Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio esplora come i parassiti rispondono a mutamento climatico

Gli eventi di riscaldamento stanno aumentando di grandezza e di severità, minacciose molti ecosistemi universalmente. Mentre le temperature globali continuano a scalare, egualmente solleva le incertezze quanto alla relazione, alla prevalenza ed alla diffusione dei parassiti e della malattia.

Uno studio recente dall'università di Washington esamina le modalità che il parassitismo risponderà a mutamento climatico, fornente le nuove comprensioni dei ricercatori nella trasmissione di malattia. Il documento è stato pubblicato il 18 maggio nelle tendenze relative all'ecologia ed all'evoluzione.

Le configurazioni di rassegna sopra ricerca precedente aggiungendo quasi due decadi di nuova prova per sviluppare una struttura che mostra la relazione del parassita-host nell'ambito delle oscillazioni di clima.

Tradizionalmente, la ricerca in relazione con il clima è effettuata sopra le scale cronologiche lunghe, tuttavia, questo approccio unico esamina quanto gli eventi di riscaldamento “di impulso sempre più frequente„ alterano la trasmissione del parassita.

“Molto di che cosa è conosciuto circa come gli organismi e gli ecosistemi possono rispondere a mutamento climatico ha messo a fuoco sul riscaldamento graduale,„ ha detto l'autore principale Danielle Claar, un ricercatore postdottorale al banco di UW delle scienze dell'industria della pesca ed acquatiche.

“Il mutamento climatico causa non solo il riscaldamento graduale col passare del tempo, ma egualmente aumenta la frequenza e la grandezza degli eventi estremi, come le onde termiche.„

Claar ha spiegato che sia il riscaldamento graduale che l'impulso che riscalda possono ed influenzare gli ecosistemi, ma agisce in tal modo nei modi diversi. Gli organismi possono potere adattare e stare al passo con il riscaldamento graduale, ma un evento acuto di impulso può avere impatti improvvisi e profondi.

Le 2013-2015 “chiazze„ sono un tale evento estremo di impulso di calore che è stato collegato ad una diminuzione massiccia delle stelle di mare lungo la costa del Pacifico degli Stati Uniti e del Canada. Molte specie di stelle di mare, compreso la grande stella di mare del girasole, sono state decimate da un'epidemia improvvisa della malattia di spreco.

Cinque anni più successivamente, le popolazioni nella regione ancora stanno lottando per recuperare. Le acque anormalmente calde connesse con la chiazza sono pensate per favorire la diffusione del densovirus stella-associato del mare, la causa suggerita della malattia.

Gli autori confrontano la prevalenza di queste malattie marine ad una marea in aumento, ad una marea rifluente, o ad un tsunami. La trasmissione di malattia può aumentare o riflusso di concerto con il riscaldamento graduale o una serie di eventi di riscaldamento di impulso.

Tuttavia, un evento di riscaldamento di impulso severo potrebbe provocare un tsunami, “iniziando un allagamento o la siccità della malattia,„ come è stato osservato con le stelle di mare lungo il nord-ovest pacifico.

Tuttavia, non tutti gli eventi del calore di impulso causeranno la stessa risposta. Che cosa può avvantaggiarsi un parassita o un host particolare in un sistema può essere nocivo in un altro. Il riscaldamento può alterare il ciclo di vita di un parassita, limitare l'intervallo delle specie adatte ospite, o persino alterare la risposta immunitaria di ospite.

Alcuni platelminti che mirano alla fauna selvatica e gli esseri umani non possono sopravvivere a come lungamente in acque più calde, facenti diminuire la loro finestra per l'infezione del host.

Un altro studio recente di UW ha trovato che i parassiti trovati comunemente in sushi sono sull'aumento con i loro numeri che aumentano la volta 283 durante i 40 anni scorsi, sebbene la relazione fra gli eventi di impulso di calore e la loro abbondanza non fosse ancora chiara.

“Le relazioni fra i host, i parassiti e le loro comunità corrispondenti sono complesse e dipendono da molti fattori, rendenti i risultati difficili predire,„ ha detto Claar, che raccomanda i ricercatori fa le previsioni caso per caso per i loro diversi sistemi.

Gli autori concludono che piuttosto che una previsione di marea diretta, prevederebbero l'impulso che riscalda per causare “le marette vive con l'onda appartata e pericolosa occasionale.„

È importante che possiamo capire e predire come il parassitismo e la malattia potrebbero rispondere a mutamento climatico, in modo da possiamo preparare per ed attenuarci, impatti potenziali all'essere umano e salubrità della fauna selvatica.„

Danielle Claar, autore principale e ricercatore postdottorale, banco delle scienze dell'industria della pesca ed acquatiche, università di Washington

Source:
Journal reference:

Claar, D.C., et al. (2020) Pulse Heat Stress and Parasitism in a Warming World. Trends in Ecology and Evolution. doi.org/10.1016/j.tree.2020.04.002.