Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio clinico mostra i risultati di promessa per il trattamento dei tumori renali malattia-associati di VHL

In una prova dell'internazionale piombo dai ricercatori al centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas, il trattamento con MK-6482, il piccolo inibitore della molecola di factor-2a (HIF) ipossia-viscoelastico bene è stato tollerato e provocato stato le risposte cliniche per i pazienti con la malattia di von Hippel-Lindau (VHL) - cancro del rene associato (RCC).

I risultati della sperimentazione di fase II sono diviso stati oggi in una presentazione orale alla società di 2020 americani della riunione annuale clinica dell'oncologia dal ricercatore principale Eric Jonasch, M.D., professore dell'oncologia medica urogenitale.

La prova ha incontrato il suo punto finale primario ed ha mostrato un tasso di risposta obiettivo nei tumori di RCC per RECIST dall'esame indipendente. Il tasso di risposta confermato era 27,9%. Quando anche tenendo conto degli otto pazienti con la risposta non confermata, il tasso di risposta obiettivo era 41,0%. Ulteriormente, 86,9% dei pazienti hanno avuti una diminuzione nella dimensione delle loro lesioni di obiettivo. Il tempo mediano alla risposta era di 5,5 mesi.

I pazienti con la malattia di von Hippel-Lindau sono a rischio di sviluppare parecchi tipi di cancro e di altri tumori e non ci sono corrente terapie approvate. Siamo incoraggiati tramite i risultati di questo test clinico e guardiamo in avanti a vedere ulteriore studio di MK-6482 mentre lavoriamo per mettere a disposizione questa opzione del trattamento per i pazienti con la malattia di VHL.„

Eric Jonasch, M.D., il professor di oncologia medica urogenitale, centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas

La malattia di VHL è una mutazione ereditata rara del gene di VHL. La malattia è associata con i tumori che si formano negli organi multipli. Alcuni di questi tumori sono benigni, ma possono svilupparsi e danneggiare gli organi. VHL anche può causare i tumori cancerogeni nel rene o nel pancreas. RCC pregiudica circa 40% della gente con la malattia di VHL ed è una della maggior parte delle cause comuni della morte in relazione con la malattia nella gente con la malattia di VHL.

La mutazione di VHL induce le celle a perdere la loro capacità di rispondere correttamente ai livelli dell'ossigeno e piombo ad un'accumulazione delle proteine di HIF dentro la cella del tumore. Questo trattamento segnala in modo errato che le celle sono affamate di ossigeno, causando la formazione di vasi sanguigni e determinando la crescita del tumore. L'inattivazione della proteina del tumore-soppressore di VHL egualmente è osservata in più di 90% dei tumori sporadici di RCC. MK-6482 direttamente mira a HIF-2a, ostacolante la crescita della cellula tumorale, la diffusione e lo sviluppo anormale del vaso sanguigno.

Il trattamento dei tumori renali malattia-associati di VHL consiste della sorveglianza attiva fino a richiedere l'ambulatorio per il più grande di 3   dei tumori cm per impedire la malattia metastatica. Le procedure chirurgiche ripetute possono portare le complicazioni che significative altrettanti pazienti sviluppano l'insufficienza renale. L'ambulatorio non farà maturare i pazienti di malattia di VHL con RCC; l'ambulatorio soltanto è inteso per impedire la morte il cancro metastatico del rene.

“Opzioni di terapia che possono ritardare o evitano l'esigenza di chirurgia facendo diminuire la dimensione di tumore sono necessarie,„ ha detto Jonasch. “Questo agente potrebbe profondo cambiare il modo che gestiamo le lesioni in pazienti con la malattia di VHL.„

A partire dal taglio di dati, il test clinico a braccio unico aveva iscritto 61 paziente. Lo studio ha iscritto i pazienti adulti con una diagnosi di mutazione di germline della malattia di VHL, della terapia sistematica non priore del cancro, dei tumori non metastatici misurabili di RCC e di uno stato cooperativo orientale della prestazione (ECOG) del gruppo dell'oncologia di 0 o di 1.

I pazienti hanno ricevuto oralmente una volta giornalmente MK-6482 fino alla progressione di malattia, alla tossicità inaccettabile, o alla decisione del paziente o del ricercatore per ritirarsi. La dimensione di tumore è stata valutata da allora in poi a selezione e ad ogni 12 settimane. Nessun paziente ha avuto malattia progressiva sul trattamento e 58 pazienti (95,1%) rimangono sul trattamento.

La maggior parte dei eventi avversi in relazione con il trattamento (AEs) erano gradi 1 o 2 nella severità. Il grado 3 AEs si è presentato in 9,8% dei pazienti. Non c'era grado 4 o 5 AEs in relazione con il trattamento hanno riferito. Gli eventi avversi più comuni erano l'anemia (86,9%), fatica (57,4%), emicrania (36,1%), vertigini (31,1%) e nausea (24,6%). L'anemia è stata gestita sicuro con le iniezioni a lunga azione dell'eritropoietina.

“MK-6482 bene è stato tollerato ed avuto pochi effetti secondari,„ ha detto Jonasch. “Questo è il primo agente terapeutico che ha indicato l'efficacia e la sicurezza richieste per rendergli un'opzione reale per la gestione dei pazienti con la malattia di VHL.„

Gli studi futuri da considerare includono la prova se MK-6482 possa impedire lo sviluppo di nuove lesioni in pazienti con la malattia di VHL.