Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La selezione genetica ha potuto essere efficace ad individuare i casi undiagnosed di carcinoma della prostata

La selezione genetica per il carcinoma della prostata in ambulatori del GP ha potuto essere efficace a prendere i casi altrimenti undiagnosed della malattia, manifestazioni nuove di uno studio pilota.

Gli uomini “con codice con barre„ dei ricercatori per il loro rischio genetico di carcinoma della prostata provando ciascuna a 130 cambiamenti del DNA - ed hanno dato quelli agli assegni di seguito di elevato rischio.

Il loro studio ha trovato che la selezione della popolazione era sicura e fattibile e nuovi carcinoma della prostata identificati dentro più di un terzo degli uomini apparentemente in buona salute che sono stati trovati per avere i livelli elevati del rischio ereditato.

Il pilota era il mai visto nel Regno Unito per valutare la selezione genetica per il carcinoma della prostata nella popolazione in genere ed ora sarà seguito da uno studio su più vasta scala che potrebbe provare il potenziale di nuovo programma di 'screening'per la malattia.

L'istituto di ricerca sul cancro, di Londra e della fiducia reale delle fondamenta di Marsden NHS ha lavorato con i GPs per invitare più di 300 uomini caucasici in buona salute invecchiati 55-69 a partecipare alla selezione. I risultati dello studio pionieristico saranno presentati oggi (venerdì) alla società americana della riunione annuale virtuale (ASCO) dell'oncologia clinica.

Lo studio è stato costituito un fondo per dal consiglio della ricerca europeo con supporto supplementare da ricerca sul cancro Regno Unito e dall'istituto nazionale per la ricerca di salubrità.

I ricercatori hanno raccolto il DNA dai campioni della saliva di 307 uomini ed hanno esaminato per più di 130 cambiamenti genetici che possono influenzare il rischio di sviluppare il carcinoma della prostata, ciascuno da una piccola quantità.

Hanno combinato gli effetti dei cambiamenti genetici per definire ad ogni uomo un punteggio globale di rischio. Ciò a sua volta ha permesso che gli uomini fossero collocati nelle bande differenti di rischio secondo come il loro livello di rischio ha paragonato ad altri nella popolazione.

Gli uomini nei 10 per cento principali del rischio - 26 sui 307 - sono stati selezionati per la schermatura e sono stati contattati dai ricercatori. Di questi, 18 uomini accettati ed hanno subito una scansione di MRI e una biopsia e di questi 18 uomini apparentemente in buona salute, sette sono stati diagnosticati con carcinoma della prostata.

Il buon livello di assorbimento fra gli uomini e l'efficacia a diagnosticare la malattia undiagnosed indicano che la selezione della popolazione è possibile e potrebbe essere riprodotta su un disgaggio ancora più grande.

I ricercatori egualmente hanno esaminato quanto aggressivo i cancri di quelli all'interno dei 10 per cento principali del punteggio genetico erano. Tutti e sette i carcinoma della prostata risultati per essere trattabile tramite sorveglianza attiva, con un punteggio prostata-specifico medio (PSA) dell'antigene di 1,8 - un livello fra 0 e 2,5 è considerato sicuro.

Ora che l'iniziativa è stata indicata per essere fattibile, uno studio pilota completo, chiamato BARCODE1, è pronto ad essere lanciato. Questo studio comprenderà 5.000 pazienti da 70 pratiche del GP e gli obiettivi fornire una risposta definitiva sul ruolo potenziale della selezione genetica della popolazione per il miglioramento della rilevazione di carcinoma della prostata.

I ricercatori ritengono che la selezione genetica potrebbe individuare i cancri potenzialmente aggressivi più efficacemente del test di PSA - che è discutibile a causa dei sui tassi alti di sovra-diagnosi.

Studi il professor Ros Eeles, professore della guida di Oncogenetics all'istituto di ricerca sul cancro, Londra ed il consulente in oncologia clinica e Oncogenetics alla fiducia reale delle fondamenta di Marsden NHS, hanno detto:

“Il rischio di un uomo di carcinoma della prostata è determinato in parte da cui la combinazione almeno di 170 cambiamenti genetici differenti essi sembra ereditare.

“Il nostro studio pilota ha valutato il rischio genetico degli uomini provando a più di 130 cambiamenti genetici che sono stati collegati a carcinoma della prostata. Abbiamo indicato che barcoding genetico degli uomini può sicuro e efficacemente identificare quelli all'più ad alto livello del rischio per carcinoma della prostata, in modo da possono essere mirate a per gli assegni di seguito.

“Potevamo identificare i carcinoma della prostata dentro più di un terzo dei 18 uomini apparentemente in buona salute abbiamo trovato per che i livelli elevati del rischio ereditato. La nostra speranza è che il più grande studio pilota BARCODE-1 ora potrà definitivo indicare che la selezione genetica della popolazione per il carcinoma della prostata può migliorare in modo redditizio la diagnosi ed infine salvare le vite.„

È vitale che troviamo i modi di mettere la nostra conoscenza aumentata della genetica e della biologia di cancro per lavorare non solo per trovare i nuovi trattamenti, ma anche identificare i metodi mirati a per individuazione tempestiva della malattia.

Ciò è uno studio pilota iniziale emozionante quale per la prima volta nel Regno Unito dimostra che la selezione genetica per il carcinoma della prostata è sicura, fattibile e potenzialmente efficace. È grande da vedere che questa ricerca ora sta progredendo in un pilota su più vasta scala, in grado di se riuscito mostrare il potenziale di selezione genetica di essere un vita risparmiatore.„

Il professor Paul Workman, amministratore delegato dell'istituto di ricerca sul cancro, Londra

Il paziente Remy Smits, 59, ha detto:

“Ho firmato su per la prova dopo avere veduto i dettagli annunciati alla mia pratica del GP del locale. Sebbene risponda a tutti i criteri per unirmi, non ho pensato che fossi nel gruppo ad alto rischio. Ho avuto una prova di PSA non molto prima dell'aggiunta della prova ed era relativamente bassa (2,1) in modo da proprio sono stato sorpreso quando ho ottenuto richiesto indietro le indagini successive. Ho avuto altra prova di PSA, ho seguito da una scansione di MRI e poi definitivo da una biopsia dove hanno individuato il cancro la dimensione di un granulo della sabbia che è abbastanza notevole.

“Sono stato messo nell'ambito “di sorveglianza attiva„ ed entro in clinica al Marsden reale semestralmente per la prova di PSA di ripetizione e le scansioni di MRI.

“Mentre la realizzazione che ho cancro ha provocato un shock; Ritengo meglio sapente che sia stata identificata molto ad una fase iniziale. Egualmente ritengo che sia ora in una posizione molto migliore per prendere una decisione informata circa tutte le opzioni future del trattamento. Egualmente gradisco il fatto che fa parte di questa prova renderà ad una differenza per molti uomini in futuro.„

La diagnosi più iniziale e più veloce è spesso il tasto con successo a trattare il cancro. Facendo uso di selezione genetica per gli uomini più a rischio di carcinoma della prostata significherà che abbiamo una probabilità molto maggior di potere trattare con successo la malattia in una fase precedente, spesso con le procedure meno dilaganti e meno effetti secondari a lungo termine.„

Il professor David Cunningham, Direttore di ricerca clinica, il Marsden reale