Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Rischio professionale per COVID-19

La pandemia di coronavirus 2 di sindrome respiratorio acuto severo (SARS-CoV-2) sta continuando a catturare un tributo pesante su vita umana, spargentesi alle nuove regioni proprio mentre il suo incendio sembra diminuire piuttosto negli epicentri più iniziali della Cina e di Europa.

Ora, un nuovo studio pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nel maggio 2020 esamina il rischio di malattia COVID-19 in varie occupazioni, mostrante quello come previsto, ufficiali sanitari e quelli nell'occupazione sociale di cura sono all'elevato rischio. Ciò dovrebbe aiutare le polizze della guida per proteggere e supportare queste occupazioni durante questo periodo di prova.

Occupazione e COVID-19

Già è conosciuto che i lavoratori essenziali sono probabili di più essere esposti al virus SARS-CoV-2 confrontato ad altri lavoratori. I lavoratori di sanità sono stati considerati la categoria di elevato rischio. Lo studio corrente mette a fuoco sull'identificazione delle altre categorie ad alto rischio essenziali per cui la simile protezione non può esistere ancora.

Tuttavia, non molta ricerca è stata effettuata nella classificazione del rischio in questi gruppi. È chiaro che tutti i gruppi della popolazione non sono al rischio uguale di infezione. Particolarmente vulnerabili sono i lavoratori essenziali (EW).

Rischio professionale di COVID-19 fra i lavoratori essenziali

I lavoratori essenziali (EW) sono venuto alla parte anteriore in tutto questa pandemia. Questi includono gli ufficiali sanitari di linea di battaglia, gli assistenti sociali, il personale di risanamento ed il personale del trasporto. Questi gruppi di persone hanno equipaggiato i loro paletti in tutto la pandemia, così incorrendo in un ad alto livello dell'esposizione al virus attraverso i loro numerosi contatti con il pubblico.

Molti lavoratori nelle occupazioni relegate tradizionalmente alla categoria di basso abilità, oltre a quelle il trasporto di funzionamento, servizi sociali, produzione alimentare e distribuzione, vendite e lavoratori al minuto, stanno soffrendo le più alte tariffe dell'infezione, della malattia e della morte.

Questo tipo di esposizione prolungata è tanto più pericoloso in quanto la maggioranza può essere con le persone infettate ma asintomatiche, o con i colleghi che sono malati o infettati con il virus ma continua a riferire per l'imposta (un fenomeno chiamato presenteeism del `').

Ragioni per il rischio professionale aumentato fra il EW

La ricerca iniziale ha indicato che l'esposizione professionale al virus corrente è un aspetto dell'inclusione al EW e lavoratori di sanità in particolare, a causa della mancanza di dispositivi di protezione individuale (PPE). Ciò ha causato “un timore reale e giustificato circa la sicurezza personale.„

Quali EW sono all'elevato rischio?

C'è una mancanza di prova quanto a cui i gruppi professionali sono all'elevato rischio per COVID-19, all'infuori dei lavoratori di sanità che sono riconosciuti generalmente per essere al massimo rischio. Ciò ha interferito con l'inquadratura delle polizze per supportare ed impedire le infezioni in altri gruppi ad alto rischio.

Come lo studio è stato fatto?

Lo studio corrente mira ad esaminare il rischio di COVID-19 in EW contro il non EW, facendo uso dei dati dallo studio BRITANNICO del Biobank e dei risultati dei test per il virus da PHE.

Gli obiettivi comprendono l'individuazione del rischio di infezione vicino:

  • Vasti gruppi professionali essenziali
  • Gruppi professionali essenziali dettagliati
  • Classificazione professionale standard (SOC) 2000 gruppi

Lo studio egualmente rappresenterà i fattori di confusione relativi alle caratteristiche demografiche e sociali, socioeconomico, relativo all'impiego, allo stile di vita ed ai fattori di salubrità. È destinato per essere uno studio di gruppo futuro.

