Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'immunoterapia novella che mira alle celle immuni mieloidi diminuisce la crescita del tumore

Gli inibitori del controllo, un tipo di immunoterapia, che mirano a celle immuni mieloidi e la crescita lenta del tumore sono stati scoperti da un gruppo dalla scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania e ad altre istituzioni. Riferendo nel Cancro della natura, i ricercatori hanno mostrato per la prima volta nelle cellule umane ed in un modello del mouse quell'inibizione della molecola del c-Rel in celle mieloidi -- rispetto alle celle linfoidi a che le odierne immunoterapie mirano -- ha bloccato la produzione delle celle immuni del soppressore e significativamente ha restretto i tumori.

Gli inibitori del controllo blocca le proteine, chiamate controlli, che sono fatti da alcuni tipi di celle di sistema immunitario, quali le cellule T. Questi controlli contribuiscono a tenere le risposte immunitarie da essere troppo forti, ma tengono spesso le cellule T dalle cellule tumorali di uccisione. Queste terapie hanno cambiato il paesaggio del cancro che mostra ai vantaggi di sopravvivenza dove le terapie tradizionali, come la chemioterapia, possono venire a mancare. Tuttavia, il numero dei pazienti che rispondono a questi tipi di terapie rimane limitato, spingendo i ricercatori per esplorare una nuova classe di inibitori.

Il gruppo ha indicato che in mouse c-Rel-carenti la dimensione ed il peso di tumore sono stati diminuiti da fino a 80 per cento e che amministrare la droga dell'inibitore del c-Rel in un altro insieme dei mouse ha restretto i tumori da fino a 70 per cento, confrontati ai comandi.

I risultati non solo mostrano il potenziale di questa nuova immunoterapia, ma egualmente indicano una via precedentemente sconosciuta dell'assalto del cancro sulla coinvoluzione dell'organismo che cosa sono conosciuti come celle mieloide-derivate del soppressore (MDSCs). Le celle abile del tumore, gli autori hanno trovato, c-Rel di dirottamento per produrre MDSCs che tengono il sistema immunitario dall'attacco del cancro. Le versioni Penn-in via di sviluppo dell'inibitore che si rompono.

il c-Rel è considerato generalmente come un promotore delle risposte immunitarie, non un soppressore. Ecco perché questa scoperta è sorprendente ed inattesa. Ci sono due grandi takeaways: concettualmente, questa è una nuova via dello sviluppo del cancro che non è stato conosciuto già. Ed abbiamo indicato che un nuovo inibitore della droga che mira a questa via funziona pure, se non migliore, che la prima generazione degli stampi del controllo.„

Youhai H. Chen, MD, Ph.D., autore senior, professore di patologia e della medicina del laboratorio nella scuola di medicina di Perelman

La scoperta del ruolo dei c-Rel nel cancro era serendipitous. Il laboratorio di Chen stava studiando il ruolo dei c-Rel nell'infiammazione e nelle malattie autoimmuni quando hanno osservato una relazione con MDSCs. Già fornito di corrente alternata - modello del mouse di Rel, hanno deciso di seguire il thread e di studiare se il c-Rel ha svolto un ruolo nella crescita del cancro, anche, data la funzione conosciuta di MDSCs.

I risultati, hanno detto Chen, di cui il laboratorio sta studiando il c-Rel per quasi due decadi, direzione.

Oltre il restringimento significativo dei tumori in mouse, in un altro esperimento, i ricercatori hanno cancellato il gene di REL, che ha bloccato la crescita del tumore ed ha diminuito MDSCs in mouse, suggerente che il c-Rel fosse richiesto per generare MDSCs. L'ordinamento genetico di seguito egualmente ha mostrato come il c-Rel accende le impronte del gene del pro-tumore che sopprimono le funzioni del sistema immunitario in MDSCs.

I ricercatori poi hanno provato la loro droga dell'inibitore del c-Rel in mouse ed hanno trovato che non solo ha diminuito la crescita del tumore, ma egualmente hanno migliorato gli effetti anti-PD-L1 della terapia, un altro inibitore del controllo, una volta dati congiuntamente alla droga del c-Rel. Che l'approccio di uno-due ha avuto la più forte soppressione della crescita del tumore.

La terapia di combinazione si è trasformata in in un approccio popolare per la cura dei malati di cancro, particolarmente per coloro che non reagisce bene ad altri trattamenti. “In pazienti che reagiscono ai trattamenti anti-PD-L1, molti di loro ancora muoia dopo due anni,„ Chen ha detto. “Se poteste prolungare le vite aggiungendo un altro efficace approccio, quello sarebbe un grande avanzamento.„

Facendo uso delle cellule umane, il gruppo egualmente ha indicato che la sua droga dell'inibitore del c-Rel ha bloccato lo sviluppo di MDSCs in vitro, suggerente che l'inibizione potrebbe contribuire ad eliminare il cancro in pazienti, secondo gli autori.

Ora che l'efficacia dell'inibitore è stata dimostrata nella regolazione preclinica, Chen ha detto, il punto seguente sarà studi per valutare la sicurezza della droga, prima di passare verso gli ulteriori studi e test clinici.

“Questo rappresenta una nuova classe di controlli che appartengono ad un tipo differente di cella nel sistema immunitario che potrebbe muovere il campo di immunoterapia ancora ulteriore avanti,„ Chen ha detto.

Source:
Journal reference:

Li, T., et al. (2020) c-Rel is a myeloid checkpoint for cancer immunotherapy. Nature Cancer. doi.org/10.1038/s43018-020-0061-3.