, in Spagna) sono stati inclusi nello studio.

In questo mazzo, soltanto un capone senza alcuni sintomi clinici ha verificato il positivo a SARS-CoV-2. Più specificamente, questo era un capone nazionale europeo femminile di 8 anni senza segni clinici relativi alla malattia di coronavirus, anche se con una pletora di malattie priori quali il gingivostomatitis felino cronico, la cistite idiopatica, la malattia renale cronica e la bronchite asmatica felina.

Il virus è stato individuato in un tampone orofaringeo impiegando tre analisi RT-qPCR, che è una prova altamente sensibile per la rilevazione del materiale genetico SARS-CoV-2. Gli esemplari rettali supplementari del tampone non hanno rivelato alcun RNA virale.

Il proprietario sofferto da polmonite severa dovuto COVID-19 ed è stato ospedalizzato per gli otto giorni, mentre l'altro capone dalla stessa famiglia ha verificato la quantità negativa a SARS-CoV-2. Il virus non è stato individuato negli animali restanti che sono stati esaminati.

“Il nostro studio riferisce per la prima volta la rilevazione di un capone asintomatico con SARS-CoV-2 in Spagna, probabilmente connessa con il contatto vicino con il suo proprietario che è stato diagnosticato con l'infezione attiva COVID-19„, autori di studio riassume i loro risultati.

Che cosa fa questa media per i proprietari dell'animale domestico?

Sulla base dei risultati di studio, è probabile che il numero dei caponi commoventi che vivono con i proprietari positivi per COVID-19 è superiore alle manifestazioni della letteratura scientifica, poiché questi animali possono essere asintomatici e, pertanto, non individuati.

“La nostra individuazione suggerisce che i caponi possano fungere da dispersatori asintomatici del virus, sebbene la trasmissione di SARS-CoV-2 dagli animali agli esseri umani sembri improbabile„, autori di studio dello stato in loro documento del medRxiv.

“Tutti i casi sembrano essere collegati con la trasmissione umana con sintomatico o gente infettata COVID-19 asintomatica che cattura la cura degli animali„, aggiungono.

Finora, tutti i risultati positivi in animali domestici erano realmente “casse isolate„ che sono emerso dovuto il contatto vicino con gli esseri umani positivi per SARS-CoV-2. Un simile avvenimento già è stato descritto durante lo scoppio originale di SAR nel 2002-2003, ma gli animali domestici infettati sono stati considerati host senza uscita senza tutto il significato epidemiologico.

Comunque, le misure igieniche standard dovrebbero essere esercitate diligente quando vive con un animale domestico, particolarmente nei casi dell'infezione con il coronavirus novello. Inoltre, il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (CDC) corrente raccomanda di limitare il contatto della gente infettata con COVID-19 con i loro animali del tambuccio.

Allo stesso tempo, l'organizzazione mondiale per salute degli animali (OIE) altamente raccomanda di tenere tutti gli animali positivi isolati da altri non esposti. Ulteriore ricerca su questa emissione definitivamente è autorizzata per emanare le linee guida ferme ed appropriarsi le misure di salute pubblica.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Source:
Journal reference:
  • Ruiz-Arrondo, I. et al. (2020). Detection of SARS-CoV-2 in pets living with COVID-19 owners diagnosed during the COVID-19 lockdown in Spain: A case of an asymptomatic cat with SARS-CoV-2 in Europe. medRxiv. https://doi.org/10.1101/2020.05.14.20101444.
Dr. Tomislav Meštrović

Written by

Dr. Tomislav Meštrović

Dr. Tomislav Meštrović is a medical doctor (MD) with a Ph.D. in biomedical and health sciences, specialist in the field of clinical microbiology, and an Assistant Professor at Croatia's youngest university - University North. In addition to his interest in clinical, research and lecturing activities, his immense passion for medical writing and scientific communication goes back to his student days. He enjoys contributing back to the community. In his spare time, Tomislav is a movie buff and an avid traveler.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Meštrović, Tomislav. (2020, May 24). I caponi di manifestazioni di studio possono harbor SARS-CoV-2 senza alcuni sintomi. News-Medical. Retrieved on April 22, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200524/Study-shows-cats-can-harbor-SARS-CoV-2-without-any-symptoms.aspx.

  • MLA

    Meštrović, Tomislav. "I caponi di manifestazioni di studio possono harbor SARS-CoV-2 senza alcuni sintomi". News-Medical. 22 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200524/Study-shows-cats-can-harbor-SARS-CoV-2-without-any-symptoms.aspx>.

  • Chicago

    Meštrović, Tomislav. "I caponi di manifestazioni di studio possono harbor SARS-CoV-2 senza alcuni sintomi". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200524/Study-shows-cats-can-harbor-SARS-CoV-2-without-any-symptoms.aspx. (accessed April 22, 2021).

  • Harvard

    Meštrović, Tomislav. 2020. I caponi di manifestazioni di studio possono harbor SARS-CoV-2 senza alcuni sintomi. News-Medical, viewed 22 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20200524/Study-shows-cats-can-harbor-SARS-CoV-2-without-any-symptoms.aspx.