I partecipanti erano in mezzo 49-64 anni nel 2020, vivendo entro 25 miglia di un centro di valutazione e registrato con il servizio nazionale sanitario (NHS) dell'Inghilterra. C'erano circa 120.600 partecipanti che stavano lavorando ai tempi della valutazione del riferimento, erano sotto l'età di 65 nel marzo 2020.

Tutti i partecipanti avevano subito una valutazione del riferimento ad un centro, con un esame/prova fisici e biologici effettuata, fra 2006 - 2010. Avevano verificato il positivo a SARS-CoV-2 in un ospedale che colloca come ricoverati o ad un pronto soccorso. Tutti gli altri, se provare positive o negative, fuori di una tal regolazione, erano fuori del gruppo di studio.

Classificazione delle occupazioni

I processi sono stati classificati come non EW, lavoratori di sanità, lavoratori di formazione e del sociale, polizia e servizi protettivi e ` altri'). All'interno di queste categorie, il EW è stato classificato in nove categorie più precise quali il personale ausiliario di supporto medico, i professionisti del socio di salubrità, i professionisti di sanità, i lavoratori sociali di cura, i lavoratori di formazione, i lavoratori dell'alimento, i lavoratori di trasporto ed i servizi protettivi e del polizia, compreso il personale di risanamento.

Del oltre 120.600 partecipanti, circa 29% erano EW, mentre i lavoratori di sanità hanno composto 9% e lavoratori di formazione e del sociale 11%. Circa 86% ha avuto processi non manuali, con appena più mezzo lavorando meno di 40 ore un la settimana. Circa 91% dei partecipanti erano bianchi.

Il EW ha compreso rispettivamente più femmine che i maschi, a 38% contro 21% ed i più nero che i bianchi (43% contro 29% rispettivamente).

Fra questo gruppo, 817 partecipanti avevano subito in mezzo dal 16 marzo al 3 maggio 2020 alla la prova basata a ospedale per COVID-19, che compone meno di 0,7% del numero totale.

Il rischio di verificare positivo fra il EW

Fra il numero totale del EW provato, 206 erano positivi (0,2%). La separazione come una occupazione era come segue:

  • Lavoratori di sanità - medici, farmacisti (0,7%)
  • Personale ausiliario di supporto medico - assistenti di professione d'infermiera, portatori dell'ospedale (0,8%)
  • Professionisti del socio di salubrità - infermieri, paramedici (0,7%)
  • Cura sociale (0,3%)
  • Trasporto (0,2%)
  • Polizia e servizio protettivo (0,2%)
  • Non EW (0,1%)

Lo studio mostra un elevato rischio di COVID-19 fra il EW. I lavoratori di sanità hanno fatti un elevato rischio di 7,6 volte confrontare di verificare il positivo al non EW. Ciò è rimanere valida dopo avere registrato per ottenere tutti i fattori potenziali di confusione. I lavoratori di formazione e del sociale hanno avuti un rischio più duplice dopo avere registrato per ottenere altre variabili.

Il rischio di verificare positivo fra i gruppi dettagliati di EW

Confrontato al non EW, i professionisti di sanità erano all'più di un rischio di 6 volte, che è diventato soltanto più alto a quasi 9 volta quando regolato per altre variabili. I professionisti del socio di salubrità erano ad un più alto rischio ancora del riferimento di quasi 8 volte, che è diventato ancora più alto dopo adeguamento. Similmente, il personale ausiliario di supporto medico ha avuto un rischio di quasi 9 volte di verificare il positivo confrontato al non EW, che è stato diminuito leggermente oltre alla volta 6 dopo adeguamento.

Per le occupazioni sociali di cura, c'era un rischio di 3 volte, che è andato piuttosto giù con adeguamento. Il rischio per l'altro EW era leggermente superiore a per il non EW, a quasi 2 volta, ma questo non era significativo.

