Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

COVID-19 ritarda gli ambulatori elettivi

Un nuovo studio dai ricercatori di Johns Hopkins ha trovato che può catturare fra sette e 16 mesi affinchè i chirurghi completasse il lavoro arretrato delle ortopedie elettive che sono state sospese durante la pandemia COVID-19.

Ciò rappresenta più di milione ambulatori negli Stati Uniti per le sostituzioni di fusione spinale e del ginocchio e del cinorrodo.

Lo studio è stato pubblicato il 12 maggio online nel giornale della chirurgia dell'articolazione e dell'osso.

L'autore principale Amit Jain, M.D., capo come minimo della chirurgia del paziente esterno e dilagante della spina dorsale e professore associato di ambulatorio e di neurochirurgia ortopedici alla scuola di medicina di Johns Hopkins University, dice che nei campi quale ambulatorio ortopedico, in cui le procedure sono eseguite frequentemente in una regolazione del ricoverato, l'arrampicare può essere più lento degli ambulatori fatti tipicamente negli impianti del paziente esterno.

Continueremo aggiungere al lavoro arretrato finchè non stiamo funzionando alla capacità 100%.„

Amit M.D Jain, autore principale e professore associato, ambulatorio ortopedico e neurochirurgia, scuola di medicina di Johns Hopkins University

Jain ed i suoi colleghi ha usato l'agenzia per la ricerca di sanità ed il campione nazionale del ricoverato di qualità, un database nazionale che contiene i dati del ricoverato dell'ospedale, per modellare il numero della corrente e prevedono gli ambulatori della sostituzione di fusione spinale e del cinorrodo e del ginocchio negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno trovato che, in uno scenario ottimista in cui la maggior parte dei ambulatori elettivi sono di nuovo a piena capacità a giugno, avrebbe richiesto circa sette mesi per passare attraverso il lavoro arretrato. Le more all'arrampicare a piena capacità hanno potuto estendere il lavoro arretrato fino 16 mesi.

per contribuire a facilitare il lavoro arretrato, Jain propone parecchie strategie per aumentare la capacità di lavorazione chirurgica, compreso più uso di telemedicina. A Johns Hopkins, l'uso di telemedicina è salito alle stelle. Egualmente suggerisce di mettere a disposizione più intervalli di tempo nelle sale operatorie per gli ambulatori ortopedici, risorse aumentanti di coordinamento di cura e la cura mobile ad ambulatorio ambulatorio concentra il più possibile.

Jain è a disposizione per discutere più ulteriormente le implicazioni dei risultati dello studio.

Source:
Journal reference:

Jain, A., et al. (2020) SARS-CoV-2 Impact on Elective Orthopaedic Surgery
Implications for Post-Pandemic Recovery. Journal of Bone and Joint Surgery. doi.org/10.2106/JBJS.20.00602.