Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Complicazioni neurologiche di COVID-19: Che cosa è conosciuto finora?

I ricercatori alla scuola di medicina di São Leopoldo Mandic nel Brasile hanno presentato un esame dei dati correnti disponibili sugli effetti neurologici della malattia 2019 (COVID-9) di coronavirus.

La speranza di Paulo Mei e di Laura Loeb il loro esame aiuterà i ricercatori a capire che cosa è conosciuto finora circa il collegamento fra l'infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo e l'incidenza delle circostanze neurologiche.

Gli autori dicono che vorrebbero sottolineare che “dovuto l'attività  riunire le informazioni che periodi correnti richiedono, la maggior parte degli articoli trovati e citati sia ancora pari-di essere esaminata e, pertanto, essere modificata e corretta.„

L'esame corrente è corrente egualmente soltanto disponibile come pubblicazione preliminare ma può essere raggiunto nel medRxiv* del " server " mentre subisce la revisione tra pari.

La partecipazione neurologica sempre più sta riferenda

SARS-CoV-2 è l'ultima aggiunta ad una lista altri di sei coronaviruses nella sotto-famiglia di Orthocoronavirinae che può causare il danno alla gente.  Il coronavirus due di alfa generi, HCoV-NL63 e HCoV-229E e quattro coronaviruses dai beta generi, HCoV-OC43, HCoV-HKU1, SAR-CoV (o SARSCoV-1) e MERS-CoV, completa la lista.

Coronavirus novello SARS-CoV-2: Questa immagine del microscopio elettronico a scansione mostra SARS-CoV-2 (oggetti rotondi dell

SARS-CoV-2 - Micrografo elettronico della trasmissione delle particelle del virus SARS-CoV-2, isolato da un paziente. Immagine catturata e colore-migliorata alla funzione di ricerca integrata NIAID (IRF) in Detrick forte, Maryland. Credito: NIAID

Un numero aumentante di rapporti stanno descrivendo i sintomi oltre più comuni quei, quali la tosse a secco, la febbre e le difficoltà respiranti. In particolare, la prova indica verso un'infezione sistematica che pregiudica i vari organi e sistemi in tutto l'organismo, compreso il sistema nervoso.

Mei e Loeb precisano che questo non è sorprendente, da altri membri della sotto-famiglia di Orthocoronavirinae, specialmente SAR-CoV e MERS-CoV (coronavirus respiratorio di sindrome di Medio Oriente), precedentemente sono stati riferiti per avere ripercussioni neurologiche.

Malgrado questa conoscenza, “piccolo è conosciuto circa i sintomi potenziali e sindromi secondarie al compromesso dei sistemi nervosi centrali e periferici,„ dice il gruppo.

Un numero crescente dei rapporti sta descrivendo le patologie del sistema nervoso centrale (CNS) e del sistema nervoso periferico (PNS) connessi con l'infezione SARS-CoV-2 come pure altre circostanze neurovascular. Gli autori dicono che questo evidenzia il fabbisogno di più informazioni aiutare i professionisti di sanità a capire più circa che cosa è conosciuto finora circa queste associazioni.

Ora, Mei e Loeb hanno presentato finora un esame della letteratura disponibile sulle manifestazioni neurologiche connesse con il nuovo coronavirus.  

Dopo la ricerca dei database medici quali PubMed, la centrale di PubMed, i LILLÀ e lo studioso di Google, il gruppo ha identificato 41 documento che riferisce sulle circostanze neurologiche e su COVID-19 (pubblicati fra la fine di febbraio e la metà di maggio 2020).

Che cosa lo studio ha trovato?

In generale, gli articoli hanno coperto 630 persone di compromesso del sistema nervoso e di COVID-19 confermato.

Di quei casi, 23 (3,6%) hanno compreso lo SNC (encefalite, encefalopatia e mielite); 564 (89,6%) hanno compreso il PNS (anosmia, sindrome di Guillain Barré, sindrome di paralisi del nervo cranico e di Miller Fisher e lesione del muscolo) e 43 (6,8%) erano neurovascular (colpo).

Cinque-cento-e-quaranta-nove la gente (di 87%) ha avvertito odorato di hyposmia o di anosmia (perso o diminuito), suggerente che la maggior parte delle ripercussioni neurologiche non fossero pericolose e non richiedessero il ricovero ospedaliero.

Tuttavia, un - due pazienti in ogni dieci hanno avvertito le complicazioni potenzialmente pericolose, con la maggior parte di questi casi che accadono nelle regioni dove l'incidenza e la mortalità erano alte, compreso gli Stati Uniti, la Cina e nell'Europa occidentale.

Gli autori dicono che, corrente, non è chiaro se la partecipazione di PNS e dello SNC si presenta come conseguenza dell'invasione di un neurone diretta e dell'attacco dal virus o come conseguenza secondaria di un altro evento quale una risposta hyperinflammatory.

Il colpo è una preoccupazione importante

Mei e Loeb dicono che di tutte le circostanze neurologiche descritte, il colpo è una preoccupazione primaria.

“C'è a questo punto una tendenza relativa all'aumento dei casi neurovascular, particolarmente colpo dalle grandi arterie ed in larga misura in giovani pazienti,„ scrive il gruppo. “Sebbene la patofisiologia ancora completamente non sia spiegata, è conosciuto che i pazienti con COVID-19 sono a stati inclini del dyscrasia o di hypercoagulability.„

Dei 43 casi del colpo, 38 (88%) erano ischemici ed i cinque (22%) casi restanti erano emorragici.

“L'attenzione speciale a cura immediata e, al thrombolysis o al thrombectomy dovrebbe essere cercata nei casi del colpo ischemico, particolarmente quelle dalle grandi arterie cerebrali, a risultati inclini del bulino e morte,„ avverta gli autori.

Una più vasta maschera della partecipazione neurologica emergerà col passare del tempo

Riassumendo, gli autori dicono che i dati finora suggeriscono che nella maggior parte (80 - 90%) dei casi, le conseguenze neurologiche dell'infezione SARS-CoV-2 non siano severe o pericolose. Tuttavia, i 10 - il 20% rimanenti possono essere interni e possono richiedere l'ospedalizzazione.

“Con tempo, pensiamo avere un apprendimento molto più vasto delle spiegazioni per la causalità dei sintomi neurologici dal nuovo coronavirus,„ dice il gruppo, dovuto “più pubblicazioni ed anche dovuto migliori resistenza e qualità di ulteriori documenti pubblicati, con le descrizioni più dettagliate e più precise, che tendono pari-ad essere esaminate ed ad controllate.„

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, May 27). Complicazioni neurologiche di COVID-19: Che cosa è conosciuto finora?. News-Medical. Retrieved on October 28, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200527/Neurological-complications-of-COVID-19-What-is-known-so-far.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Complicazioni neurologiche di COVID-19: Che cosa è conosciuto finora?". News-Medical. 28 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200527/Neurological-complications-of-COVID-19-What-is-known-so-far.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Complicazioni neurologiche di COVID-19: Che cosa è conosciuto finora?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200527/Neurological-complications-of-COVID-19-What-is-known-so-far.aspx. (accessed October 28, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Complicazioni neurologiche di COVID-19: Che cosa è conosciuto finora?. News-Medical, viewed 28 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20200527/Neurological-complications-of-COVID-19-What-is-known-so-far.aspx.