Il rischio di verificare positivo fra il SOC 2000

Da analisi basata del SOC 2000, c'era un rischio triplo fra i professionisti del socio ed i lavoratori tecnici hanno confrontato ai funzionari del livello alto e direttivi. Ciò non è stata diminuita significativamente tramite adeguamento per i fattori di confusione.

Il rischio aumentato osservato con il personale di servizio personale e con occupazione in lavorazione, impianti e le operazioni a macchina è stato trovato per cadere significativamente quando il regolato dall'altra confusione scompone.

Che cosa lo studio significa per il rischio COVID-19 per il EW?

Questo studio è quello più grande eppure guardare col rischio di COVID-19 fra i vari gruppi professionali. Più 7 volte e l'aumento di 3 volte fra la sanità ed i lavoratori di cura del sociale, rispettivamente, sembra essere inalterati registrando per ottenere altre variabili. Ciò indica che il rischio è collegato all'occupazione stessa.

La grande dimensione del campione e la raccolta di dati dettagliata hanno permesso che i ricercatori raccogliessero rapido la prova che la pandemia in corso stava pregiudicando le occupazioni specifiche diversamente e connettere tali risultati a una vasta gamma di fattori quali i fattori di stile di vita e del lavoro ed altre condizioni mediche.

Limitazioni

Le limitazioni sono egualmente ovvie: i dati del riferimento sono stati raccolti 10-14 anni prima che lo studio cominciasse, che limita l'applicabilità attuale delle variabili di occupazione e di salubrità. La partecipazione in modo schiacciante bianca impedisce la sua generalizzazione alle minoranze etniche ed ai gruppi più difficili.

Risultati contraddittori

Vale la pena di notare che i risultati dell'ufficio BRITANNICO per le statistiche nazionali mostrano gli più alti tassi di mortalità da COVID-19 per accadere fra quelli che lavorano come il personale dei trasporti, i cuochi unici, le vendite ed assistenti al minuto - ma non fra i lavoratori di sanità, confrontati alla popolazione in genere. Questa differenza può essere dovuto il fatto che mentre l'infezione è collegata con l'esposizione, i tassi di mortalità sono collegati con altri salubrità e fattori sociodemografici.

Per esempio, poichè gli studi iniziali di Wuhan mostrano, i maschi e la gente con altre condizioni mediche sono più probabili morire dal virus. I lavoratori poco qualificati sono più probabili essere più poveri, avere accesso limitato alle prove e, quindi più successivamente diagnosi con una probabilità più bassa di ricezione della cura tempestiva.

Che cosa può essere fatto per proteggere il EW?

Alla luce di questi risultati, le polizze appropriate devono essere stabilite nel posto di lavoro per impedire inutilmente i tassi alti di esposizione del posto di lavoro e della diffusione dell'infezione. Tuttavia, dica i ricercatori, “combinando i nostri risultati con quelli di ONS, è chiaro che mantenere la prova per i lavoratori essenziali è importante; tuttavia, c'è un bisogno urgente affinchè le prove ed i provvedimenti cautelari sia estendere agli più ampi e gruppi professionali più svantaggiati.„

Ulteriori studi saranno necessari valutare come i più giovani lavoratori poco qualificati rispondono all'infezione come pure le differenze etniche e professionali nell'esposizione, nell'infezione e nei tassi di mortalità. Gli interventi adeguati devono essere fatti nei settori del sociale e di sanità per proteggere il vulnerabile, poiché, come i ricercatori precisano, “il benessere dei lavoratori essenziali è critico a limitare la diffusione e la gestione del carico delle pandemie globali.„

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, May 25). Rischio professionale per COVID-19. News-Medical. Retrieved on August 12, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200525/Occupational-risk-for-COVID-19.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Rischio professionale per COVID-19". News-Medical. 12 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200525/Occupational-risk-for-COVID-19.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Rischio professionale per COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200525/Occupational-risk-for-COVID-19.aspx. (accessed August 12, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Rischio professionale per COVID-19. News-Medical, viewed 12 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20200525/Occupational-risk-for-COVID-19.aspx.